priapismo

Potenza

Il priapismo è una patologia maschile piuttosto rara, espressa in un'erezione spontanea, incondizionata, capace di durare più di quattro ore, e talvolta diversi giorni.

Informazioni generali

Il priapismo colpisce solo circa lo 0,2% degli uomini che soffrono di disfunzioni sessuali o di malattie urologiche, ma, tuttavia, il priapismo merita attenzione a causa delle conseguenze molto gravi che minacciano i malati.

Come mostrato, il priapismo può colpire un uomo a qualsiasi età. Anche i ragazzi ne sono soggetti, dall'età di cinque anni.

Questa condizione non può essere considerata un segno di sessualità accresciuta - è una conseguenza di una violazione della circolazione del sangue nel pene a causa di vari motivi.

Dopo il rapporto sessuale, tale erezione non termina con l'eiaculazione e l'orgasmo, ma, al contrario, provoca molta sofferenza.

Allo stesso tempo, il pene ha un aspetto caratteristico - il suo corpo è denso e teso, e la testa del pene è in qualche modo pendente. Dopo un po ', il pene assume una sfumatura bluastra, mentre il prepuzio si gonfia notevolmente. Spesso sembra piegato verso lo stomaco. Né il rapporto sessuale né la masturbazione portano ad un indebolimento dell'erezione.

motivi

Le cause che possono provocare il verificarsi del priapismo sono attualmente poco conosciute e sono una combinazione complessa di molti fattori. Ma alcuni di loro possono essere identificati abbastanza definitivamente. Quindi, l'erezione patologica può essere provocata prendendo alcuni farmaci:

  • compresse per migliorare la funzione erettile (ad esempio il Viagra), nonché iniezioni nel pene per trattare l'impotenza;
  • agenti di coagulazione del sangue (ad esempio, eparina);
  • sedativi (come Prozac o Diazepam);
  • psicotropa (per esempio, Zipreksa).

Inoltre, il priapismo può svilupparsi a seguito di malattie esistenti. Questi includono:

  • leucemia (la causa più comune di priapismo);
  • l'anemia;
  • il melanoma;
  • tumore cerebrale, vescicale, renale o prostatico;
  • fratture da compressione della colonna vertebrale con compressione del midollo spinale;
  • sclerosi multipla;
  • gotta;
  • un aumento della viscosità del sangue con la formazione di coaguli;
  • diabete mellito;
  • avvelenamento con alcuni veleni o monossido di carbonio;
  • varie malattie del sistema genito-urinario.

Alcol o droghe possono anche causare la patologia descritta.

classificazione

In medicina, è consuetudine considerare due tipi di priapismo: ischemico (veno-occlusivo) e non ischemico (arterioso).

Nel primo caso, nei corpi cavernosi del pene, vi è una violazione del deflusso del sangue venoso, provocato dalla sua maggiore viscosità, dalla formazione di coaguli di sangue o dal ristagno venoso. Un'erezione nel priapismo è dolorosa e nei tessuti del pene ci sono ferite che possono causare impotenza.

Nel priapismo non ischemico, non vi è alcuna violazione del deflusso venoso, dovuto al fatto che, di regola, non ci sono sensazioni dolorose. Questo tipo di patologia è causata da un eccessivo afflusso di sangue nei corpi cavernosi del pene, il più delle volte a causa di lesioni al perineo o al pene.

Oltre a questi tipi di malattie, vi è anche intermittenza o pseudopapismo, in cui l'erezione si verifica durante la notte (più volte durante la notte), privando il paziente del sonno e provocando un forte dolore o una sensazione di pesantezza nel pene. Ciò accade, di norma, ogni notte e in alcuni casi durante il sonno diurno.

sintomi

Il principale sintomo del priapismo è un'erezione debilitante, che (con la forma ischemica della malattia) è accompagnata da forti sensazioni dolorose nel perineo, nel pene e nel retto. Tale erezione differisce da una normale in altre caratteristiche:

  • non è sessualmente attratta;
  • non passa dopo l'intimità sessuale, ma, al contrario, come risultato di essa può solo intensificarsi e diventare ancora più doloroso;
  • nel pene eretto, entrambi i corpi cavernosi sono pieni di sangue, mentre la testa continua a rimanere morbida e flaccida (anche la prostata e l'uretra non partecipano all'erezione descritta);
  • la pressione sanguigna nei corpi cavernosi è così forte che il pene è piegato verso lo stomaco;
  • L'attacco descritto non disturba il processo di minzione, ma il flusso di urina gira verso l'alto.

Questi fenomeni causano un pericoloso ristagno di sangue nei tessuti dell'organo e provocano un processo infiammatorio. Per questo motivo, in alcuni casi, il paziente può sviluppare cancrena del pene, che richiede l'amputazione.

diagnostica

Tutto quanto scritto sopra dovrebbe portare a una conclusione inequivocabile: se un uomo si trova con un'erezione che offra disagio e dura più di 4 ore, deve immediatamente contattare un urologo o un chirurgo.

La diagnosi in questo caso è fatta sulla base dei risultati dell'esame e ha condotto ulteriori esami. Per determinare il tipo di priapismo, un paziente è la dopplerografia dei vasi del pene e viene esaminata la composizione del sangue raccolto dai suoi corpi cavernosi.

Un importante studio sul priapismo è una biopsia del pene, che consente di determinare la vitalità dei suoi tessuti. Inoltre, per chiarire il quadro generale del priapismo del paziente, sono necessari un neurologo, un ematologo e un proctologo per esaminare il paziente.

Il priapismo deve essere distinto da una patologia simile in alcune caratteristiche - ipersessualità (satiriasi), in cui il paziente mantiene il desiderio sessuale, l'orgasmo, l'eiaculazione e le normali erezioni notturne.

trattamento

Il priapismo, di regola, non passa da solo e richiede l'aiuto obbligatorio e urgente di specialisti volti a preservare la funzione sessuale di un organo.

Nelle prime ore dopo la comparsa di un'erezione persistente, vengono offerte al paziente compresse fredde o sedute (con priapismo ischemico), nonché somministrazione intramuscolare o endovenosa del farmaco Relanium e farmaci che migliorano le condizioni del sangue. In alcuni casi, aiuta il blocco di Novocainic.

Durante un attacco a lungo termine (più di 6 ore), il sangue viene risucchiato dai corpi cavernosi e sostituito con un uguale volume di una speciale soluzione salina, e quindi viene somministrata la somministrazione intracavernosa di farmaci per alleviare il gonfiore e ridurre la pressione nei vasi sanguigni (il più delle volte è Fenilefrina o Mezaton).

