Vasotomia della concha: che cosa è, indicazioni, descrizione della procedura, efficacia

Cistite

Un naso che cola è uno di quei sintomi che infastidiscono ogni persona almeno una o due volte l'anno. E sebbene, a prima vista, tale scarica nasale non sembri essere un problema particolare, molti ancora non sono d'accordo con questo, poiché a volte un naso che cola può diventare un compagno costante. Allo stesso tempo, non solo porta disagio al suo "proprietario", ma impedisce anche il mantenimento del solito modo di vivere, interferisce con la respirazione e il sonno. Le medicine che sono comuni nel mercato farmaceutico, in questo caso, non salvano o aiutano solo temporaneamente. E poi gli specialisti offrono il trattamento del paziente per mezzo di un metodo chirurgico, vale a dire, per fare una vasotomia del concha. Cos'è?

A proposito di operazione

Questo è un modo abbastanza efficace di trattare il naso costantemente bloccato a causa di una rinite vasomotoria o allergica. Sono queste malattie che servono come base per un tale intervento chirurgico. Di conseguenza, i loro plessi venosi cavernosi si espandono, risultando in un aumento dello strato della membrana mucosa e delle dimensioni delle concha nasali. In termini di quadro clinico, ci sono sintomi come la respirazione nasale ristretta, secrezioni di muco e / o starnuti frequenti. La congestione può causare stagnazione nelle vene del cervello inferiore, difetti nella circolazione del liquido cerebrospinale. Le complicanze della rinite sono principalmente polipi e antriti.

In questo articolo, consideriamo la vasotomia laser della concha.

La migliore soluzione

Puoi combattere il raffreddore per molti anni. È risaputo che i farmaci che contribuiscono alla vasocostrizione causano dipendenza in una persona, a seguito della quale, dopo aver interrotto la somministrazione, ritorna un naso che cola. La rinite cronica è un problema abbastanza serio, in quanto è difficile da trattare con i farmaci. Ciò è particolarmente vero nei casi in cui l'aumento della secrezione di muco è causato da reazioni allergiche o dalle specifiche dello stile di vita di una persona (ad esempio, lavorando con la polvere o con vari reagenti chimici). In tali situazioni, la soluzione migliore è la vasotomia del concha (spiegheremo di cosa si tratta).

Quanto è efficace questa procedura e cosa è nascosto sotto questo nome? Tali domande sono poste da quasi tutti i pazienti che ricevono una raccomandazione da un medico per usare un metodo terapeutico simile. Per comprendere le sottigliezze del processo chirurgico, è necessario prima conoscere i cambiamenti che si verificano nel naso durante la rinite cronica.

Come qualsiasi processo infiammatorio causa edema, il muco diventa più spesso a causa di esso, e aumenta la secrezione. Questo porta al passaggio ostruito dell'aria attraverso i passaggi nasali. A causa del costante naso che cola appare ipossia del cervello della testa. Per evitare tali complicazioni pericolose, è necessaria una vasotomia, che si riferisce all'asportazione di quei tessuti che sono stati sottoposti ad infiammazione di tipo cronico. Il risultato di questa procedura è una violazione dell'afflusso di sangue alla mucosa gonfia, il suo spessore diminuisce e l'accesso all'aria diventa più libero.

Chi dovrebbe subire un intervento chirurgico sul concha?

La vasotomia delle conchiglie nasali (ciò che è interessante per molti) deve essere effettuata solo in caso di inefficacia della terapia con l'uso di medicinali. Oltre alla rinite cronica, l'intervento del chirurgo richiede altre patologie. Le indicazioni per la chirurgia sono:

  • ipertrofia delle mucose del naso, che può verificarsi non solo a causa del comune raffreddore, ma anche per agire come una malattia indipendente; si sviluppa spesso durante la pubertà;
  • dipendenza da droghe di effetti vasocostrittori a causa del loro uso prolungato, quando una persona semplicemente non può rifiutare la loro assunzione, e l'abolizione di tali farmaci aumenta solo l'edema e i prodotti mucosi;
  • Rinite del tipo vasomotore, che si sviluppa a causa della maggiore disponibilità di sangue nei gusci nasali e l'influenza di fattori rilevanti;
  • processi adesivi nella cavità nasale;
  • curvatura del setto del naso, che viola la pervietà delle sue mosse;
  • iperplasia epiteliale.

Il trattamento con farmaci in questi casi non avrà l'effetto desiderato. La vasotomia dei turbinati inferiori, secondo le recensioni, è l'unico modo per distruggere il comune raffreddore. I tessuti possono essere tagliati da un lato e da entrambi.

Controindicazioni all'operazione

Sebbene questo tipo di intervento non sia una procedura difficile e possa essere eseguito su base ambulatoriale, non si applica a tutti i pazienti. Ci sono tali situazioni quando la realizzazione di una vasotomia è vietata. Ecco perché, prima di decidere su tale procedura, devi prima ottenere consigli da un otorinolaringoiatra. C'è una lista di controindicazioni che impediscono l'attuazione della vasotomia del concha (che ora è noto), tra cui:

  • gravidanza e tempo di allattamento: poiché l'operazione non è di emergenza, deve essere posticipata per un periodo dopo il parto o la cessazione dell'allattamento;
  • esacerbazione di malattie nel tratto respiratorio superiore: se c'è un fuoco infiammatorio (ad esempio laringite, sinusite), allora la cavità nasale può ricevere un'infezione secondaria durante l'operazione o dopo di essa;
  • patologie di tipo infettivo acuto;
  • malattie del sangue insieme a conta piastrinica insufficiente o fattori di coagulazione, a seguito della quale la vasotomia non può essere eseguita a causa del rischio di shock emorragico;
  • patologia della natura mentale.

Come prepararsi per la chirurgia?

La vasotomia dei turbinati inferiori viene eseguita solo con l'eccezione di tutte le possibili controindicazioni di uno specialista. Per fare questo, devi superare tutti gli esami. Per escludere patologie infettive, una storia verrà accuratamente raccolta. Il medico rileverà la presenza / l'assenza di contatti con il paziente con quelle persone che hanno le relative patologie. Un otorinolaringoiatra verrà assegnato a test di questo tipo, ad esempio un coagulogramma e un controllo dell'account.

È molto importante concentrarsi sulla coagulazione del sangue e sui livelli piastrinici. Per eliminare l'infiammazione delle vie respiratorie, è necessario prendere in considerazione il numero di leucociti nel sangue, per esaminare i linfonodi e la parete del nasopharynx, situato dietro. Un altro metodo speciale di esame di un paziente è la rinoscopia, necessaria per valutare la condizione della mucosa nasale e il suo livello di pervietà. La procedura viene eseguita in breve tempo su base ambulatoriale.

