Trattamento della cistite acuta

Nelle donne

Il processo infiammatorio della mucosa della vescica - cistite. Si presenta in donne e uomini nel rapporto di 100: 1, dipende dalle caratteristiche fisiologiche degli organismi. La malattia può diventare cronica, crea disagio, quindi il trattamento della cistite acuta dovrebbe essere immediato.

Cosa fare con la cistite

Avendo sentito i primi sintomi, è necessario iniziare il trattamento della cistite acuta il più presto possibile. Un prerequisito è consultare un medico per fare una diagnosi accurata ed escludere altre malattie. A casa, puoi alleviare alcuni dei sintomi:

  1. Difficoltà e dolore durante la minzione: possono essere eliminate applicando una piastra riscaldante calda sull'addome o tra le gambe.
  2. Quando la temperatura aumenta, prendi una compressa di paracetamolo.
  3. Il disagio dell'addome inferiore andrà via se si rimane a riposo a letto e si assumono quantità abbondanti di acqua (almeno 2,5 litri al giorno).

Avendo migliorato la condizione generale, è necessario continuare il trattamento della cistite nelle donne con specialisti - urologo, ginecologo. La base del processo di trattamento è determinare le cause della malattia. Gli agenti patogeni possono essere:

  1. Microrganismi intestinali (stafilococco, E. coli).
  2. Batteri specifici (treponema pallido, tubercolosi).
  3. Patologie causate da: lesioni, lesioni chimiche, termiche e radioattive, presenza di calcoli nella vescica.

Se i sintomi della cistite acuta non scompaiono entro una settimana, non si deve esitare con il trattamento. All'atto di ricevimento di cambiamenti di colore di urina, e particolarmente di impurità purulente e di sangue - è necessario visitare immediatamente il medico generico essente presente. In questo caso, puoi contare su un risultato efficace del trattamento. La comparsa di sintomi più di 2 volte in sei mesi suggerisce che la malattia diventi cronica. L'autotrattamento della forma acuta della malattia causa aggravamento e complicazione.

diagnostica

Il dettaglio e la completezza del processo diagnostico in caso di malattia acuta forniranno un'opportunità per sviluppare un comune complesso di terapia. Il terapeuta è tenuto a nominare:

  • analisi generale del sangue e delle urine;
  • analisi delle urine per la semina (determinazione del tipo di batteri);
  • ecografia dell'area pelvica;
  • urography;
  • cystography;
  • cistoscopia (se necessario).

Dopo aver raccolto tutti gli studi, il medico determina come trattare la cistite (sviluppa un regime di trattamento, frequenza del farmaco, fornisce raccomandazioni generali). Ogni donna dovrebbe essere consapevole dei fattori che provocano la cistite:

  • mancanza di igiene dei genitali;
  • l'abbigliamento fuori dal tempo può indebolire l'immunità a causa dell'ipotermia;
  • l'inizio della gravidanza esacerba la malattia;
  • vita sessuale eccessivamente attiva;
  • farmaci spermicidi (per la contraccezione);
  • diabete mellito;
  • disordine metabolico.

Come trattare la cistite

Le raccomandazioni generali per il trattamento possono essere fornite da un medico. La terapia farmacologica combinata con i rimedi popolari fornisce un ottimo risultato dell'eliminazione della malattia. I principi di base per il trattamento della cistite acuta devono essere applicati:

  • corretta alimentazione (dieta);
  • antibiotici;
  • antispastici;
  • farmaci anti-infiammatori;
  • farmaci che aumentano l'immunità.

La complessità dell'approccio, seguendo le regole e la coerenza, alleggerirà in modo permanente la malattia. Regole generali di trattamento:

  1. È necessario escludere i cibi che aumentano l'acidità (latte, formaggio, ecc.), I piatti speziati.
  2. Eliminazione delle cause della malattia.
  3. Bevi 8-10 bicchieri d'acqua, succo di frutta, tè (verde) o bevande alla frutta al giorno per ridurre la concentrazione di sostanze nocive.
  4. Consuma più cibi vegetali.
  5. La priorità del trattamento dovrebbe essere la droga naturale.

Rimedi popolari

Questa è una delle poche infiammazioni in cui, nella fase iniziale, è possibile utilizzare esclusivamente un rimedio popolare per la cistite. L'accettazione di erbe preparate in combinazione con bagni caldi tre volte al giorno migliorerà significativamente la condizione dolorosa di una donna. Nei libri, sulle risorse di Internet ci sono molte raccomandazioni su come curare rapidamente la cistite a casa.