Se l'attacco dura più di due giorni, i medici considerano la possibilità di un intervento chirurgico di smistamento o falloprotesi, perché la levigatezza dei muscoli durante questo periodo è disturbata e l'efficacia di altre azioni terapeutiche è assente. Ma la forma arteriosa della malattia esclude l'uso di questo metodo.

prevenzione

Per prevenire il verificarsi del priapismo, gli uomini dovrebbero essere attenti alla loro salute, aderendo a diverse regole:

  • È tempo di curare malattie urologiche, neurologiche ed ematologiche.
  • Evitare lesioni al pene.
  • Assumere farmaci solo come prescritto dal medico, attenendosi rigorosamente al dosaggio indicato.

prospettiva

Quando si verifica un attacco priapismico, è importante che gli uomini ricordino che è pericoloso ritardare il trattamento con uno specialista, a causa dell'erezione prolungata, può sviluppare impotenza, così come la necrosi e la cancrena del pene. Col tempo, il trattamento iniziato consente al paziente di restituire rapidamente la salute e la potenza maschile.

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio

La prostatite è un'infiammazione acuta o cronica del tessuto ghiandola prostatica di natura batterica o asettica, che può portare a infertilità e disturbi della minzione.

priapismo

Il priapismo è un'erezione patologica (dolorosa) del pene, accompagnata da sintomi e dolori spiacevoli che non finiscono dopo il rapporto sessuale.

Allo stesso tempo, i rapporti sessuali in sé non possono finire in orgasmo ed eiaculazione, e il processo di rapporto sessuale offre all'uomo solo sofferenza, invece di piacere. Questa condizione non è un segno di aumento della sessualità e si verifica a causa di disturbi circolatori nella zona genitale maschile.

Nel priapismo, il flusso sanguigno nel pene è bruscamente disturbato, il flusso di sangue attraverso le arterie può essere drammaticamente aumentato, o il flusso di sangue attraverso le vene è gravemente ostacolato.

A seconda di questo si distinguono

  • Variante non ischemica (arteriosa, indolore) del priapismo.
    In questo caso, l'erezione patologica sorge a causa di un aumento del flusso sanguigno attraverso l'arteria del pene, e le vene semplicemente non hanno il tempo di rimuovere il sangue dai corpi cavernosi. Questa forma si verifica raramente, di solito dopo gli infortuni o le operazioni sul perineo, ma è più favorevole alla terapia,
  • La variante ischemica (veno-occlusiva o dolorosa) del priapismo si verifica più frequentemente.
    Allo stesso tempo, il flusso venoso del sangue è disturbato a causa del sangue troppo viscoso o del suo ristagno, la formazione di piccoli coaguli di sangue, che rendono difficile bypassare i canali sottili dei corpi cavernosi e scorrere attraverso le vene contro la forza di gravità.

Come risultato della stagnazione, si forma il gonfiore dei tessuti del pene, e i vasi si contraggono ancora di più, e il sangue si condensa ancora di più. Il pene è come se disconnesso dalla circolazione.

Con il ristagno prolungato del sangue e dell'erezione, possono verificarsi danni ai tessuti del pene, fino alla perdita delle sue ulteriori funzioni e talvolta persino necrosi o cancrena.

motivi

Il priapismo può essere diviso in tipi, in base alla causa che lo ha causato.

Questi tipi includono:

  • priapismo idiopatico, che si verifica in adolescenti sani e uomini che non hanno problemi di salute generale e maschile,
  • priapismo stressante derivante dall'impatto di una forte situazione di shock - ad esempio, un'interruzione improvvisa dei rapporti sessuali a causa di un'esplosione, suoni aspri o disastri naturali. A livello della corteccia cerebrale, viene fissato il meccanismo di uno spasmo acuto dei vasi del pene durante il riempimento del sangue.
  • priapismo nelle malattie neurologiche o mentali. Quindi, l'epilessia, la nevrosi o la schizofrenia possono essere accompagnate da un'erezione dolorosa. Il priapismo colpisce persone con precedenti lesioni del cervello o del midollo spinale, encefalite e tumori del sistema nervoso.
  • priapismo nelle malattie del sangue (quando la sua viscosità e coagulabilità sono bruscamente disturbate), nelle malattie del cancro del sangue, nella forma di anemia falciforme, in alcune forme di allergia.
  • intossicazione e forma di dosaggio del priapismo si verifica quando esposti a scorpioni o veleni di ragno, uso di droghe psicotrope, alcool o droghe. A volte il priapismo è un effetto collaterale del trattamento con antidepressivi, farmaci anti-impotenza, psico-stimolanti.

I sintomi del priapismo

Il priapismo manifesta erezioni prolungate. Allo stesso tempo, è soggettivamente sgradevole, doloroso e dura più di 3-4 ore (a volte fino a 3-7 giorni).

Le sue caratteristiche principali sono:

  • La testa del pene non è piena di sangue, è morbida e, come se fosse appesa al tronco teso del pene, il pene si piega in un arco in direzione dell'addome.
  • Nel corso del tempo, il dolore si verifica, simile a quando le gambe diventano insensibili. Le sensazioni spiacevoli aumentano di intensità, dolore e tensione durano fino a quando l'erezione non passa.
  • C'è un forte dolore alla natura penetrante alla radice del pene, che si estende nell'inguine e nel retto.
  • Un uomo non sperimenta il desiderio sessuale, ma tende a un rapporto sessuale. Se è possibile, il sesso non apporta sollievo, eiaculazione e riduzione dello stress nel pene. Il rapporto sessuale può diventare doloroso.
  • Quando il priapismo, a differenza del rapporto sessuale, è possibile la minzione, ma a causa dell'innalzamento del pene verso l'alto, il flusso di urina sarà diretto verso l'alto, il che presenta difficoltà nello svuotamento della vescica.
  • La pelle del pene si arrossa e, con il progredire del processo, acquisisce cianosi.

diagnostica

Le domande sul priapismo sono trattate da urologi e chirurghi.

La base della diagnosi è la storia del paziente e l'esame del pene, con tutti i segni sopra descritti.

È necessario determinare la forma della malattia, per questo scopo viene eseguita l'ecografia dei vasi del pene. Inoltre, il dolore nel pene diventa l'indicazione principale della forma veno-occlusiva.

Ai fini della diagnosi, può essere eseguita una puntura del corpo cavernoso con prelievo di sangue per lo studio: in caso di alterazione del flusso venoso del sangue, sangue color ciliegia e, nel caso dell'arteria - scarlatto.

Trattamento del priapismo

Un'erezione per più di 3-4 ore di fila, che non si placa dopo il sesso, l'impossibilità di avere un'erezione per interrompere i rapporti sessuali con l'eiaculazione, il dolore nel pene è una causa per il trattamento immediato al medico.

Inizialmente, il trattamento del priapismo viene effettuato con metodi conservativi - è possibile sovrapporre il pene con riscaldatori a freddo, puntare (puntura l'ago con la rimozione del sangue) dei corpi cavernosi in anestesia locale.

Con l'aiuto di un ago speciale, il sangue in eccesso viene rimosso e i corpi cavernosi vengono lavati con soluzione salina fino a quando l'acqua scarlatta non viene macchiata. Con priapismo prolungato, i farmaci iniettabili (mezaton o fenilefrina) vengono iniettati nella cavità del pene. Questo metodo è efficace nei primi giorni dello sviluppo del priapismo.

Se si conosce la causa della malattia, è necessario gestirla ed eliminarla contemporaneamente o prescrivere una terapia di base, se è impossibile guarire completamente.