Come viene eseguita la vasotomia?

Questa procedura viene eseguita principalmente sui gusci inferiori del naso su entrambi i lati. Il paziente è in una posizione seduta in questo momento. L'operazione dura dai quindici ai trenta minuti. I passaggi nasali sono anestetizzati prima di una vasotomia.

La chirurgia ha varietà come:

  • metodo strumentale, che viene effettuato per mezzo di un bisturi, si verifica l'escissione della membrana mucosa e i vasi sono "sigillati";
  • vasotomia a onde radio del concha;
  • vasotomia laser: questo metodo è indolore e senza sangue, attualmente il più ampiamente distribuito;
  • resezione del vuoto eseguita inserendo un tubo speciale nello strato sotto la membrana mucosa e formando una pressione negativa; di conseguenza, l'area ipertrofica viene aspirata e l'epitelio si restringe significativamente;
  • criodistruzione, consistente nel fatto che la mucosa viene bruciata con azoto liquido.

In alcuni casi, la vasotomia sottomucosa del concha nasale viene eseguita contemporaneamente alla turboplastica, cioè all'asportazione del setto nasale. In alcuni casi, è necessario condurre una conchotomia, che elimina non solo il tessuto ipertrofico, ma anche i polipi.

Caratteristiche del periodo postoperatorio

Molto spesso, il recupero richiede poco tempo. La durata del periodo di riabilitazione è direttamente correlata al metodo dell'operazione e una pratica comune è che i pazienti ricevano un ospedale per l'intero periodo di recupero.

Dopo le operazioni classiche, è necessario premere più volte il naso. I tamponi vengono infine rimossi solo dopo la formazione di croste dense.

In caso di risparmio al massimo grado di intervento chirurgico (ad esempio, in caso di vasotomia a onde radio delle conchiglie nasali inferiori), il paziente può lasciare la clinica letteralmente mezz'ora dopo la procedura.

Cosa è proibito in questo momento?

Nel periodo postoperatorio, a prescindere dallo stato e dal metodo del paziente, è vietato quanto segue:

  • camminare nella sauna, bagno, piscine e palestra;
  • correre in giro;
  • assumere bevande alcoliche;
  • sollevare oggetti pesanti.

Dopo ogni vasotomia delle conchiglie nasali, secondo le recensioni, è necessario prendersi cura del naso e seguire con precisione tutte le raccomandazioni fornite dallo specialista ENT.

Nella maggior parte dei casi, gli esperti consigliano di lavare il naso più volte al giorno con soluzioni di sale (Acquamarina, Senza sale, Aqualor, Physiomer, Salin, Marimer, Dolphin, soluzione salina), e trattamento delle membrane mucose con qualsiasi olio neutro, ad esempio, pesca, vaselina o olivello spinoso.

Possibili complicazioni

La vasotomia sottomucosa dei turbinati inferiori non presenta alcun pericolo. Dopo la sua attuazione, c'è sempre gonfiore, croste e moccio grosso. Se si utilizza un metodo radionohm, laser o identico minimamente invasivo, lo stato ritorna normale già nel terzo o quinto giorno. Ma dopo l'intervento chirurgico - in un mese e mezzo.

Per ripristinare il normale funzionamento del naso, ci vuole tempo perché i tessuti guariscano e si gonfino. A volte i pazienti hanno bisogno di una re-chirurgia.

Come complicazione, si può fare un'infezione che può essere diagnosticata da febbre alta e rinite aumentata. Inoltre, in alcuni casi, si verificano atrofia della membrana mucosa e si verificano sintomi quali disagio e secchezza.

Se il paziente non riesce a seguire le raccomandazioni del medico, possono comparire sinechie o aderenze nel naso. La loro dissezione viene effettuata con metodi di chirurgia in anestesia locale.

Vasotomia: recensioni di pazienti e medici

Se l'operazione è stata eseguita correttamente, l'insorgenza di complicazioni è minima. Questo è un fattore che contribuisce alla vasotomia nell'ipertrofia dell'epitelio e della rinite cronica.

I pazienti parlano anche positivamente dell'operazione e dicono che la condizione è migliorata, il naso che cola è scomparso e nient'altro interferisce con la loro respirazione.

Vasotomia del conchae nasale - un'efficace operazione per combattere la renite vasomotoria

La vasotomia è indicata per compromissione della funzionalità respiratoria con una mucosa allargata. Durante l'operazione, una parte dei piccoli vasi della cavità nasale viene distrutta. Questo ti permette di regolare la contrazione patologica, mentre riceverai un risultato positivo (per tutta la vita) positivo del trattamento.

Indicazioni per la chirurgia

La vasotomia del naso è prescritta in caso di rinite cronica o rinite, che non è il risultato di lesioni infettive o reazioni allergiche. Malattie che sono corrette dalla vasotomia:

  • ipertrofia delle mucose nei gusci nasali (può svilupparsi a seguito di rinite frequente e come patologia indipendente);
  • dipendenza da gocce di vasocostrittore sullo sfondo del loro uso a lungo termine (a seguito della cessazione del ciclo, si sviluppa edema persistente);
  • rinite vasomotoria (sullo sfondo di un aumentato apporto di sangue alla mucosa);
  • rinite cronica;
  • aderenze nella cavità nasale;
  • curvatura del setto (a seguito di ferita o congenita);
  • patologia epiteliale (iperplasia).

Controindicazioni

Il recupero della respirazione nasale attraverso la vasotomia è controindicato in:

  • periodi di gestazione e allattamento;
  • processi infettivi nel tratto respiratorio superiore (sinusite, laringite, ecc.);
  • lesioni infettive del corpo nella fase acuta;
  • disturbi mentali;
  • malattie del sistema ematopoietico.

formazione

Prima dell'operazione, è necessario raccogliere anamnesi e passare una serie di test:

  • esami del sangue (totale, coagulazione, ecc.);
  • rinoscopia;
  • esame ecografico delle appendici del naso;
  • CT della cavità nasale.

Alcune settimane prima della procedura prescritta, il paziente deve interrompere l'assunzione di fluidificanti del sangue.

Dovremo rifiutare di visitare luoghi pubblici per escludere la possibilità di infezione da infezioni otorinolaringoiatriche.

Tipi di operazione

Dopo l'esame, il medico seleziona il metodo di funzionamento. Ad oggi, ci sono diverse tecniche:

  • strumentale (vasi rimossi con un bisturi);
  • onde radio;
  • galvanokausticheskaya;
  • ultrasuoni;
  • laser;
  • criochirurgia;
  • resezione del vuoto.