Il trattamento più semplice ed economico per la forma acuta:

  1. Un decotto di mirtilli rossi, foglie di mirtillo rosso hanno proprietà antisettiche. Assumere 3 volte al giorno per mezzo bicchiere. Non raccomandato per alta acidità, pressione ridotta. Elimina il calcio.
  2. Camomilla di brodo, l'iperico riduce l'infiammazione. Avendo un effetto diuretico, disinfetta contemporaneamente il sistema urogenitale. Accettare dopo cibo (in un'ora) non più di 4 volte / giorno su un bicchiere.
  3. Miele e aglio Antibiotici naturali Miscelazione con latte (1 tazza) nelle proporzioni: spicchi d'aglio, 1 cucchiaino di miele. Bere 3 volte al giorno.

Trattamento di infiammazione della vescica

La cistite è un'infezione. A volte non passa senza intervento medico. Il trattamento della cistite acuta a casa è possibile utilizzando metodi di trattamento etiotropico e sintomatico. Farmaci per la malattia:

  • I fluorochinoloni sono antimicrobici pronunciati;
  • 5 - NOC;
  • monural;
  • papaverina (no-shpa);
  • cloramfenicolo;
  • nolitsin;
  • furadonin;
  • nitroksolin;
  • ciprofloxacina.

Cistite emorragica acuta è trattata con mezzi più forti solo durante il ricovero ospedaliero. La clinica di questa forma è complicata da anemia sideropenica, ostruzione delle vie urinarie da coaguli di sangue, che ritarda la minzione. Come trattamento aggiuntivo per antibiotici, sono prescritti preparazioni di ferro e perdita di sangue. Questi includono:

  • Ferrum-Lek;
  • Sorbifer;
  • Vitamine (Vikasol, Askorutin);
  • Calcio contenente farmaci;
  • Acido tranexamico e alfa-aminocaproico.

antibiotici

Nel trattamento della cistite acuta, gli antibiotici dovrebbero essere ad ampio spettro. Questi includono cloramfenicolo, furagina e furadonina, sono stati usati per diversi decenni, farmaci molto efficaci, ma con molti effetti collaterali. La nuova generazione di antibiotici include:

  1. Monural - un ampio spettro, distrugge le pareti dei batteri nella fase di riproduzione. È preso una volta - 3 grammi.
  2. Palin - capsula triidrato acido pidemico assunto al mattino e alla sera. Il corso è di 10 giorni.
  3. NOK-5 - il principio attivo è nitroxolina. Distrugge il DNA dei batteri. 400 mg sono divisi in 4 dosi.

candele

Diviso a fuoco d'azione. Possono influenzare i batteri, alleviare spasmi e dolore, avere un effetto antinfiammatorio sulla membrana mucosa, nonché migliorare la circolazione sanguigna e la rigenerazione dei tessuti. Efficace sono le candele che combinano un effetto complesso. Applicare per via rettale o vaginale. I farmaci più comuni sono Poliginax, Hexicon (analoghi di Pimafucin, Diflucan), Betadine, Methyluracil, Cystatin. Molti di questi sono sicuri e possono essere usati durante la gravidanza.

  1. Betadine - contiene povidone-iodio, colpisce microbi batterici, virali, batterici. Trattamento efficace se applicato al mattino e alla sera per 1 supposta per una settimana.
  2. Metililacile - ha un effetto mirato sulla rigenerazione dei tessuti, stimola il recupero dei globuli rossi e dei leucociti. Non più di 4 candele al giorno.
  3. Polygynax - ampio spettro, attivo a stafilococco, bastoncini di Koch e un numero di batteri complessi. Il corso principale è progettato per 1-2 settimane a seconda dello stadio della cistite. Una domanda al giorno.

antispastici

Gli spasmolitici dovrebbero essere prescritti attentamente per evitare azioni duplicate. Alcuni farmaci contengono già le dosi necessarie. Tutti i farmaci di azione spastica, prescritti per la cistite a base di Drotaverina. Allevia gli spasmi, riduce ipertonicità dei muscoli e l'impulso del sistema urogenitale. Restituiscono comfort, riducendo la frequenza della minzione dolorosa nel trattamento della forma acuta della malattia.

  1. No-shpa - contiene 40 mg di principio attivo, utilizzato per la manifestazione dei sintomi.
  2. Papaverina - ben distribuita nel corpo, supera le barriere istoematogeniche. È usato sotto controllo severo e raccomandazioni del dottore. I dosaggi sono individuali.
  3. La drotaverina cloridrato è una sostanza ad azione rapida in capsule o fiale. Non più di 150 mg di dose giornaliera. Vantaggi - non irrita il sistema nervoso.