Con ripetuti episodi di priapismo o un processo protratto, ricorrono a metodi di chirurgia: è necessario rimuovere il sangue dei loro corpi cavernosi e creare nuovi modi di deflusso del sangue tra loro e altre vene.

Con un trattamento adeguato, è possibile eliminare completamente il problema, pur mantenendo la piena funzione sessuale degli uomini.

complicazioni

Quando un uomo è costretto e una visita al medico viene ritardata o tenta di correggere il problema da solo, gravi complicanze come impotenza, fibrosi (sostituzione con tessuto connettivo) delle cavità dei corpi cavernosi, nonché necrosi potenzialmente fatale e cancrena del pene possono verificarsi in condizioni trascurate. In questi casi, l'organo dovrà essere rimosso.

Diagnosi dei sintomi

Scopri le tue possibili malattie e quale dottore dovresti visitare.

priapismo

Il priapismo è un'erezione dolorosa prolungata che non è associata all'eccitazione sessuale e non si ferma dopo il rapporto sessuale. Un'erezione quando il priapismo persiste per diverse ore e persino giorni, accompagnato da arcuata curvatura del pene, dolore e gonfiore del pene, mancanza di desiderio sessuale. I rapporti sessuali o la masturbazione con il priapismo non portano ad un indebolimento dell'erezione, dell'eiaculazione e dell'orgasmo. La diagnostica del priapismo ha lo scopo di chiarire il fattore eziologico e determinare la forma del disturbo utilizzando l'analisi della composizione gassosa del sangue del pene, l'USDG dei vasi del pene, la cavernosografia, la biopsia cavernosa. Il trattamento del priapismo può essere medico o chirurgico (aspirazione del sangue con irrigazione dei corpi cavernosi, intervento chirurgico di bypass).

priapismo

Il priapismo è un'erezione patologicamente stabile che avviene indipendentemente dal desiderio sessuale e non scompare dopo il rapporto sessuale. Il priapismo è una condizione piuttosto rara, che si verifica in circa lo 0,2% dei pazienti urologici di un'ampia fascia di età (principalmente 20-50 anni). Per la prima volta, il priapismo fu descritto nel 1616 da Petraens e la patologia ricevette il suo nome dal nome dell'antica divinità della fertilità e della voluttà Priapa, il cui attributo principale era considerato un fallo eretto gigante. In urologia e andrologia, il priapismo si riferisce a condizioni urgenti che richiedono cure mediche di emergenza.

Classificazione del priapismo

A seconda del meccanismo di sviluppo, si distinguono il priapismo non ischemico (arterioso, ad alto flusso) e ischemico (veno-occlusivo, a basso flusso). La base del priapismo non ischemico è un flusso eccessivo di sangue arterioso nei corpi cavernosi con deflusso venoso intatto. Allo stesso tempo, l'ischemia dei tessuti del pene non si sviluppa e l'erezione procede senza conseguenze gravi. Il priapismo ischemico si verifica a causa di un deflusso venoso difettoso dal pene, causato da aumento della viscosità del sangue, formazione di trombi, congestione venosa, ecc. Questa è la forma più sfavorevole di priapismo, che porta a danni ischemici ai tessuti del pene. Secondo il decorso clinico, il priapismo può essere acuto e cronico (intermittente, intermittente).

Cause del priapismo

In totale, più di 50 fattori eziologici che portano allo sviluppo del priapismo sono descritti in letteratura. Tutti loro, in accordo con il meccanismo principale, possono essere combinati in diversi grandi gruppi. Pazienti con malattie del sistema nervoso - sclerosi multipla, tumori cerebrali e del midollo spinale, effetti di encefalite, mielite, lesioni cerebrali traumatiche e altri possono soffrire di priapismo neurogenico Il priapismo psicogeno si verifica in pazienti con nevrosi, epilessia, schizofrenia. Il priapismo può verificarsi sullo sfondo di situazioni psico-traumatiche acute, quando un'improvvisa interruzione del rapporto sessuale si verifica a causa di un intenso spavento, causando uno spasmo acuto dei vasi del pene. In alcuni casi, il priapismo può essere dovuto alla violazione del pene nella vagina della donna durante il vaginismo.

Il priapismo traumatico è più spesso il risultato di traumi al pene e al perineo (il cosiddetto "infortunio al cavaliere"). In questo caso, il priapismo ischemico si sviluppa in occlusione delle vene del pene, e in caso di danno alle arterie cavernose (formazione di una fistola artero-cavernosa) non è ischemico. Il blocco del deflusso venoso dal pene può essere dovuto a cambiamenti delle caratteristiche reologiche del sangue (con anemia falciforme, talassemia, leucemia, vasculite, emodialisi) o processi metastatici (per cancro della ghiandola prostatica, della vescica, del rene, del colon, del melanoma).

Le cause del priapismo da intossicazione possono essere l'uso di alcol, droghe; esposizione a veleni di ragni e altri insetti. Lo sviluppo del priapismo farmacologico, di regola, è causato dall'assunzione di farmaci che hanno questo effetto collaterale (antidepressivi, psicostimolanti, farmaci antipertensivi, farmaci per il trattamento dell'impotenza), nonché iniezioni intracavernose di farmaci vasoattivi. Sono anche descritti casi di priapismo in pazienti con gotta, diabete, amiloidosi, malaria e altre malattie. Nel 30-60% degli uomini, la causa dell'erezione patologica rimane poco chiara - in questo caso si parla di priapismo idiopatico.

I sintomi del priapismo

Il priapismo acuto si sviluppa improvvisamente, indipendentemente dal desiderio sessuale. Una caratteristica dell'erezione nel priapismo è che colpisce solo il corpo cavernoso; il corpo spugnoso non è eretto; a causa di insufficiente apporto di sangue, la testa del pene non aumenta e rimane morbida. Il pene teso è piegato verso l'addome, acquisendo una forma ad arco. Con la forma ischemica del priapismo, poche ore dopo l'inizio dell'erezione, si sviluppa dolore nell'area della base del pene e del perineo, iperemia congestizia ed edema del pene. L'attacco del priapismo non è associato all'attrazione sessuale; i rapporti sessuali o la masturbazione non sono accompagnati dall'eiaculazione e dall'indebolimento dell'erezione, ma aumentano solo il dolore. A differenza delle erezioni convenzionali, con priapismo, è possibile urinare liberamente, tuttavia, a causa della curvatura del pene, il flusso di urina è diretto verso l'alto.

Un'erezione dolorosa con priapismo dura da 3-4 ore a diversi giorni. L'ischemia prolungata dei tessuti del pene può causare danni irreversibili, lo sviluppo di fibrosi cavernosa, impotenza, cavernite purulenta, cancrena del pene.