A volte una vasotomia è combinata con la turboplastica (rimozione del setto) o con la conchotomia (rimozione dei polipi). Più spesso l'operazione è unita a settoplastica.

classico

L'operazione dura da 5 a 10 minuti. Il paziente è sotto l'influenza dell'anestesia locale. Un coltello elettrico o radio viene introdotto nell'area di lavoro attraverso un passaggio endonasale, dopo di che escono i vasi che passano tra la membrana mucosa e il periostio. I vasi sono coagulati da corrente ad alta frequenza o ultrasuoni. Il danno ai tessuti adiacenti durante la procedura è minimo.

Metodo strumentale

Durante la procedura, il paziente è in anestesia locale. Il tempo dell'operazione varia da 30 minuti a 60. In una piccola incisione interna, uno specialista inserisce un raspatore e asporta i tessuti mucosi invasi. Dopo l'intervento, il paziente viene posto tamponi. Prima di completare la guarigione della mucosa, il paziente deve lavare la cavità da solo per prevenire la formazione di una crosta.

Metodo ad ultrasuoni

L'operazione viene eseguita in anestesia locale e non richiede più di 20 minuti. Una guida d'onda viene inserita nei tessuti sottomucosi dei turbinati inferiori. Attraverso questo conduttore serve ultrasuoni, causando l'adesione delle pareti dei vasi sanguigni, che sono la causa dello sviluppo di edema.

Immediatamente dopo la vasotomia, il paziente viene posto tamponi nelle narici e gli è permesso di tornare a casa. La funzione respiratoria viene ripristinata 3-6 giorni dopo la procedura.

cryolysis

Lo strato mucoso delle cavità nasali viene raffreddato usando una sonda. Di conseguenza, piccoli frammenti di ghiaccio che distruggono i vasi si formano nei tessuti.

Metodo laser

La tecnica si riferisce al numero di minimamente invasivo. Il paziente è sotto l'azione dell'anestesia da applicazione. Con l'aiuto di un laser, il medico cerca di distruggere i piccoli vasi sanguigni. Mezz'ora dopo la vasotomia, il paziente viene sottoposto all'esame per eliminare la possibilità di sanguinamento. L'operazione ha un effetto positivo pronunciato, che può essere osservato immediatamente dopo l'intervento. Il rischio di recidiva dopo vasotomia laser è minimo. Ma il periodo postoperatorio è irto di limitazioni:

  • Non esporre il corpo a temperature elevate (bagni, saune);
  • è necessario limitare l'attività fisica;
  • non bere bevande alcoliche.

Dopo l'intervento, il paziente deve osservare l'igiene della cavità nasale, utilizzando mezzi speciali prescritti da un medico.

ATTENZIONE! Durante la vasotomia laser, il paziente deve essere immobile. Anche movimenti insignificanti possono influenzare negativamente i risultati dell'operazione.

Tecnica delle onde radio

La vasotomia a onde radio si basa su un effetto termico. L'elettrodo, che viene fornito ai tessuti molli, a contatto con loro produce calore. Di conseguenza, il tessuto viene riscaldato e distrutto (nel caso di una vasotomia, il medico controlla la distruzione delle navi).

L'intervento chirurgico avviene in anestesia locale: un'iniezione di anestetico viene iniettata nella mucosa trattata con il farmaco anestetico.

Il metodo ha diversi vantaggi:

  • nessun rischio di forti emorragie;
  • bassa invasività;
  • breve periodo di riabilitazione;
  • sterilità;
  • effetto cosmetico alla fine della riabilitazione (non si forma tessuto cicatriziale).

Resezione del vuoto

Il paziente è in anestesia generale. Con l'aiuto di un endoscopio, il chirurgo controlla il corso dell'operazione. Un piccolo accesso è organizzato nella membrana mucosa, attraverso la quale lo specialista inserisce un dispositivo speciale (tubo collegato alla pompa) nei tessuti sottomucosi. Il bordo tagliente dello strumento eccita il tessuto ipertrofico e la pompa del vuoto rimuove i frammenti rimossi con il sangue attraverso la cavità del tubo.

settoplastica

La settoplastica viene utilizzata quando i problemi respiratori sono causati da una curvatura del setto nasale. In questo caso, il paziente viene sottoposto ad intervento chirurgico in anestesia generale. Dopo l'intervento, rimane in ospedale per 2 giorni.

ATTENZIONE! Gli specialisti prevedono di condurre insieme settoplastica e vasotomia per minimizzare gli effetti spiacevoli degli interventi (condizioni stressanti nel paziente, necessità di anestesia, ecc.).

Il metodo consiste nell'asportazione di un frammento di cartilagine o osso, che copre la cavità nasale. Durante l'intervento chirurgico, il chirurgo utilizza l'accesso endonasale.

Il metodo endoscopico è classico. L'endoscopio consente di controllare la procedura e calcolare con precisione i movimenti degli strumenti. Cliniche dotate di attrezzature moderne, pratica settoplastica laser. Questa tecnica a basso impatto può ridurre significativamente il rischio di infezione del paziente e il tempo di riabilitazione dopo l'intervento.

complicazioni

La maggior parte delle tecniche implica l'uso su base ambulatoriale. Pertanto, il paziente, dopo essere stato a casa dopo l'operazione, dovrebbe controllare indipendentemente la sua condizione per rispondere ai sintomi allarmanti:

  • febbre (calore);
  • brividi e febbre;
  • forte dolore nella cavità nasale.

Questi sintomi indicano lo sviluppo di infiammazione sullo sfondo dell'infezione. L'infiammazione può svilupparsi indipendentemente da come è stata eseguita la vasotomia della concha nasale: laser, onde radio, chirurgia o altro. L'intervento chirurgico porta ad una diminuzione delle funzioni protettive del corpo. E anche se l'operazione è stata eseguita con un metodo minimamente invasivo, in presenza dei sintomi di cui sopra, è necessario consultare un medico.

La vasotomia sottomucosa delle conchas inferiori non è pericolosa per il paziente e molto raramente porta a complicanze. Il normale sintomo postoperatorio è lo scarico di muco denso dal naso, la formazione di una crosta e gonfiore. Tra le conseguenze indesiderabili sono:

  • atrofia della membrana mucosa (se le cellule importanti dell'epitelio sono state danneggiate, il processo inizierà a invertire la crescita dei tessuti);
  • perdita dell'olfatto (un sintomo sgradevole è temporaneo);
  • recidiva;
  • aderenze (la condizione richiede una correzione chirurgica).

La complicanza più grave, ma piuttosto rara, è la necrosi tessutale. Se il chirurgo ha rimosso troppi vasi e l'afflusso di sangue nel muco è rotto, i tessuti sani moriranno di fame e moriranno.