Dieta per cistite acuta

Nel trattamento della cistite acuta, il sistema nutrizionale svolge un ruolo enorme. La dieta per la cistite nelle donne con manifestazioni acute è molto severa. Minimo di proteine, sali, grassi, più prodotti diuretici - i principi dell'alimentazione in cistite. È severamente vietato consumare:

  • bevande alcoliche;
  • spezie;
  • sottaceti:
  • cibi affumicati e fritti;
  • frutti aspri e bacche;
  • caffè, tè forte.

Nutrizione per aiutare a curare la cistite acuta:

  • grano saraceno, farina d'avena;
  • verdure, frutta con fibre (anguria, melone, cetriolo);
  • mirtillo, succo di mirtillo rosso;
  • pane integrale, crusca

Cistite acuta e cronica

La cistite è una malattia infettiva infiammatoria della vescica, che spesso colpisce la mucosa. A causa dell'alta prevalenza, dell'elevato tasso di recidiva e della difficoltà di trattare forme croniche della malattia, la cistite è un serio problema medico. Inoltre, un pronunciato improvviso insorgenza della malattia, significativo disagio nel processo della malattia porta alla rottura del ritmo normale della vita, invalidità involontaria. Pertanto, l'identificazione e il trattamento della cistite dovrebbero essere tempestivi.

Cause della cistite

Le malattie infettive della vescica sono divise in complicate e non complicate. Le forme non complicate di cistite comprendono l'infiammazione della vescica in donne sane non gravide di età compresa tra 16 e 65 anni in assenza di altre malattie del tratto urinario. Forme complicate di cistite si trovano in pazienti con malattie del tratto urinario già esistenti, ad esempio la pielonefrite, la prostatite, con gravi malattie sistemiche, come il diabete, l'insufficienza cardiaca, così come negli uomini e negli anziani. Questa distinzione delle forme di cistite è necessaria per adeguate misure diagnostiche e terapeutiche.

La causa principale della cistite è l'infezione. Di norma, la cistite non complicata è causata da un singolo microrganismo, mentre nell'infiammazione cronica viene determinata la flora mista. Il principale agente eziologico è Escherichia coli, in una percentuale minore di casi Staphylococcus saprofitico, Stave, Enterobacter. La maggior parte degli agenti patogeni sono rappresentanti della normale microflora dell'intestino crasso, del retto e della vagina, pertanto la cistite è attribuita all'autoinfezione. Allo stato attuale, la cistite causata da specifiche infezioni trasmesse sessualmente, come la clamidia, è sempre più comune tra i giovani. Nelle persone con immunità ridotta, la cistite fungina è comune, anche a causa dell'infezione con funghi simili al lievito del genere Candida.

In una percentuale minore di casi, si verifica cistite non infettiva. La sovraraffreddamento del corpo provoca un restringimento dei vasi della vescica, un'anomalia nel nutrimento della sua parete e, di conseguenza, un indebolimento delle proprietà protettive e lo sviluppo dell'infiammazione.
La cistite chimica è causata da sostanze aggressive introdotte per errore nella vescica a fini terapeutici o nel tentativo di interrompere una gravidanza.
La cistite allergica si sviluppa quando gli allergeni entrano nel corpo. Di norma, alcuni alimenti diventano allergeni. La cistite allergica è caratterizzata da una breve durata del corso e il completo recupero indipendentemente o sotto l'azione di antistaminici.
Stress prolungato, sovraeccitazione neuropsichiatrica può causare un disturbo funzionale della minzione con cambiamenti nella mucosa della vescica. Tale cistite è caratterizzata da flusso persistente, tendenza alla recidiva e assenza di batteri nell'analisi delle urine.

Per lo sviluppo della cistite è necessaria una combinazione di almeno due fattori: microrganismi o sostanze aggressive che entrano nella vescica e riduzione delle proprietà protettive della mucosa. L'infezione della vescica può verificarsi nei seguenti modi. Il predominante è il percorso ascendente dell'infezione dal retto, la vagina nelle donne, la regione uretrale negli uomini. L'infezione discendente (con infezione dei reni e dell'uretere) è meno comune. L'infezione ematogena e linfatica è anche possibile, quando i microrganismi entrano nella mucosa della vescica con il flusso sanguigno o linfatico. In rari casi, una via di contatto di infezione è possibile se una lesione si trova vicino all'organo situato nella vescica. In condizioni di proprietà protettive ridotte della parete vescicale, si verifica una riproduzione intensiva di microrganismi. Nel corso della loro vita, secernono alcune sostanze che danneggiano la mucosa e si sviluppa la cistite.