Diagnosi del priapismo

Un'erezione che duri più di 4 ore e offra disagio dovrebbe essere la base per un ricorso immediato a un urologo, un andrologo o un chirurgo. Le basi della diagnosi sono i dati dell'anamnesi e dell'esame, ma sono necessarie ulteriori ricerche per accertare le cause e le forme di priapismo. Ai fini della diagnosi differenziale delle forme veno-occlusive e arteriose del priapismo, viene eseguita la dopplerografia dei vasi del pene, viene eseguita la cavernosografia, viene esaminata la composizione gassosa del sangue aspirato dai corpi cavernosi. Secondo l'UZDG del pene, con priapismo venoocclusivo, viene determinata una diminuzione significativa della velocità del flusso sanguigno del pene e la gasmetria rivela segni di ipossia, ipercapnia e acidosi. Inoltre, distinguere il priapismo ischemico dall'arteria consente la presenza o l'assenza di dolore nel pene durante l'erezione patologica.

Informazioni sulla vitalità del tessuto cavernoso possono essere ottenute dopo aver eseguito una biopsia del pene. Secondo la testimonianza di un paziente con priapismo, vengono prescritte le consultazioni di un neurologo, proctologo, ematologo. Il priapismo dovrebbe essere distinto dalla satiriasi (ipersessualità), caratterizzata dalla preservazione del desiderio sessuale, dall'orgasmo e dall'eiaculazione, dall'erezione farmacoindotta e dalle ordinarie erezioni notturne.

Trattamento del priapismo

Il priapismo è raramente risolto indipendentemente e di solito richiede cure mediche di emergenza. Le misure conservative danno buoni risultati, principalmente nei primi giorni dopo lo sviluppo dell'erezione patologica resistente. In alcuni casi, i bagni sessili freschi, i blocchi novenari perirenali o presacrali, l'impostazione delle sanguisughe (irudoterapia) sulla zona della radice del pene, aiutano a fermare l'attacco del priapismo. In assenza dell'effetto, la puntura dei corpi cavernosi con aspirazione di sangue e la successiva irrigazione dei corpi cavernosi con soluzioni, la somministrazione intracavernosa di anticoagulanti e farmaci adrenergici (fenilefrina, mezaton, adrenalina, ecc.) Vengono effettuate.

Le cure mediche tardive (24 ore dopo l'inizio di un attacco) o l'insuccesso della terapia conservativa nei pazienti con forme ischemiche di priapismo richiedono un intervento chirurgico di smistamento. L'essenza del beneficio operativo è di creare un percorso di deflusso venoso dai corpi cavernosi attraverso il sistema venoso del corpo spugnoso (spongioverna anastomosi) o la grande vena safena della coscia (safeno cavernosa anastomosi). Se, a seguito di un prolungato attacco del priapismo, si sviluppano cambiamenti irreversibili nei tessuti del pene, l'unico modo possibile per preservare la funzione sessuale è la falloprotesica.

Il trattamento radicale del priapismo arterioso può includere la legatura o l'embolizzazione di una fistola artero-cavernosa. Gli episodi di priapismo intermittente di solito si fermano da soli o vengono fermati con successo dall'aspirazione di sangue dai corpi cavernosi e dall'introduzione di mimetici adrenergici.

Previsione e prevenzione del priapismo

Ritardare il trattamento dal medico e tentare di auto-eliminare il priapismo può portare a gravi complicazioni - disfunzione erettile persistente, necrosi e cancrena del pene. Un trattamento iniziato competente e tempestivo consente di eliminare completamente il problema e mantenere l'uomo pieno di funzione sessuale. Prevenire attacchi di priapismo contribuisce a evitare traumi agli organi genitali, il trattamento di patologie neurologiche, urologiche, ematologiche, l'assunzione di farmaci rigorosamente con la prescrizione del medico. La qualità della vita dei pazienti e la minaccia di ricorrenza di attacchi di priapismo dipendono in gran parte dal decorso della malattia di base.

Priapismo: cos'è e come trattare un uomo?

La malattia associata all'erezione dolorosa e duratura, fu descritta per la prima volta all'inizio del XVII secolo. Gli fu dato il nome di "priapismo" in onore del dio della fertilità Priapo. Una caratteristica caratteristica è un fallo fuori dal caso. La condizione si riferisce a malattie che richiedono cure mediche precoci.

Cos'è il priapismo?

La caratteristica principale che caratterizza il priapismo negli uomini è un'erezione costante, non associata all'eccitazione sessuale. Con l'aiuto di rapporti sessuali o la masturbazione per affrontarlo è impossibile. Questa condizione è abbastanza rara - in meno dell'1% tra i pazienti urologici.

La malattia è classificata in base al meccanismo di sviluppo:

  • Non ischemico, anche chiamato venoso. Si verifica a causa di una violazione del meccanismo di afflusso e deflusso di sangue. Un eccessivo flusso di sangue porta all'accumulo di liquidi nei corpi cavernosi del pene. Il più delle volte si sviluppa sullo sfondo di danni al pene o al perineo;
  • Ischemico o venoocclusivo. Associata a escrezione di sangue venoso difettoso a causa dell'alta viscosità della composizione, del ristagno o della presenza di coaguli di sangue. Provoca danni ai tessuti, chiamata ischemia. È caratterizzato da dolore alto.

Ci può essere un decorso acuto e cronico della malattia. Inoltre, i medici identificano una condizione chiamata priapismo notturno o pseudo-priapismo. Le principali caratteristiche diagnostiche sono il verificarsi di un'erezione più volte durante la notte. A volte si manifesta durante il giorno, se l'uomo ha l'abitudine di dormire durante questo periodo. Accompagnato da una sensazione di pesantezza e dolore severo che non permette di addormentarsi.

motivi

I prerequisiti che causano uno stato di erezione dolorosa e incessante non sono ancora stati completamente studiati. Tuttavia, alcune delle cause del priapismo sono identificate in modo univoco e associate alla terapia farmacologica.

In particolare, un attacco può scatenare:

  • Trattamento della disfunzione sessuale con l'aiuto di Viagra e analoghi;
  • Iniezione di soluzioni mediche nell'area del pene;
  • Prendendo farmaci psicotropi e sedativi;
  • L'uso di farmaci che riducono la coagulazione del sangue.

Inoltre, una lista piuttosto ampia di disturbi e patologie viene considerata tra i fattori che portano al priapismo:

  • Anemia e leucemia;
  • Fratture vertebrali che comprimono il midollo spinale;
  • Lesione cerebrale traumatica;
  • Malattie del cervello;
  • Diabete mellito;
  • Violazioni del sistema genito-urinario;
  • Processi infiammatori o tumori genitali;
  • il melanoma;
  • gotta;
  • Sclerosi multipla;
  • Neoplasie nel cervello, prostata, rene, vescica;
  • Intossicazione da monossido di carbonio o sostanze tossiche;
  • Aumento della viscosità del sangue;
  • Neurosi, disturbi neuropsichiatrici, malattie mentali.

Inoltre, è stato dimostrato che un'eccessiva dipendenza da alcol o droghe può anche provocare un'erezione prolungata.

Sintomi e diagnosi

La potenza estenuante, accompagnata da una forma ischemica di dolore lancinante nella regione del pene, dell'intestino e del perineo, è un segno inequivocabile che il paziente ha il priapismo. I sintomi che indicano anche la malattia e lo distinguono dalla solita erezione, sono espressi nel seguito...