Sterilizzazione maschile (vasectomia): "per" e "contro"

La chirurgia della vasectomia (sterilizzazione maschile) crea processi irreversibili che contribuiscono all'oppressione e alla sospensione della funzione riproduttiva. La chirurgia viene eseguita con il consenso volontario del paziente. Durante l'operazione, i dotti deferenti sono bloccati, diventano impraticabili e le cellule spermatiche perdono la loro capacità di entrare nel seme.

Non confondere la vasectomia e la castrazione. Quest'ultimo comporta la rimozione dei testicoli.

La chirurgia della vasectomia è efficace quasi al 100%. Ma a condizione che sia condotto da uno specialista esperto - urologo o chirurgo. Per effettuare tali operazioni è necessaria una licenza per questo tipo di attività.

Prima di prescrivere l'operazione, il medico deve inviare l'uomo per un esame dettagliato: un ECG, la consultazione di un urologo. Inoltre, vengono eseguiti esami generali di urina e sangue e sangue per AIDS, sifilide, epatite B e C.

L'operazione viene eseguita in anestesia locale. Si ritiene che, secondo alcune caratteristiche, la sterilizzazione degli uomini sia più facile della femmina, perché quando una vasectomia non apre la cavità addominale. L'incisione è praticata nell'inguine sopra il dotto spermatico, è isolata e le estremità sono legate. Quindi la ferita viene chiusa con materiali di sutura autoassorbibili. L'operazione dura circa 20 minuti. Il paziente di casa può essere rilasciato lo stesso giorno in cui viene eseguita l'operazione. Il pieno ritorno di tutte le funzioni arriva in una settimana. Quando tutti gli effetti collaterali scompaiono, puoi tornare al sesso.

"Pro", "contro" e le conseguenze della sterilizzazione maschile

I "vantaggi" di questo intervento chirurgico comprendono l'assenza di gravi complicanze. Inoltre, le funzioni sessuali dopo la vasectomia rimangono invariate, la chirurgia non influenza la produzione di ormoni sessuali. Inoltre, l'operazione non influenza la qualità, la durata e la sensazione dei rapporti sessuali, tranne, ovviamente, il fatto che il partner non sarà in grado di rimanere incinta.

La vasectomia presenta degli svantaggi: la possibilità di apertura spontanea dei dotti seminali e un lungo periodo postoperatorio (circa tre mesi), durante il quale si dovrebbe pensare a una contraccezione aggiuntiva. Inoltre, nei primi mesi un uomo può essere accompagnato da sensazioni sgradevoli e un po 'dolorose, può provare disagio.

Purtroppo, dopo l'operazione potrebbero sorgere alcune complicazioni. Tra loro ci sono:

  • ematomi scrotali
  • gonfiore
  • infezione
  • aumento della temperatura
  • brividi
  • dolore allo scroto

Se noti qualche complicazione in te stesso, dovresti consultare immediatamente un medico. Inoltre, vai immediatamente in ospedale se il tuo partner non ha iniziato un'altra mestruazione.

C'è un tale concetto di vasectomia inversa. Questa è un'operazione che restituisce fertilità a un uomo. È effettuato a condizione che richieda fino a quattro anni dopo una vasectomia. Questa operazione restituisce più della metà delle funzioni riproduttive maschili e la capacità di avere figli.

La vasectomia non è raccomandata per gli uomini che prevedono di avere un bambino in futuro. L'operazione viene eseguita solo dopo aver raggiunto i 30-35 anni di età e purché l'uomo abbia già almeno due figli

Vasectomia: miti su di esso

Sterilizzazione = la castrazione è un errore! Quando i testicoli di vasectomia continuano a svolgere la sua funzione diretta - per produrre testosterone. Dopo l'operazione, il volume di sperma non diminuisce, la qualità dei rapporti sessuali non si deteriora. L'operazione non rende un uomo inferiore, solo lo sperma è perso l'opportunità per la fecondazione.

Non si può tornare indietro. Recentemente, le operazioni di vasectomia inversa sono sempre più eseguite. Dopo circa il 60% degli uomini, la loro capacità di avere figli ritorna. Tuttavia, ogni anno queste opportunità sono ridotte del 10%.

Opinione delle donne sulla sterilizzazione maschile

Catherine: "Il mio atteggiamento nei confronti della vasectomia è ambiguo. Non lo so, buono o cattivo. Personalmente, non oserei mai farlo. Ma recentemente mio marito mi ha stupito con la notizia che aveva fatto una vasectomia. Certo, sono rimasto scioccato! Abbiamo già tre figli e ha sostenuto la sua decisione dicendo che non vuole più che io partorisca. E a lui non piace proteggersi. Personalmente, la mia opinione è questa: vuole solo camminare nella sua vecchiaia e questo non avrebbe conseguenze. E l'operazione in questo caso è come un preservativo riutilizzabile. "

Natalya: "Io sono" per "vasectomia". Di recente, ha persino convinto il marito ad avere un'operazione. È vero, le suppliche hanno richiesto circa sei mesi. La moglie pensò che dopotutto sarebbe diventato un uomo incompleto. Ho dovuto rileggerlo un sacco di articoli, siamo andati insieme a un consulto con un medico, che ha messo tutto sugli scaffali. Dopo tanto pensare, mio ​​marito finalmente acconsentì. Ora abbiamo una nuova vita - non pensiamo alla contraccezione (abbiamo già due figli, non tireremmo un altro bambino) e ottenere un vero piacere dal rapporto senza pensare a nessuna conseguenza ".

Sterilizzazione maschile: effetti ed effetti collaterali

In alcune situazioni di vita, il bisogno sorge quando possibile e le gravidanze indesiderate dovrebbero essere prevenute. In questo caso viene utilizzata la contraccezione d'emergenza, applicata dopo un rapporto non protetto. Bere o non bere Ci sono vari modi per prevenire una gravidanza non pianificata. Oggi, entrambe le compresse acquistate in farmacia e le ricette popolari sono popolari. Allo stesso tempo,...

Preservativo - uno dei più antichi metodi di contraccezione. Alcuni dati confermano l'informazione che il prototipo di questo rimedio era conosciuto nell'antico Egitto e a Roma. Ora noto come preservativo femminile e maschio. Ma nei tempi antichi questi contraccettivi non sembravano come ora. Un preservativo moderno simile è apparso su...

La vasectomia (sterilizzazione) è un intervento chirurgico in cui avviene la legatura o la rimozione di parte dei vasi deferenti che collegano l'uretra ai testicoli (visibile nella foto). Dopo l'intervento chirurgico, non vi è alcuna mancanza di erezione ed eiaculazione negli uomini, il che rende possibile continuare ad avere rapporti sessuali. I testicoli non perdono la loro funzione e lo sperma nella selezione ha la forma usuale. L'unica differenza è che non ci sono spermatozoi nell'eiaculato.