La deforestazione, la vita sessuale attiva, le gravidanze, il parto, il periodo post parto e i cambiamenti della menopausa si distinguono come fattori scatenanti della malattia. Le ragazze in età prescolare e primaria hanno 6 volte più probabilità di soffrire di cistite rispetto alle fasce di età più avanzata. Ciò è dovuto all'immaturità delle ovaie durante questo periodo e alla mancanza di ormoni sessuali femminili nel sangue, che svolgono un ruolo importante nella formazione dei meccanismi protettivi della mucosa vaginale e dell'area parauretrale. Ciò porta alla colonizzazione dei microrganismi e alla formazione di cistite per il tipo di infezione ascendente. Quando la deflorazione (distruzione dell'imene) attraverso i vasi linfatici danneggiati dell'imene, l'infezione entra nella vescica. Rapporti sessuali frequenti e ruvidi contribuiscono al microtrauma della mucosa vaginale e alla penetrazione delle infezioni nel flusso sanguigno e nella vescica. Ma più spesso durante i rapporti sessuali prolungati a causa del massaggio dell'uretra, l'infezione sale nella vescica. Durante la gravidanza, a causa della pressione dell'utero in crescita, si forma la stasi dell'urina, che contribuisce alla rapida riproduzione dei microrganismi e predispone allo sviluppo dell'infiammazione. In menopausa in assenza di ormoni sessuali femminili, che contribuiscono alla formazione di immunità locale della mucosa della vagina e della vescica, spesso si sviluppa anche cistite.

Negli uomini, la cistite primaria è estremamente rara, di regola, con un corpo estraneo della vescica o dopo manipolazioni urologiche. Nella maggior parte dei casi, la cistite maschile è secondaria allo sfondo di qualsiasi malattia del sistema urinario.

Sintomi di cistite

La cistite acuta è caratterizzata da una rapida insorgenza della malattia. Spesso, è possibile stabilire un legame tra infiammazione e fattori predisponenti, ad esempio l'ipotermia, precedenti rapporti sessuali. I pazienti si lamentano di minzione frequente, desiderio costante di urinare, forte desiderio di urinare (incontinenza urinaria). Spesso devi fare uno sforzo per iniziare a urinare. Nel processo di minzione, c'è dolore e una sensazione di bruciore nell'uretra, dopo aver urinato un taglio nel basso ventre. L'urina lascia in piccole porzioni, la voglia di urinare non si ferma giorno e notte. Nei bambini piccoli può verificarsi una ritenzione urinaria acuta a causa di un intenso dolore.

Con un processo infiammatorio significativamente pronunciato, è possibile una manifestazione di avvelenamento generale del corpo: un aumento della temperatura corporea a 38-40 gradi, debolezza generale, sudorazione, secchezza delle fauci, sete. Di norma, ciò suggerisce la diffusione dell'infezione con lo sviluppo della pielonefrite (una malattia infettiva del tessuto renale e della pelvi renale).

Quando la forma ricorrente di esacerbazioni della cistite viene sostituita da periodi di completa assenza di infiammazione. Allo stesso tempo, anche l'impatto minimo dei fattori provocatori può nuovamente causare lo sviluppo della malattia.

La forma cronica di cistite è caratterizzata da disturbi urinari sia lievi che gravi, lieve disagio o dolore acuto nell'addome inferiore, che sono permanenti e cambiano leggermente durante il trattamento. Tali manifestazioni di cistite sono causate da cambiamenti persistenti nella parete della vescica a causa di frequenti attacchi microbici precedenti. Nella cistite cronica, i microrganismi nelle urine non vengono rilevati.

Se i reclami sopra compaiono, dovresti contattare il tuo medico generico o il nefrologo il prima possibile. L'autotrattamento o la perdita di tempo può causare la transizione della cistite acuta alla forma cronica, il verificarsi di complicanze.

Il segno principale della presenza di cistite, oltre alle manifestazioni esterne, è la rilevazione di leucociti e batteri nell'analisi generale delle urine. In presenza di batteri, la coltura delle urine è possibile con l'identificazione degli organismi e la determinazione della loro sensibilità agli antibiotici. È anche possibile l'aspetto nelle urine di un piccolo numero di globuli rossi. Nella cistite emorragica, l'urina diventa il colore di "brodo di carne", determina un gran numero di globuli rossi. L'ecografia è informativa solo con un processo significativamente pronunciato o con una forma cronica della malattia. Nello stesso momento l'ispessimento di una parete di una vescica, il suo strato, il gonfiore viene alla luce.

Ecogramma per cistite cronica.

Nel lume della vescica appare una sospensione di cellule di membrana mucosa desquamata e conglomerati microbici.