  • I corpi cavernosi sono pieni di sangue, mentre la testa rimane morbida, la prostata è anche spenta dal processo;
  • Sorge spontaneamente e non dipende da fattori stimolanti;
  • L'attacco non influisce sul processo di separazione delle urine, ma il getto è diretto verso l'alto o lateralmente;
  • Il pene si piega verso la stampa a causa della forte pressione del sangue;
  • Dopo un atto sessuale, l'erezione non va via, ma aumenta solo, anche le sensazioni dolorose aumentano.

È importante ricordare che se non si adottano misure di emergenza e si attende nella speranza che l'attacco si risolva da solo, si può sviluppare un grave processo infiammatorio che porta alla cancrena dei tessuti. È necessario chiedere aiuto tra 8 ore, dopo questo periodo i processi patologici irreversibili succedono.

Si raccomanda di contattare immediatamente un chirurgo, un andrologo o un urologo, se c'è un'erezione che causa disagio per più di 4 ore. Un'eccezione è l'assunzione di inibitori selettivi, Viagra e analoghi, che sono accompagnati da uno stato eretto di 3-4 ore. Tuttavia, a differenza del priapismo, i rapporti sessuali dopo aver consumato le pillole si concludono con un orgasmo.

La diagnosi include l'ispezione visiva e ulteriori ricerche:

  • Lo studio della composizione del sangue ottenuto dai corpi cavernosi;
  • Biopsia del tessuto penile;
  • Doppler vena e arterie;
  • Radiografia con un agente di contrasto;
  • Consultazione con un proctologo, un ematologo e un neurologo.

Come trattare il priapismo negli uomini?

Rivolgendosi al medico nelle prime ore dello sviluppo della malattia, è possibile diagnosticare rapidamente il priapismo. Il trattamento in questo caso è prescritto come un conservatore, senza l'uso di un intervento chirurgico. La forma non ischemica viene trattata al meglio con la puntura in anestesia locale:

  • I corpi cavernosi sono perforati;
  • Il sangue extra viene rimosso;
  • Il lavaggio viene effettuato fino a quando l'acqua diventa rossa.

Un attacco di priapismo ischemico subito dopo l'esordio è talvolta alleviato da bagni sedentari o impacchi freddi. Forse l'uso di hirudotherapy (trattamento con sanguisughe).

Il trattamento farmacologico include la somministrazione endovenosa e intramuscolare di Relanium o farmaci progettati per migliorare il conteggio ematico. In alcuni casi, ricorrono al blocco con la novocaina. Se dopo il verificarsi di un'erezione sono trascorse più di 6 ore, sono necessarie iniezioni di Mezaton o di Fenilefrina, riducendo il gonfiore e riducendo la pressione nei vasi. I rimedi funzioneranno se viene somministrata un'iniezione nelle prime 24 ore dopo l'inizio dell'attacco.

Se l'erezione incessante è il risultato di una malattia somatica, inizia la terapia della malattia di base. In caso di trattamento tardivo, i metodi conservativi sono inefficaci. In questo caso, è necessaria un'operazione, che viene anche assegnata se il disturbo si manifesta di nuovo. Per eliminare la condizione patologica, una delle tecniche chirurgiche è ricorsa a:

  • Installazione di uno shunt nella regione dei corpi cavernosi e della testa dell'organo riproduttivo;
  • Lo smistamento tra corpi spugnosi e cavernosi è unilaterale e bilaterale;
  • La scoperta di un ulteriore flusso di sangue tra la vena e il corpo cavernoso, a una tecnica simile ricorsa in casi eccezionali.

La riabilitazione è un punto importante nel trattamento della malattia, specialmente per gli adolescenti che hanno subito un attacco. Forse lo sviluppo di una serie sostenibile di paure e reazioni ansiose associate al lato più intimo della vita. È importante non appena possibile fornire al giovane il supporto e i consigli di uno psicologo esperto specializzato in psicotrauma sessuale.

Una delle spiacevoli conseguenze della chirurgia è l'impotenza transitoria, che dura fino a diversi mesi. In alcuni casi, il priapismo può causare una disfunzione erettile prolungata di origine sia biologica che psicologica.

Priapismo notturno

La terapia della forma della malattia, che nelle cliniche è priapismo intermittente, che è anche notturna, differisce principalmente dal regime di trattamento di altri tipi di disturbi. Il primo passo è quello di coprire l'organo genitale con i riscaldatori a freddo, ma questo approccio aiuta solo a rimuovere l'attacco momentaneo, senza influenzare la causa alla radice.

Secondo gli studi, il priapismo notturno è una conseguenza della depressione sviluppata e, di conseguenza, le cause si trovano esclusivamente nel campo della psicologia e della neurologia. Quindi, l'impatto sulle cause della malattia usando:

  • Neurolettici e antidepressivi;
  • Frequenza alle sedute psicoterapeutiche;
  • Esecuzione dell'autotraining.

In alcuni casi, l'ipnosi è indicata per eliminare i disturbi nevrotici.

Prevenzione delle malattie

Effettuare una prevenzione completa della malattia è difficile, perché i prerequisiti per lo sviluppo di un attacco non sono completamente compresi. Tuttavia, esiste un piccolo elenco di raccomandazioni per aiutare a ridurre il rischio di malattia:

  • Evitare lesioni agli organi genitali, colonna vertebrale, perineo;
  • Corso tempestivo di trattamento delle malattie infiammatorie del sistema genito-urinario;
  • Visita regolarmente l'urologo per la diagnosi precoce dei tumori e il successivo trattamento;
  • Trattare i disturbi neurologici ed ematologici;
  • Smettere di bere alcolici e droghe;
  • Assumere farmaci rigorosamente per scopi medici e segnalare immediatamente eventuali modifiche negative al proprio medico.

Priapismo negli uomini: foto, tipi di patologia, trattamento

Non tutti gli uomini oggi soffrono a causa della potenza indebolita o assente, alcuni rappresentanti della forte metà dell'umanità, al contrario, vogliono liberarsene. Questo accade a causa della presenza di una certa patologia - il priapismo, poiché questa violazione è caratterizzata da uno stato di costante erezione dolorosa del pene, come nella foto.

Qual è il priapismo negli uomini? Il priapismo è una malattia piuttosto rara osservata nei maschi (0,2%), questa patologia trova la sua espressione in erezione persistente, si verifica indipendentemente dal desiderio sessuale, questa condizione non scompare anche dopo il contatto sessuale. Il nome della malattia deriva dal nome del voluttuoso dio Priapo, una caratteristica della quale era la presenza di un enorme fallo eretto. Questa violazione in urologia è considerata una condizione urgente, richiede l'uso di misure mediche immediate per curare.