La durata dell'operazione è di 15-20 minuti, mentre l'ospedalizzazione non è necessaria dopo una vasectomia. Viene effettuato solo sulla base del consenso volontario. E non confondere la vasectomia con la castrazione, in cui i testicoli vengono completamente rimossi e lo sperma è assente in quanto tale.

Chi ha bisogno di sterilizzazione?

I medici di solito consigliano la vasectomia per gli uomini che hanno figli e non vogliono più ricostituire la loro prole. Consiglia anche la sterilizzazione per le persone con gravi malattie mentali ereditarie o croniche. Inoltre, la vasectomia dovrebbe essere fatta agli uomini per le cui mogli la gravidanza è controindicata per qualsiasi motivo medico. Prima di una vasectomia, dovresti riflettere attentamente sul tuo atto, poiché le conseguenze possono essere irreversibili.

Vantaggi e svantaggi della sterilizzazione

I vantaggi della vasectomia sono i seguenti:

  • La sterilizzazione maschile e femminile è utilizzata come metodo efficace di contraccezione. Poiché lo sperma perde le sue proprietà funzionali, è impossibile concepire un bambino dopo la vasectomia.
  • L'efficacia di questa operazione è del 98%.
  • Dopo l'intervento chirurgico, la qualità della vita sessuale non si deteriora. Tutte le funzioni del corpo funzionano nella stessa modalità di prima della sterilizzazione.
  • Tutti gli interventi chirurgici avvengono sulla superficie dell'organo sessuale maschile, quindi la percentuale di complicanze diminuisce a zero.
  • Secondo i medici occidentali, la vasectomia è usata come un modo per rallentare l'invecchiamento del corpo maschile aumentando l'attività ormonale del sistema riproduttivo.

Le conseguenze e gli svantaggi della sterilizzazione sono i seguenti:

  • Il metodo include la probabilità di irreversibilità del processo (nel 40% di tutti i casi, lo sperma non viene reintegrato con lo sperma)
  • Dolore postoperatorio periodico non lungo
  • La contraccezione deve essere utilizzata per tre mesi dopo la vasectomia.
  • Il rischio di errore medico o reazione avversa del corpo all'anestesia durante l'intervento chirurgico
  • La sterilizzazione maschile non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili.
  • Lo sperma può ripristinare la sua funzione a causa della ripresa del flusso degli spermatozoi

Chirurgia per sterilizzazione maschile

Il processo di vasectomia avviene in anestesia locale. Il medico esegue due incisioni a strati delle membrane dei testicoli e dello scroto e quindi taglia i dotti deferenti. La preparazione per la chirurgia include:

  • Ricerca nel laboratorio del sangue e delle urine
  • Test per malattie come AIDS, epatite e sifilide
  • Esame urologico
  • ECG

La probabilità del ripristino della possibilità di concepimento

La vasectomia inversa è una procedura chirurgica, dopo la quale c'è una probabilità che la capacità di concepire i bambini ritornerà, lo sperma restituisce le sue proprietà funzionali. Ma questo accade nelle condizioni in cui non sono trascorsi più di 5 anni dal momento della sterilizzazione, e non vi è alcun malfunzionamento nel corpo. La reversibilità della vasectomia si verifica nel 60% dei casi, ma dipende dalla qualità dell'operazione e dalle capacità professionali del chirurgo. Dopo 10 anni, la probabilità di recupero è ridotta al 20%.

Effetti collaterali di vasectomia e complicanze

Qualsiasi intervento chirurgico può avere conseguenze spiacevoli, vazektomiya non fa eccezione. Le complicazioni durante la sterilizzazione maschile possono essere le seguenti:

  • gonfiore intorno all'incisione
  • infezione della ferita
  • accumulo di sangue nello scroto
  • gonfiore dello scroto e dell'organo urinario
  • il verificarsi di brividi nei testicoli
  • aumento della temperatura dopo l'intervento chirurgico

Vasectomia: costo della chirurgia

Nel nostro paese, la chirurgia vasectomia non è un'innovazione, tuttavia, non è fatta in tutte le cliniche. Quando si sceglie una struttura medica per la sterilizzazione maschile, è necessario prestare attenzione alle qualifiche del medico, alla reputazione della clinica stessa e alla qualità del servizio. Il prezzo dell'operazione potrebbe essere il più vario.

Tuttavia, il desiderio di un uomo di fare un intervento di vasectomia può costare molto di più. Il prezzo di tale operazione aumenterà notevolmente.

Vasotomia maschile

Conformemente all'articolo 37 dei principi fondamentali della legislazione della Federazione russa sulla protezione della salute dei cittadini (1993): "La sterilizzazione medica come metodo contraccettivo può essere eseguita solo da una dichiarazione scritta di un cittadino che abbia almeno 35 anni o abbia almeno due figli, il consenso di un cittadino - indipendentemente dall'età e dalla presenza di bambini ". Vasotomia (vasoresection) è un'operazione chirurgica in cui la legatura e l'intersezione del dotto deferente viene eseguita negli uomini. Porta alla sterilizzazione - l'incapacità di avere figli.

Nel nostro paese, la sterilizzazione è diventata negli ultimi anni una soluzione sempre più diffusa al problema della contraccezione. Dal 1990, l'uso della sterilizzazione nelle donne con il loro consenso e per ragioni mediche è stato consentito dalla legge, e dal 1993, sia negli uomini che nelle donne.

Le indicazioni per la sterilizzazione chirurgica possono essere: la mancanza di volontà degli sposi di avere figli per ragioni sociali o mediche (coniuge) e intolleranza ad altri metodi contraccettivi. La base può anche essere mentale (al di fuori della fase acuta) o malattia ereditaria.

Quando si sceglie questo metodo, è necessario ricordare che dopo l'operazione un uomo perde la capacità di avere figli. Pertanto, questo metodo è accettabile solo per coloro che sono assolutamente sicuri di non voler più avere figli. Quando si ha il minimo dubbio, è meglio rinviare la decisione e utilizzare altri metodi contraccettivi in ​​questo momento. Inoltre, va ricordato che il metodo di sterilizzazione chirurgica non protegge dall'infezione da malattie trasmesse sessualmente, incluso l'HIV.

La paura di un'operazione imminente e la paura di conseguenze a lungo termine sono abbastanza comuni. Qui è necessario indicare che la sterilizzazione non influenza in alcun modo il desiderio sessuale, la potenza e l'erezione. L'operazione ha un effetto al 100% e non ha nulla a che fare con la castrazione. Dopo di ciò, il paziente rimane un uomo a tutti gli effetti. Lo sfondo ormonale non è disturbato.

È necessario considerare la sterilizzazione chirurgica volontaria come un processo irreversibile, ma nonostante questo, alcuni pazienti richiedono il ripristino della capacità di avere figli. Ciò accade dopo il divorzio e il nuovo matrimonio, la morte di un bambino o il desiderio di diventare di nuovo padre, nonostante la convinzione apparentemente ferma del bisogno di sterilizzazione in passato.