Complicazioni di cistite

Una delle complicanze più comuni della cistite è la pielonefrite. Allo stesso tempo, il processo infettivo sale passando dalla vescica lungo gli ureteri alla pelvi renale e da lì al tessuto renale. Di particolare importanza qui è il trasferimento di urina infetta alla pelvi renale con un aumento della pressione nella vescica a causa di infiammazione.

Un'altra seria complicanza è la conversione della cistite non complicata in una forma emorragica. Allo stesso tempo, l'infiammazione copre non solo la membrana mucosa, ma anche altri strati della parete della vescica. I batteri nel corso della loro vita distruggono la parete della vescica, si verifica un sanguinamento. La cistite emorragica è caratterizzata da cambiamenti visibili nelle proprietà delle urine: diventa rossa a causa della mescolanza di sangue e appare un odore sgradevole. Il sanguinamento dal muro della vescica può essere un problema serio per il paziente e richiedere anche un intervento chirurgico.

Trattamento cistite

Il trattamento della cistite dovrebbe essere tempestivo e completo. La cistite acuta non complicata viene trattata in regime ambulatoriale. A seconda del sospetto agente patogeno, viene prescritta una terapia antimicrobica (ciprofloxacina, ofloxacina, levofloxacina). Per il trattamento della sindrome infiammatoria, sono raccomandati farmaci antinfiammatori (diclofenac, nimesulide).

A partire dalle prime ore della malattia, l'uso di antidolorifici (solpadein, candele con anestesia) e spasmolitici (no-shpa, papaverina) è necessario per l'anestesia e facilitare la minzione.

Per garantire un'adeguata rimozione delle urine infette e la prevenzione del ristagno, si consiglia di utilizzare almeno due litri di liquidi al giorno. Inoltre, è necessario astenersi dal sesso per 5-7 giorni. Anche al fine di ripristinare le proprietà protettive della mucosa della vescica mostra l'uso di farmaci immunostimolatori.

Cistite complicata, di regola, deve essere trattata in un ospedale. Allo stesso tempo, il riconoscimento della malattia, contribuendo alla comparsa di cistite, e il suo trattamento adeguato è fatto. In alcuni casi, ad esempio, in caso di prolasso uterino nelle donne o adenoma prostatico negli uomini, è indicato un trattamento chirurgico.

Per il trattamento di forme croniche di cistite e l'uso profilattico di preparati a base di erbe con un effetto diuretico è ammissibile. Inoltre, alcune piante (uva ursina, coda di cavallo, poligono, bacche di mirtillo e mirtillo rosso, celidonia) hanno proprietà batteriostatiche, antispasmodiche e analgesiche. In Russia, alcuni preparati medicinali a base di erbe sono stati brevettati, ad esempio il canephron, il cisto, che si sono dimostrati nel complesso trattamento della cistite. Le esacerbazioni della cistite cronica sono trattate in modo simile alla cistite acuta.

Prevenzione della cistite

Come prevenzione della cistite o della sua esacerbazione in caso di forma cronica del decorso della malattia, si raccomanda di svuotare regolarmente l'intestino e la vescica, per prevenire la stitichezza. Conduci uno stile di vita attivo, muoviti di più, poiché aiuta ad eliminare la stasi negli organi addominali. Inoltre, è necessario seguire le regole di igiene personale, in particolare i genitali. È molto importante che le donne eseguano la riorganizzazione vaginale in modo tempestivo. Nella cistite cronica, la cura completa è impossibile senza identificare e trattare la causa primaria.

Con manifestazioni di cistite acuta - puoi combattere con successo

Il processo infiammatorio acuto che colpisce la superficie e il tessuto della mucosa delle pareti della vescica provoca cistite acuta. La storia e le statistiche mostrano che il numero di casi rilevati di cistite negli uomini è parecchie volte inferiore rispetto alle donne.

Questa differenza di prestazioni è dovuta alle caratteristiche anatomiche della forma e della struttura dell'uretra maschile. Nel sesso più forte, è molto più lungo e più stretto che nelle donne, ed è più curvo, e quindi la probabilità che le infezioni passino attraverso la cavità vescicale stessa è estremamente piccola. Il più delle volte, la cistite colpisce gli uomini per la via discendente dell'infezione dagli organi infiammati vicini. Gli agenti causali della malattia entrano direttamente nella vescica attraverso il sangue o vasi linfatici dall'uretra, prostata, reni, ecc.

Cosa può causare una malattia?

Nella maggior parte dei casi, l'insorgenza e lo sviluppo della cistite acuta provocano microrganismi che vivono in grandi quantità nell'intestino. A causa della scarsa igiene, dell'ipotermia o delle procedure mediche, le infezioni vengono trasportate nei canali del sistema urogenitale, da dove entrano nella vescica.