Varietà di patologia

Gli esperti identificano le seguenti forme di questa violazione:

  • Arterioso (non ischemico) - lo sviluppo della malattia si verifica a causa dell'aumento del flusso sanguigno attraverso le arterie del pene, mentre le vene non hanno il tempo di rimuovere il sangue dalla regione dei corpi cavernosi. Questo tipo di violazione è osservato relativamente raramente - dopo l'infortunio, il metodo operativo eseguito nella zona perineale;
  • Venoso (ischemico) - caratterizzato da deflusso venoso difettoso dal pene, innescato da una maggiore viscosità del sangue, momenti di stagnazione, formazione di piccoli coaguli di sangue, intasamento dei canali dei corpi cavernosi;
  • Vero - di solito inizia durante il sonno, non influisce sul processo di minzione, il corpo cavernoso del pene è pieno di sangue, ma l'uretra, la testa, la prostata durante l'erezione sono a riposo, ci sono dolori che non sono in grado di eliminare i rapporti sessuali;
  • Il priapismo notturno intermittente - uno stato doloroso a breve termine del processo di erezione del pene, si verifica durante la notte quando un uomo dorme. Sintomi di disturbo - frequenti risvegli durante il sonno a causa di un'erezione che si manifesta, si riduce solo dopo lo svuotamento della vescica, eventuali movimenti attivi. Il priapismo notturno intermittente è riconosciuto come una patologia piuttosto rara, in grado di manifestarsi a qualsiasi età in un rappresentante maschile. Come misure terapeutiche, è indicata una terapia prolungata con antidepressivi, tranquillanti, sonniferi. Inoltre, gli esperti raccomandano l'uso della psicoterapia in questa situazione, finalizzata alla normalizzazione del sonno. L'ipnosi, l'agopuntura può essere applicata.

Cause di violazione

Fattori che influenzano lo sviluppo del priapismo:

  • Sclerosi multipla;
  • Membro lesioni, cervello / midollo spinale;
  • Anemia falciforme;
  • La presenza di tumori nella zona del cervello;
  • Patologie neurologiche causate da lesioni alla testa;
  • Leucemia, varie malattie del sangue;
  • Malattie che si sviluppano nella regione della struttura genitale, accompagnate da processi infiammatori, tumori maligni.

Inoltre, le cause di questa patologia sono varie intossicazioni - a causa di insufficienza renale cronica, sovradosaggio di bevande alcoliche, sostanze stupefacenti.

Contribuire alla comparsa di traumi priapisti ai genitali, avvelenamento da veleni, disordini metabolici. Spesso la malattia si sviluppa a causa dell'uso di alcuni farmaci:

  • Antidepressivi - wellbutrin, prozac;
  • Farmaci anti-ansia - Valium;
  • Sostanze psicotropiche - olanzapina, risperidone;
  • I mezzi usati per eliminare i disturbi erettili - Viagra, Levitra;
  • Le medicine usate dai medici per curare l'impotenza vengono iniettate nei tessuti del pene;
  • Anticoagulanti indiretti - eparina, warfarin.

A volte il priapismo differisce dal carattere idiopatico, manifestato in maschi sani senza sintomi, precursori. Ma di solito questa patologia è preceduta da uno stato di squilibrio della circolazione sanguigna nella regione dei corpi cavernosi - flusso sanguigno arterioso nello stadio di attività è combinato con il suo deflusso passivo, c'è uno sviluppo di ristagno, alterato scambio gassoso, edema di tessuto cavernoso sottoposto ad ischemia, trombosi, che porta ulteriormente alla perdita del suo tessuto cavernoso erezione funzionale.

Sintomi di patologia

Il priapismo è espresso da un'erezione prolungata (da 3 ore a 1 settimana), durante questo periodo di tempo compaiono alcuni segni della malattia:

  • Il tronco del pene è in uno stato di tensione, non c'è il riempimento del sangue della testa, è possibile che il membro sia piegato verso l'area addominale
  • Gradualmente manifestare dolore;
  • Intenso, incessante stato di disagio;
  • Ci sono attacchi dolorosi nell'area della radice del pene, che vengono poi proiettati nell'inguine, nel retto;
  • L'attuazione del rapporto sessuale non elimina il dolore, non conduce all'eiaculazione;
  • Quando urina la direzione del getto sale;
  • Il rossore dei tessuti cutanei del pene si verifica, più tardi si trasforma in una tinta blu.

Una erezione dolorosa può durare fino a diversi giorni, a seguito della quale l'ischemia dei tessuti del pene, il loro danno irreversibile, il fenomeno della fibrosi cavernosa, l'impotenza, la cavernite purulenta, la cancrena dell'organo maschile si sviluppa.

Misure diagnostiche

L'osservazione di un'erezione prolungata è la ragione principale per il trattamento immediato di un uomo a un medico specialista. Nel processo di stabilire l'uso della patologia:

Ma per determinare la forma della patologia, sono anche necessarie le sue cause:

  • Doppler delle navi del pene;
  • cavernosografia;
  • Lo studio della struttura del gas ematico.

Il priapismo ischemico dalla forma arteriosa della patologia ci permette di distinguere la presenza / assenza di dolore nel pene durante il processo di erezione.

Spesso, i medici per determinare il normale funzionamento del tessuto cavernoso fanno una biopsia del pene. Il paziente può essere consultato da un proctologo, un ematologo, un neurologo.

Trattamento della malattia

Il priapismo richiede la fornitura di interventi medici rapidi. L'uso di opzioni mediche conservative dà buoni risultati di solito nei primi giorni dopo la manifestazione di erezione patologica. Il paziente è puntura dei corpi cavernosi del pene in anestesia locale, e in futuro lo specialista esegue l'aspirazione di sangue in eccesso.

In parallelo, il medico prescrive l'uso di farmaci che abbassano la pressione sanguigna. Dovresti essere consapevole del fatto che il loro uso è controindicato per i maschi con ipotensione.

I seguenti farmaci possono essere utilizzati durante il trattamento medico della malattia:

  • Mezaton, fenilefrina - hanno una proprietà di arresto, vengono introdotti nell'area del pene;
  • Dextran: usato per migliorare le proprietà reologiche della circolazione sanguigna;
  • Pentossifillina: contribuisce alla normalizzazione della microcircolazione del sangue.

Se le misure di cui sopra non sono in grado di normalizzare le condizioni del paziente, gli esperti ricorrono al metodo operativo: si crea una anastomosi tra la struttura venosa del pene e il resto delle vene, ad esempio la zona femorale. In questo caso, si verifica temporanea impotenza, per 2-3 mesi, dopo di che la condizione dell'uomo ritorna alla normalità.

Trattamento del priapismo negli uomini

La malattia del priapismo è una condizione di emergenza che richiede cure mediche urgenti, oltre a un profilo ristretto. Questa condizione si trova solo nel sesso maschile ed è caratterizzata dall'apparizione di un'erezione dolorosa e incessante prolungata (oltre 4 ore), che non può essere attribuita all'eccitazione sessuale. Con una tale patologia, ogni minuto conta e prima viene aiutato il paziente, maggiori sono le possibilità di un completo ripristino della funzionalità del pene.

La frequenza di insorgenza del priapismo negli uomini è più alta tra i pazienti con anemia falciforme e tra coloro che assumono agenti che aumentano la potenza. Le patologie sono suscettibili a tutte le età, ma il priapismo appare principalmente nei giovani. L'esito più favorevole della malattia nei soggetti che trattano la disfunzione erettile, in quanto vengono avvertiti in anticipo sulla possibilità che si verifichi questo problema, il che significa che vanno immediatamente in ospedale.