Ci sono reali possibilità per il ripristino della funzione persa solo nei primi 3-5 anni dopo l'operazione (e quindi è discutibile). In seguito, il corpo smette di produrre spermatozoi a pieno titolo. L'operazione per ripristinare la capacità di avere figli è difficile da eseguire e non sempre ha successo. Allo stesso tempo è impossibile dare una garanzia del 100%, anche se l'operazione è stata completata fino a 5 anni. Pertanto, è meglio ricorrere a una soluzione cardinale del problema quando i bambini sono già lì o se ci sono serie indicazioni mediche.

Preparazione per la chirurgia

Non è richiesto alcun addestramento speciale prima della sterilizzazione. Spesso è necessaria solo una consultazione, in cui il medico spiegherà in dettaglio l'essenza dell'operazione e, soprattutto, le sue conseguenze.

La sterilizzazione maschile consiste nel bloccare il dotto deferente per prevenire la permeabilità dello sperma. L'operazione dura circa 20 minuti e di solito viene eseguita in anestesia locale. Su richiesta del paziente, è possibile eseguire l'operazione in anestesia generale (anestesia). La sua essenza è quella del dotto deferente che si interseca, le estremità del condotto sono legate.

In casi molto rari, ci possono essere: sanguinamento, infiammazione nella ferita, sindrome da dolore persistente.

Il paziente può essere libero già 15-30 minuti dopo l'operazione, a patto che si senta bene e non abbia dolore. Per due giorni, occorre prestare attenzione per evitare lo sforzo fisico.

Dopo alcuni giorni, è necessario venire di nuovo nello studio del medico e analizzare l'assenza di spermatozoi nell'eiaculato. Il periodo di rilascio di sperma può durare fino a 3 mesi. Pertanto, fino a quando i test non confermano la sterilità dello sperma, è meglio usare altri metodi di protezione. La vita sessuale (protetta) può essere ripresa entro una settimana dall'intervento.

Vasectomia ?? contraccezione chirurgica per gli uomini

No. OMS garantisce servizi medici gratuiti e di alta qualità.

No. Il sistema CHI dovrebbe essere lasciato e riformato (ad esempio, abbandonare le compagnie di assicurazione)

No. Lasciare l'OMS, completando le garanzie per il denaro del paziente

Sì. Nella sua forma attuale, l'MLA non garantisce un'assistenza medica efficace.

Sì. È necessario abbandonare l'assicurazione medica obbligatoria a favore di volontari

I materiali su questo sito sono informazioni verificate da specialisti in vari campi della medicina e sono destinati esclusivamente a scopi educativi e informativi. Il sito non fornisce consulenza medica e servizi per la diagnosi e il trattamento delle malattie. Le raccomandazioni e le opinioni degli esperti, pubblicate sulle pagine del portale, non sostituiscono le cure mediche qualificate. Le controindicazioni sono possibili. Assicurati di consultare il tuo medico.


ERRORE NOTIFICATO nel testo? Selezionalo con il mouse e premi Ctrl + Invio! GRAZIE!

Vasotomia della concha. Vasotomia sottomucosa del naso. Recensioni

Quando il naso non respira a causa di rinite vasomotoria o per una serie di altri motivi, i pazienti spesso ricevono una conchasvasomia nasale.

Questa operazione è progettata per migliorare l'afflusso di sangue e risolvere in modo permanente il problema delle violazioni della respirazione nasale.

Oggi esistono diversi metodi per condurre interventi chirurgici di questo tipo. Tutti hanno le loro caratteristiche, vantaggi e svantaggi, quindi, scegliendo un metodo specifico, devi prima ascoltare l'opinione del chirurgo, che certamente terrà conto di tutti i desideri del paziente.

Vasotomia del naso: che cos'è? Indicazioni per la chirurgia

La vasotomia è un metodo chirurgico per il trattamento delle malattie croniche del naso, che coinvolge la distruzione dei vasi della concha nasale in un modo o nell'altro, riducendo così il loro volume.

Durante l'operazione, i medici esfoliano la mucosa ed eliminano i fasci vascolari (venosi), provocando il deterioramento del flusso d'aria.

Inferiori nasali concha sono piccole protuberanze ossee situate sulle superfici laterali delle narici.

Sono coperti da una membrana mucosa con uno strato sottomucoso pronunciato, che è responsabile per l'umidificazione e il riscaldamento dell'aria inalata da una persona.

Ma con un numero di malattie, gonfiore e ipertrofia della concha nasale si verificano a causa del maggiore riempimento di sangue dei numerosi vasi dello strato sottomucoso.

Ciò provoca un restringimento dei passaggi e un deterioramento del flusso d'aria durante l'inalazione, fino alla sua completa impossibilità.

  • vasomotore, compresa la rinite medica;
  • rinite cronica;
  • patologie endocrine che provocano l'ipertrofia della concha.

I bambini possono anche essere prescritti se sono indicati. A seconda che siano interessate entrambe le metà del naso o solo una, può essere eseguita una vasotomia bilaterale e unilaterale.

Controindicazioni per vasotomia del concha

Per molti pazienti, l'unico modo per ripristinare la normale respirazione è la vasotomia, l'operazione ha poche controindicazioni, tuttavia, quando sono presenti, non può essere prescritta. Si tratta di:

  • eventuali malattie infettive acute;
  • processi purulenti nei seni paranasali, nelle orecchie e in altre parti degli organi ENT;
  • esacerbazione di patologie croniche;
  • malattie del sangue.
Fonte: nasmorkam.net Se a un paziente viene diagnosticata una sinusite cronica, può verificarsi una vasotomia prima o contemporaneamente alla vasotomia.

Quali test per la vasotomia? Preparazione per la chirurgia

Prima della procedura, i pazienti devono sottoporsi a una serie di esami necessari per confermare la necessità di un'operazione e identificare possibili comorbidità. Pertanto, i pazienti hanno bisogno di:

  • esami del sangue;
  • passare attraverso la rinoscopia (esame endoscopico della cavità nasale);
  • Ultrasuoni dei seni paranasali (echosinusoscopy);
  • a volte CT o RM.


2 settimane prima della data stabilita, si raccomanda di abbandonare cattive abitudini, compreso il consumo di alcol, e anche di interrompere l'assunzione di anticoagulanti (inclusi Aspirina, Fenilina, ecc.), Se sono stati prescritti da altri specialisti per eliminare o prevenire determinati disturbi.

Tipi di vasotomia: come si fa l'operazione?