Dei microrganismi intestinali che causano forme acute di cistite, questa malattia è più spesso provocata:

Gli agenti causali della cistite possono servire come patogeni specifici di alcune malattie infettive:

  • Mycobacterium tuberculosis;
  • treponema pallido (sifilide);
  • gonococchi;
  • trihomonodami;
  • micoplasmi.

Il processo infiammatorio può essere provocato da alcuni tipi di parassiti:

Modi di infezione

La cistite acuta può svilupparsi negli uomini a causa di alterazioni patologiche - un'ostruzione infravesicale, che risulta nella compressione dei canali urinari subpubulari, a causa della quale il libero flusso di urina è impossibile. Questo bloccaggio del canale dell'uretra avviene a livello dell'uretra o vicino al collo della cavità stessa della vescica. Ostacoli meccanici al flusso di urina possono essere creati da corpi estranei, così come pietre formate nella vescica, diverticoli, tumori, stenosi dell'uretra e altri fattori.

Le infezioni penetrano nella cavità della vescica in diversi modi;

  • dai reni;
  • attraverso l'uretra;
  • via linfogena (attraverso i canali linfatici);
  • via ematogena (attraverso il sistema circolatorio);
  • attraverso lesioni nelle pareti della vescica (a causa di perforazioni, fistole vescico-rettali, o a causa di lesioni o sfondamento delle pareti dell'organo).

Il percorso discendente dell'infezione è spesso osservato con forma acuta di pielite (pielocistite) o con tubercolosi renale. A volte un'infezione può entrare nella vescica nella pielonefrosi cronica o nella pielonefrite.

Attraverso le vie linfatiche, i microrganismi patologici possono penetrare nella vescica durante la salpingoophorite, endemica, prostatite o vescicole. Le infezioni patologiche penetrano in maniera ematogena nella forma di un embolo microbico nello spessore della membrana mucosa in malattie infettive o sepsi.

Altre cause di malattia

Le cause della cistite non sono solo infezioni parassitarie o batteriche.

La manifestazione di un tale processo infiammatorio sulla superficie della membrana mucosa nella vescica può contribuire a:

  • lesione della vescica Possono essere il risultato di shock esterni o contusioni e a causa dell'implementazione di procedure mediche (cistoscopia, introduzione di cateteri, litotriptori, bouguies, ecc.);
  • danno termico;
  • prodotti chimici (tossici o medicinali);
  • pietre che si formano per vari motivi nella vescica. Possono formare piaghe da decubito sotto di loro e causare infiammazioni in questi luoghi, provocando cistite;
  • processi tumorali;
  • qualsiasi congestione nella vescica causata da prostatite, adenoma prostatico, sviluppo di polipi, ecc.;
  • la radiazione radioattiva causa la morte delle cellule epiteliali dalla superficie della mucosa della vescica e la desquamazione dell'epitelio. Tali lesioni causano cistite da radiazioni.

Oltre alle cause dell'insorgenza e allo sviluppo della cistite, vi sono numerosi fattori che contribuiscono a tali processi infiammatori:

  • ipotermia;
  • eccessiva attività sessuale;
  • igiene insufficiente degli organi pelvici;
  • varie lesioni del sistema endocrino o immunitario, incluso il diabete mellito
  • e altri

Questa malattia non può essere trasmessa sessualmente, in questo modo si può solo ottenere un'infezione che provoca la malattia.

Il più frequente (nell'80% dei pazienti) l'agente eziologico della cistite è il batterio non specifico E. coli. Nei restanti casi, la cistite acuta può essere provocata da batteri patogeni della specie: St. saprophyticus, Proteus, Klebsiella, e anche a causa di infezione con il bastone piocianico o fungo Candida fungo lievito.

Classificazione della malattia

A seconda dell'eziologia e delle cause del processo infiammatorio, si distinguono i seguenti tipi di cistite:

  • parassita;
  • infettiva (compresa la cistite batterica acuta)
  • traumatico
  • chimica;
  • la radioterapia;
  • termico;
  • officinalis;
  • tossici;
  • allergica;
  • neurogena;
  • scambio.

Cistite acuta e cronica sono separate dalla durata della manifestazione. Se si manifestano manifestazioni di cistite acuta entro sei mesi, allora tale cistite assume una forma cronica.

Secondo il grado di primato, la malattia è divisa in:

  • Forma primaria (la malattia si verifica indipendentemente e senza legami con altre malattie;
  • Secondario (il processo infiammatorio si verifica a causa di un'altra malattia).

Secondo il grado di distribuzione nella cavità della vescica del processo infiammatorio, vi è una forma focale di cistite, così come una forma cervicale e diffusa della malattia.

Una categoria separata include cistite acuta nei bambini e nelle donne in gravidanza.