Cause del priapismo

La malattia può manifestarsi sia in fase primaria che idiopatica, quando è impossibile nominarne il motivo e ancora. Ci sono due fattori principali che contribuiscono all'emergenza del priapismo - questo è il trattamento farmacologico di impotenza e SKA (anemia falciforme) nei bambini. Tuttavia, il priapismo negli uomini può verificarsi per una serie di altri motivi:

  • Lesioni traumatiche degli organi genitali esterni (in particolare con shock diretti);
  • Iniezione di droghe nell'uretra o cavità cavernosa;
  • Accettazione di farmaci ormonali (ormoni sessuali maschili);
  • Uso di droghe e alcol (di solito il primo);
  • Farmaci che promuovono il diradamento del sangue;
  • Terapia con farmaci psicotropi (fluoxetina, fenotiazina);
  • Agenti riducenti la pressione (da gruppi vasodilatatori e ganglioblocker);
  • talassemia;
  • Uso dell'emodialisi;
  • Varie vasculiti;
  • Malattia di Fabry (una malattia genetica che è rara);
  • Embolia grassa (specialmente per le fratture di grandi ossa, per esempio, femorale);
  • Malattie del sistema nervoso associate a innervazione periferica alterata;
  • Oncologia (organi pelvici, pelle e sistema sanguigno).

Tipi di priapismo

Esistono diversi tipi di malattia, a seconda del quadro clinico o del meccanismo di sviluppo del processo. Negli uomini può verificarsi priapismo vero o intermittente. Quando la vera forma della malattia è uno stress molto forte del pene, spesso di notte. Tuttavia, un'erezione non influisce in alcun modo sullo svuotamento della vescica, poiché solo i corpi cavernosi sono coinvolti nel processo di eccitazione. Il pene aumenta di dimensioni, si gonfia, dopo poche ore c'è dolore. Rimuovere un'erezione attraverso il rapporto sessuale non funziona, perché non la possibilità di eiaculazione, e tentativi di raggiungerlo porterà ancora più dolore.

Per il priapismo notturno intermittente, una situazione alquanto diversa è caratteristica. Appare di notte durante il sonno ed è caratterizzato da erezioni corte e dolorose. Nella fase iniziale di sviluppo della patologia, un uomo può anche non svegliarsi da loro, ma nel tempo la situazione diventa sempre più dolorosa (il priapismo intermittente si verifica diverse volte durante la notte). Quando ti svegli ed esegui qualsiasi azione fisica o quando prendi sedativi, l'erezione si indebolisce e scompare, il che distingue anche la forma intermittente dal vero. Il meccanismo di sviluppo del priapismo può essere associato a due principali disturbi: o una violazione del flusso di sangue attraverso le vene, o un aumento del flusso di sangue nei corpi cavernosi. A seconda di questo, ci sono:

  1. Priapismo ischemico. La variante più comune della malattia. Questa forma è anche chiamata erezione dolorosa. Con questo tipo di priapismo, il flusso di sangue attraverso le vene viene disturbato a causa della patologia delle proprietà reologiche del sangue, o a causa della formazione di coaguli di sangue o durante la congestione. Con l'ulteriore sviluppo del priapismo, si forma un circolo vizioso e il pene è quasi disconnesso dall'afflusso di sangue.
  2. Priapismo non ischemico. Una forma più favorevole di patologia, che è abbastanza rara, principalmente a causa di erbe e complicanze postoperatorie. Il processo si verifica a causa dell'aumento del flusso sanguigno verso i corpi cavernosi, mentre la rete venosa non affronta il carico e non ha il tempo di rimuovere il sangue in eccesso.

I sintomi del priapismo

Il quadro clinico è simile in tutti i tipi di priapismo, compresa la dolorosa erezione notturna. È che in quest'ultimo caso, il processo è reversibile. A prima vista, i sintomi del priapismo sono identici al solito eccitamento, ma la condizione patologica differisce dall'erezione sessuale dalle seguenti caratteristiche:

  • Non c'è alcun collegamento con l'attrazione sessuale;
  • La testa del pene è morbida, in quanto non partecipa all'erezione (solo il corpo cavernoso);
  • L'organo può piegarsi verso l'addome a causa dell'aumentata pressione;
  • Fortemente e intensamente doloroso dopo diverse ore;
  • Rossore e gonfiore del pene;
  • I tentativi di raggiungere l'eiaculazione aumentano il dolore e non portano al successo.

Se un tale paziente non viene aiutato in tempo, possono svilupparsi processi infiammatori che porteranno alla cancrena del pene. Può anche verificarsi la sostituzione del tessuto fibroso dei corpi cavernosi, a causa della quale la funzione sessuale è irreversibilmente compromessa.

Diagnosi del priapismo

La malattia clinica è talmente rivelatrice che la diagnosi non è difficile. Tuttavia, per chiarire il tipo di priapismo, la puntura viene eseguita con una piccola quantità di sangue prelevato dal corpo cavernoso. Il medico è guidato dal colore del sangue: se è rosso vivo - tipo non ischemico, se bordeaux o scuro - ischemico. Inoltre, eseguono la diagnostica ecografica per valutare meglio l'entità della lesione e selezionare il trattamento del priapismo. Inoltre, un uomo dovrebbe anche sottoporsi a un esame completo per identificare la causa della malattia, ma inizialmente è necessario normalizzare i suoi mezzi di sostentamento. Il priapismo è una condizione urgente che richiede un intervento immediato, quindi se trovi segni di patologia, dovresti immediatamente andare dal medico, e ancora meglio andare al pronto soccorso.

Metodi di trattamento del priapismo

Con un trattamento tempestivo al medico, cioè nelle prime ore della malattia, c'è l'opportunità di curare la patologia senza ricorrere all'intervento chirurgico. Il risultato più favorevole è atteso con la variante non ischemica del priapismo. Il trattamento del priapismo notturno può essere avviato con pad riscaldanti a freddo sul pene. Sarà anche efficace la puntura del corpo cavernoso, durante il quale il sangue in eccesso viene rimosso da loro. La procedura viene eseguita in anestesia locale e termina con il lavaggio dei corpi cavernosi. Continua fino a quando il colore dell'acqua diventa scarlatto brillante.

Tra i farmaci che usano Mezaton, che viene iniettato direttamente nel pene non più tardi di un giorno dall'inizio della patologia. Inoltre, nel chiarire la causa del priapismo, viene trattata la malattia principale. Tuttavia, la terapia conservativa non ha sempre successo, specialmente se c'è un tipo di patologia ischemica o un uomo è troppo tardi per vedere un medico. In tali situazioni, vengono eseguite varie operazioni per eliminare il priapismo. Inizialmente, si ricorre alla chirurgia se la patologia non si sviluppa per la prima volta. Esistono 3 principali tecniche chirurgiche per eliminare le erezioni patologiche:

  1. Shunt dei corpi cavernosi con spugnosa (testa del pene);
  2. Shunt, passando tra i corpi cavernosi e spugnosi (operazione unilaterale o bilaterale);
  3. Istituzione di ulteriore flusso di sangue tra il corpo cavernoso e la vena (usato in rari casi, con determinate indicazioni).