Esistono diverse tecniche per ridurre il volume della concha. Quale è più adatto al paziente, decide l'otorinolaringoiatra sulla base della natura della malattia attuale, delle caratteristiche individuali del paziente, dell'età, ecc.

Recentemente, gli interventi chirurgici classici stanno svanendo, lasciando il posto a moderne manipolazioni minimamente invasive.

strumentale

La chirurgia aperta è un metodo tradizionale per rimuovere l'ipertrofia della conchiglia. A seconda della situazione, il medico può suggerire il trattamento utilizzando una delle seguenti tecniche:

Di regola, la vasotomia del naso viene eseguita con sedazione, cioè durante la procedura il paziente è cosciente, in grado di comunicare e svolgere le istruzioni del chirurgo, ma allo stesso tempo non avverte dolore ed è inibito a causa dell'introduzione di forti sedativi. Meno comunemente, la procedura viene eseguita in anestesia locale o generale.

Le navi si riprendono dopo la vasotomia nel tempo? Di solito non, come al loro posto rimane tessuto cicatriziale, che è la prevenzione della ricaduta.

Turbinoplastika

Il metodo è usato nei casi più gravi e consiste nel rimuovere una parte della concha nasale attraverso una piccola incisione, sebbene la mucosa sia preservata.

È altamente indesiderabile rimuovere completamente queste strutture anatomiche, poiché ciò può portare allo sviluppo di conseguenze indesiderabili, in particolare, l'incapacità di respirare attraverso il naso, sebbene non vi siano ragioni oggettive per tale violazione.

Tra tutti i metodi di intervento chirurgico, la turboplastica è considerata la più efficace.

Questa operazione sul conchae nasale dà l'effetto più pronunciato e duraturo, ma poiché è piuttosto traumatico, spesso dopo di esso ci sono delle complicazioni.

Distruzione del rasoio o conchiglia con microdebrider

Il metodo si riferisce al numero di chirurgici. Il suo uso consente la turbinoplastica o la conchotomia, nonché la vasotomia sottomucosa.

La principale differenza rispetto all'operazione classica è l'uso di uno strumento speciale: il rasoio. È una sorta di elettrocauterio: una lama rotante collegata ad una pompa elettrica, quindi quando viene applicata tutto il tessuto tagliato viene immediatamente rimosso dal campo chirurgico.

Vasotomia laser della concha

Questo metodo è uno dei più popolari perché è caratterizzato da basso costo, basso livello di trauma e alta efficienza. Quando i plessi venosi vengono rimossi dal laser, la guida di luce viene inserita nel turbinato e l'energia del raggio provoca l'evaporazione del tessuto.

Disintegrazione delle onde radio dei turbinati inferiori

Questo è uno dei più moderni metodi minimamente invasivi per l'eliminazione di tessuti e neoplasie patologicamente modificati. Implica l'introduzione di una sonda sotto la membrana mucosa, che produce onde radio.

Costringono le cellule a oscillare attivamente, il che porta ad un aumento della temperatura a valori elevati, alla coagulazione delle navi e alla normalizzazione delle dimensioni della concha. Spesso il metodo è chiamato distruzione delle onde radio, conchotomia o riduzione.

Koblatsiya

La vasotomia Cobrazionale (plasma freddo o riduzione quantica molecolare) comporta la creazione di un campo di plasma freddo attorno a uno strumento chirurgico, che porta alla comparsa di ioni di un certo tipo, provocando la rottura dei legami tra le molecole. È tra i metodi di chirurgia delle onde radio.

Quando si applica la coblatura, i tessuti si scaldano solo a 40-70 ° С. Ciò consente di risolvere i problemi esistenti con danni minimi alle strutture circostanti.

Disintegrazione ultrasonica

La distruzione dello strato sottomucoso si verifica a causa dell'azione delle onde ultrasoniche. Provocano l'incollaggio delle pareti delle navi colpite.

Di solito, la procedura è prescritta per le forme lievi di iperplasia, cioè quando il turbinato inferiore o entrambi aumentano leggermente di volume. In altre situazioni c'è una significativa probabilità che la malattia si ripresenti.

Resezione del vuoto

La sua essenza consiste nell'aspirazione delle cellule dello strato sottomucoso con uno speciale strumento di pompaggio creando una pressione negativa.

In generale, la resezione del vuoto è una direzione promettente in otorinolaringoiatria e in futuro potrebbe non essere meno popolare della disintegrazione di onde radio o laser.

Cryodestruction dei turbinati

L'essenza della criochirurgia consiste nel trattare la mucosa con una criosonda con una temperatura estremamente bassa. Di conseguenza, si formano grossi cristalli di ghiaccio nelle cellule, che distruggono le pareti cellulari.

La procedura provoca la trombosi capillare nel sito di esposizione, in conseguenza della quale si sbianca e il gonfiore scompare.

Galvanocautery

Questo metodo comporta la distruzione dei fasci vascolari con una corrente elettrica costante. Cauterizzazione si verifica toccando le aree interessate con un elettrodo caldo.

La procedura provoca la cicatrizzazione del tessuto, che porta alla spremitura dei plessi venosi e, di conseguenza, una diminuzione del volume dei concili nasali, e vi è una coagulazione istantanea (sigillatura) dei vasi, quindi la manipolazione non è accompagnata da sanguinamento. A volte è anche chiamato elettrocauterio o galvanocaustico.

Oggi, l'elettrocauterio sarà usato sempre meno poiché è considerato obsoleto. Esistono molti altri metodi che, con meno danni ai tessuti sani, producono un effetto più pronunciato.

Septoplasty e Vasotomia

Entrambe le procedure sono spesso combinate, poiché congenite o acquisite a seguito di lesioni (più spesso negli uomini) le deformazioni del setto possono anche contribuire all'insufficienza respiratoria.

La settoplastica consiste nel raddrizzare il setto nasale, che viene effettuato rimuovendo la parte sporgente della cartilagine o la cresta ossea.

Costo di

Il costo di una vasotomia dipende dal tipo di tecnica utilizzata, dalla valutazione dell'istituto medico, dalla sua posizione territoriale e dall'esperienza del medico.

Nei reparti di otorinolaringoiatria, la chirurgia classica può essere eseguita in modo assolutamente gratuito, mentre nelle cliniche private di Mosca e San Pietroburgo, l'eliminazione dell'ipertrofia con un dispositivo laser o Surgitron (disintegrazione delle onde radio) può costare da 3.000 a 30.000 rubli.

Riabilitazione dopo settoplastica e vasotomia

Di solito, il recupero avviene abbastanza rapidamente. La durata del periodo di riabilitazione dipende dal metodo di funzionamento e spesso i pazienti ricevono un congedo per malattia per l'intero periodo di recupero.

Dopo le operazioni classiche, il naso viene tamponato più volte. Infine, i tamponi vengono rimossi solo dopo la formazione di croste dense.