Tipi di lesioni delle pareti della vescica e delle sue mucose

Dato il quadro endoscopico e la natura dei cambiamenti della clinica, la cistite può assumere le seguenti forme: catarrale, emorragica, granulosa, ulcerosa, fibrinosa, catarro, gangrenosa, cistica, poliposa, interstiziale, necrotica e incrostante.

Le forme più comuni di lesioni della membrana mucosa sulle pareti della vescica, distinguono i seguenti tipi di cistite in forma acuta:

  • Forma acuta di cistite catarrale

Con questa forma di lesioni della mucosa sono localizzati nei suoi strati superiori. Esternamente, la superficie della mucosa stessa appare altamente iperemica (arrossata e a sangue intero), mentre appare anche il gonfiore. Questa variante del decorso della cistite nella forma acuta è la più semplice. Questo tipo di malattia è rilevato più frequentemente.

  • Cistite emorragica acuta

Nella forma emorragica del passaggio acuto della malattia, si verifica un'ulteriore penetrazione del processo infiammatorio nei tessuti della mucosa. Quando ciò accade, il danno alle pareti della vescica fino alla profondità dei vasi che forniscono sangue a questo organo. A causa di questo tipo di lesione, il sanguinamento si verifica nell'urina del paziente. La rilevazione del sangue nelle urine richiede una visita urgente dal medico, perché a causa della profondità della lesione e della perdita di sangue, il paziente può persino sviluppare anemia. Questo tipo di malattia richiede un trattamento più serio.

  • Manifestazione acuta di cistite ulcerosa

Questo tipo di cistite acuta è talvolta chiamato necrotico. È caratterizzato dalla posizione delle ulcere sulle pareti della cavità della vescica. Tali ulcere hanno il carattere di lesioni profonde della mucosa, penetrando fino allo strato muscolare dell'organo.

Sintomi di cistite

I seguenti sintomi di cistite acuta sono identificati:

  • disagio e dolore all'inguine;
  • minzione frequente;
  • minzione dolorosa e difficile;
  • alta temperatura;
  • cambiamento di colore e composizione dell'urina (torbidità e comparsa di sangue o pus).

Una manifestazione acuta di cistite può durare per una settimana o più, dopo di che possono anche andare da soli.

diagnostica

Per identificare la cistite e determinare le cause del suo verificarsi, viene effettuato un esame completo del corpo del paziente.

Allo stesso tempo, fai:

  • analisi delle urine;
  • esame batteriologico delle urine, per determinare la sensibilità del patogeno alle sostanze antibatteriche;
  • esame del sangue;
  • cistografia escretoria e urografia;
  • Ecografia pelvica;
  • se necessario, viene effettuata la cistoscopia.

Dopo aver elaborato i risultati dell'analisi, il medico prescrive una strategia di trattamento appropriata.

Sollievo dal dolore

Il primo soccorso per manifestazioni acute di questa malattia sarà l'imposizione di calore nella zona inguinale. Per alleviare un attacco di dolore a casa può aiutare un riscaldatore o un sacco di sale riscaldato o miglio, così come i bagni caldi. Poiché questa patologia dolorosa è più facile da trasportare in posizione orizzontale, si raccomanda al paziente di aderire al riposo a letto.

Per alleviare i sintomi del dolore, vengono utilizzati farmaci del gruppo antispasmodico, poiché le sensazioni dolorose si presentano nella muscolatura liscia dei tessuti della vescica. Per questi scopi, sono prescritti i seguenti farmaci: Drotaverina (No-Spa) o Papaverina. L'atropina, agendo come un agente colinolitico, allevia le manifestazioni spasmodiche della muscolatura liscia indirettamente interrompendo la trasmissione dell'impulso nervoso stesso al livello micro dei rami minoneurali delle sinapsi.

Prima di assegnare la ricezione di antispastici, è necessario identificare se ci sono reazioni allergiche alla loro composizione e controllare l'intolleranza individuale. Prendendo tali fondi, si dovrebbe essere consapevoli di un possibile sovradosaggio.

Trattamento farmacologico

L'obiettivo del trattamento della cistite è il sollievo di tutti i sintomi nelle fasi iniziali, così come la prevenzione delle complicanze e la prevenzione della transizione dalla forma acuta a quella cronica.

Il trattamento di cistite affilata di eziologia batterica è effettuato con preparazioni antibatteriche. A tale scopo vengono utilizzati antibiotici che agiscono direttamente sugli organi del sistema urogenitale. Le seguenti sostanze sono prescritte come tali: Monural, 5-NOK, o farmaci dal gruppo dei fluorochinoloni (Norfloxacina, Ciprofloxacina, ecc.)