Il trattamento tempestivo del priapismo ti consente di preservare completamente la funzione sessuale degli uomini. Tuttavia, se tutti i metodi di cui sopra non hanno aiutato, il posizionamento dell'impianto è effettuato. Con lo sviluppo di necrosi o cancrena, il trattamento consiste nell'amputazione del pene.

priapismo

Cos'è il priapismo?

Il priapismo è un'erezione dolorosa, permanente, patologica che non è accompagnata da desiderio o agitazione sessuale. La diagnosi del priapismo è clinica. Il trattamento del priapismo comprende iniezioni di vasocostrittore, decompressione con ago spesso, anestesia spinale o chirurgia. Il trattamento efficace dipende dall'eziologia e dal tempo intercorso tra l'inizio della malattia e il trattamento del priapismo.

I meccanismi del priapismo non sono ben compresi, ma probabilmente coinvolgono disturbi vascolari e neurologici complessi.

Priapismo ischemico. Il meccanismo più comune è ischemico, con una marcata diminuzione o assenza di flusso sanguigno cavernoso. I corpi cavernosi contengono sangue venoso denso e scuro di consistenza di olio denso. Il corpo spugnoso e la testa del pene non sono coinvolti. Grave dolore a causa di ischemia si verifica dopo 4 ore L'esame della composizione gassosa del sangue nei corpi cavernosi mostra acidosi metabolica. Con una durata di oltre 4 ore, il priapismo può portare a un'ulteriore fibrosi irreversibile dei corpi cavernosi, a una successiva disfunzione erettile o persino a necrosi e cancrena del pene.

Storicamente, la trombosi vascolare pelvica è stata la causa più comune di malattia negli adulti.

La terapia farmacologica per la disfunzione erettile è attualmente la causa più comune. Comprende la terapia iniettiva intracavernosa e il trattamento con alprostadil, sildenafil o vardenafil per via orale. Altre cause medicinali meno comuni includono:

  • trazodone,
  • Li,
  • cloro-promazina,
  • metaqualone,
  • prazosina,
  • tolbutamide,
  • alcuni farmaci antipertensivi
  • anticoagulanti, cocaina,
  • anfetamine,
  • glucocorticoidi.

Viene anche descritto il priapismo associato alla nutrizione parenterale totale.

Rare cause di priapismo includono ematoma pelvico o un tumore, patologia cerebrospinale e infezioni genitali e processi infiammatori, specialmente se complicati da calcoli alla vescica. Nei bambini, tra le cause del priapismo, le discrasie come la leucemia e l'anemia falciforme sono le più comuni. Il priapismo può essere idiopatico e ripresentarsi.

Priapismo non ischemico. Il priapismo non ischemico può verificarsi a causa di traumi al pene se il danno vascolare causa un afflusso arterioso non regolato. Questa è una versione indolore della malattia e non porta alla necrosi, ma la successiva disfunzione erettile è comune.

Diagnosi del priapismo

Se l'eziologia di base non è chiara, eseguire studi su emoglobina S, leucemia, UTI e altre cause di priapismo. Durante un esame fisico, il medico richiama l'attenzione sul trauma del pene o del perineo; disturbi infiammatori pelvici, neurologici o vascolari; tumori pelvici, come il cancro alla prostata, che possono diffondersi al corpo cavernoso o interrompere il deflusso venoso. Uno studio della composizione di sangue nel sangue cavernoso può aiutare a differenziare il priapismo ischemico e non ischemico. L'angiografia è di natura diagnostica e terapeutica se la causa è un flusso arterioso non regolato e l'embolizzazione è possibile.

Trattamento del priapismo

Il trattamento del priapismo è spesso difficile, a volte infruttuoso, anche con un'eziologia conosciuta. È necessario applicare il ghiaccio al pene e al perineo. Salire le scale può causare l'effetto di "furto arterioso" e portare a una diminuzione del riempimento di sangue dei corpi cavernosi. Se si sospetta priapismo ischemico, la terbutalina viene somministrata per via orale con 5 mg immediatamente e ripetutamente dopo 15 minuti. Se la terbutalina è inefficace e sono trascorse meno di 4 ore dall'inizio, gli a-adrenomimetici sono prescritti nelle iniezioni. La fenilefrina può essere efficacemente intracavernosa, soprattutto se il priapismo si è sviluppato a causa dell'iniezione intracavernosa di fentolamina, papaverina o alprostadil. Il dosaggio di fenilefrina, che può essere ripetuto ogni 5 minuti, è 100-500 mcg fino a quando l'erezione non viene risolta. La fenilefrina può anche essere applicata mediante irrigazione. Gli effetti collaterali includono ipertensione, mal di testa, palpitazioni e aritmie.

Se sono trascorse più di 4 ore prima che il paziente venga trattato, il corpo cavernoso deve essere svuotato con una puntura con ago. L'ago 12G o 16G viene introdotto nella direzione trasversale, evitando danni all'uretra sulla base del pene e del fascio neurovascolare dorsalmente, con evacuazione e irrigazione. Da un lato, l'aspirazione è di solito sufficiente, in quanto vi sono connessioni adeguate tra i due corpi cavernosi. Dopo la decompressione, deve essere eseguita un'iniezione intracavernosa o un'irrigazione con fenilefrina. L'aspirazione ripetuta e l'irrigazione possono essere necessari, in quanto il priapismo tende a ripetersi. Tale trattamento del priapismo raramente consente il priapismo, se sono trascorse più di 36 ore dall'inizio. In questo caso, la fibrosi cavernosa progressiva dei corpi cavernosi e la disfunzione erettile sono probabili, di solito sono necessarie procedure più invasive.

È possibile creare una fistola tra la testa e il corpo cavernoso con un ago da biopsia. Lo smistamento intermittente attraverso la grande vena safena della gamba da uno o entrambi i corpi o uno shunt cavernoso può portare ad una diminuzione dell'erezione di durata sufficiente a contribuire a ripristinare la pervietà della circolazione pelvica.

Complicazioni di aspirazione e irrigazione includono:

  • ematoma,
  • cellulite,
  • ascesso dei corpi cavernosi
  • stenosi uretrale,
  • fistola uretrale esterna,
  • e persino cancrena del pene.

Lo shunt chirurgico può causare disfunzione erettile temporanea e talvolta permanente.

Se il priapismo non è ischemico, si raccomanda di eseguire un'embolizzazione angiografica dell'arteria aberrante.

L'attenzione deve essere rivolta alle cause predisponenti. I pazienti con anemia falciforme talvolta richiedono ossigenazione, alcalinizzazione, eritrocoresi o scambio di trasfusioni di sangue per ridurre l'emoglobina S. I pazienti con leucemia possono aver bisogno di chemioterapia. Il priapismo neurogeno può essere alleviato da un'anestesia caudale o spinale prolungata.