  • visitare il bagno, la sauna, le piscine, la palestra;
  • sollevare oggetti pesanti;
  • correre in giro;
  • bere alcolici

I pazienti devono curare attentamente il naso dopo vasotomia di qualsiasi tipo e seguire esattamente le raccomandazioni ricevute dallo specialista ENT.

Tipicamente, gli esperti raccomandano più volte al giorno di lavare con soluzioni saline (Aquamaris, Physiomer, Marimer, No-salt, Dolphin, Aqualor, Saline, salina) e trattare le membrane mucose con olio neutro, ad esempio vaselina, pesca, olivello spinoso.

Dopo interventi chirurgici per prevenire l'adesione dell'infezione, vengono spesso prescritti antibiotici ad ampio spettro. Se necessario, i pazienti possono assumere antidolorifici per alleviare il dolore.

Possibili complicazioni dopo l'intervento

Dopo la procedura, il gonfiore, il moccio grosso e le croste sono quasi sempre osservati. Quando si utilizza un laser, radiobath o simili tecniche minimamente invasive, la condizione viene normalizzata di circa 3-5 giorni, ma dopo l'intervento chirurgico - solo dopo 1-1,5 mesi.

Questo spiega il motivo per cui, dopo la vasotomia, il naso non respira di nuovo o l'odore è stato perso. Per il ripristino definitivo del normale funzionamento del naso, è necessario del tempo per la guarigione dei tessuti, l'eliminazione dell'edema, ecc., Sebbene talvolta i pazienti in tali casi necessitino di una seconda operazione.

La complicazione più probabile può essere l'aggiunta di infezione, può essere sospettata aumentando la temperatura del corpo, e anche se la rinite è aumentata, non importa quale. A volte si osserva anche atrofia delle mucose, che è accompagnata da secchezza e disagio.

Se i pazienti non rispettano le raccomandazioni del medico, in particolare, non trattano le membrane mucose con l'olio, si possono formare aderenze (sinechie) nel naso. La dissezione della sinechia della cavità nasale viene eseguita chirurgicamente in anestesia locale.

Recensioni

L'operazione è stata eseguita con un laser, non ha fatto male e tutto è finito rapidamente. Ora ho respirato normalmente per più di 5 anni e ho anche paura di pensare al ritorno ai farmaci vasocostrittori. Kristina, 27 anni

Questo è tutto rimosso e rilasciato alla libertà di lavare il naso con soluzioni saline e prendere antibiotici. I primi risultati dopo l'intervento hanno iniziato a manifestarsi solo dopo una settimana e mezzo, e alla fine sono riuscito a sentire la libertà di respirare solo dopo un paio di mesi. Andrey, 35 anni

È arrivato al punto che non sono uscito di casa senza una medicina. Ho provato a curare la malattia in molti modi, incluso il folk. Tuttavia, è solo peggiorato. Rivolgendomi ad una clinica privata, mi assegnarono il funzionamento del turbinato inferiore.

La procedura operativa richiede circa 5-10 minuti. Ma prima di questo, è necessario passare i medici appropriati e superare i test, e dopo di esso è necessario un certo periodo di recupero. La procedura mi ha aiutato a liberarmi della dipendenza dalle gocce e iniziare a respirare completamente con il mio naso. Peter,

Può essere fatto a pagamento e con un budget. Ho scelto quest'ultimo. È vero, l'anestetico doveva ancora comprare. Non ricordo il suo nome. Costava un po 'caro, ma tutto è andato senza dolore. Dopo l'operazione, il giorno può respirare solo con la bocca, poiché tutto guarisce nel naso.

Quindi gradualmente si apre la via respiratoria nasale. Sono stato dimesso dall'ospedale cinque giorni dopo l'operazione. Circa una settimana mi stavo riprendendo. Ora mi sento molto meglio. Già comincio persino a dimenticare quale sia la congestione cronica. Tatyana Alekseevna, 47 anni

Per molto tempo stavo gocciolando in vari modi per un po 'per sentirmi come una persona a tutti gli effetti che avverte tutti gli odori. Forse l'uso a lungo termine delle droghe e mi ha reso dipendente da loro. Ma ora vivo senza droghe e sono molto contento. Alla, 39 anni

Cos'è la vasectomia senza vasotomia, vantaggi, efficacia

Cos'è una vasectomia senza vasotomia? La vasectomia senza vasotomia (varici) fu descritta per la prima volta nel 1974 in Cina, nella provincia del Sichuan, dal Dr. Shunquiang Li. Con questo elegante metodo di vasectomia, l'accesso al dotto deferente viene ottenuto attraverso un piccolo foro di puntura nello scroto. Pertanto, non vi è alcuna necessità di dissezione e sutura per la chiusura della ferita. Questo metodo è stato introdotto per la prima volta negli Stati Uniti nel 1986 dal Dr. Marc Goldstein.

Qual è il nome originale per le vene varicose? Il nome cinese originale per le vene varicose è "Shu Jing Guan Zhi Shi Qin Chuan Fa", ad es. "Vazektomiya dal morsetto di puntura sotto il controllo della visione."

Vantaggi della vasectomia senza vasotomia

Quali sono i principali benefici di una vasectomia senza vasotomia? I benefici della varicevite sono un'apertura più piccola nella pelle dello scroto, meno ematomi e una minore incidenza di infezione.

Per PIP, di solito non è richiesta un'incisione. Per accedere a entrambi i dotti deferenti, un piccolo foro di puntura viene utilizzato nello scroto, lungo la linea mediana. Per questo motivo, i punti non sono necessari per la chiusura della ferita. L'isolamento del dotto deferente e la sua occlusione non sono accompagnati da danno vascolare, che riduce il rischio di ematomi. Inoltre, i vasi conservati dei dotti deferenti continuano a fornire testicoli ed epididimo, e quindi il rischio di danno ischemico agli organi dello scroto è ridotto. E infine, riteniamo che la seconda parte del termine "senza vasotomia" contribuirà ad alleviare la paura della vasectomia negli uomini che scelgono questo metodo di contraccezione.

L'efficacia della vasectomia senza vasotomia

Le vene varicose sono un metodo più efficace con una minore frequenza di reanastomozirovaniya rispetto alla vasectomia tradizionale?

Opzionale. VBV è un metodo per isolare il dotto deferente durante una vasectomia. Rispetto alla vasectomia tradizionale con un'incisione, vi è una minore incidenza di complicanze. L'efficacia delle vene varicose e la frequenza della rianastomizzazione dipendono dal metodo di occlusione e dalla lunghezza del dotto deferente resecato.

"Cos'è una vasectomia senza vasotomia, vantaggi, efficienza" e altri articoli della sezione Andrologia