La terapia etiotrope comporta l'adozione di vari tipi di farmaci per il trattamento della cistite: nitrofurani, cefalosporine, fluorochinoloni e penicilline.

Nel caso di una forma allergica di cistite acuta, è necessario rimuovere l'agente eziologico della malattia, l'allergene, è necessario localizzare il flusso di tossine e, nel caso di radiazioni, rimuovere la fonte di esposizione.

Dieta - un fattore importante nel trattamento della cistite

La dieta per la cistite acuta è un elemento importante nel corso del trattamento della malattia. Per il trattamento di questa malattia è necessario seguire una dieta rigorosa, mentre è vietato l'uso di cibi salati, speziati, acidi e piccanti. Per migliorare la condizione, bere molta acqua. Una grande quantità di fluido che entra nel corpo eliminerà sostanze nocive e agenti patogeni dalla vescica.

Fortemente controindicato in qualsiasi forma di alcol. È necessario escludere l'uso di bevande dolci e gassate. È meglio bere tè verde o nero, nonché succhi di frutta o verdura. I succhi di mirtillo rosso o di mirtillo sono molto utili perché sono vasche uro-settiche naturali che aiutano a distruggere i batteri nel sistema genito-urinario.

Si consiglia di assumere alimenti con caratteristiche alcaline, per abbassare l'acidità. L'ambiente acido è abituale per la maggior parte dei batteri patogeni.

Caratteristiche del trattamento della cistite emorragica acuta

Per trattare questa forma della malattia è necessario solo in ospedale. Il decorso della malattia può causare complicazioni sotto forma di anemia sideropenica. Possono anche verificarsi processi ostruttivi nel tratto urinario, causati da un coagulo di sangue coagulato. Allo stesso tempo, possono verificarsi gravi attacchi dolorosi con ritenzione urinaria acuta. Il sanguinamento nelle urine può anche apparire a causa di altre lesioni: lesioni, processi tumorali nella vescica o nell'uretere, così come a causa del passaggio di calcoli renali o della vescica. Questi tipi di malattie richiedono anche un trattamento solo in condizioni stazionarie.

Dopo aver identificato le cause del processo infiammatorio, al paziente viene prescritto un appropriato complesso di trattamento.

Se la forma emorragica della cistite acuta è provocata da batteri, viene prescritto un ciclo di antibiotici. Ad esempio, una singola dose di Monural, o un corso di 3 giorni 2 volte al giorno di ciprofloxacina (400 mg). Per il sollievo del dolore nella zona inguinale, vengono utilizzati agenti antispastici.

Per manifestazioni di anemia sideropenica, vengono utilizzati preparati contenenti ferro o suoi derivati ​​da 100 mg al giorno (Sorbifer, Ferum-Lek, ecc.).

Per ridurre la perdita di sangue, utilizzare sostanze che aiutano a combattere il sanguinamento: Etamzilat, acido alfa-amminoproxylic, acido tranexamico, cloruro e gluconato.

Calcio, vitamine K o C (Askorutin, Vikasol, ecc.).

prevenzione

Per prevenire casi di cistite, nella qualità della prevenzione e prevenzione della ricorrenza, può servire tali raccomandazioni:

  • ogni possibile evitamento di possibili ipotermia di organi e sistemi interni della piccola pelvi;
  • un'attenta igiene del corpo;
  • misure preventive per prevenire lo sviluppo di urolitiasi;
  • osservanza periodica della dieta nutriente del latte vegetale;
  • consumo ottimale di diversi tipi di fluido (fino a 2 litri al giorno).

Se identificate i sintomi di questa malattia, dovreste assolutamente consultare un medico per prevenire lo sviluppo di complicanze.

Cistite: sintomi, cause, complicazioni e trattamento negli adulti

La cistite è un'infiammazione della mucosa della vescica. Nella maggior parte dei casi, la cistite ha una natura infettiva. La malattia è diffusa, colpisce i rappresentanti del sesso più debole e forte, ma è più comune nelle donne a causa di alcune caratteristiche anatomiche della struttura del corpo femminile.

Qual è la malattia, quali sono le cause dei sintomi e dei sintomi negli adulti e come trattare correttamente la cistite, e le complicanze sono pericolose - guardiamo oltre.

Cos'è la cistite?

La cistite è una malattia in cui si verifica il processo infiammatorio della parete della vescica. Di regola, la cistite infiamma la sua membrana mucosa.

Le statistiche mostrano che ogni seconda donna soffre di questa malattia durante la sua vita. Tra gli uomini, la malattia è molto meno comune, anche se non sono immuni dall'esordio dei suoi sintomi.

La cistite è una malattia infettiva. Qui ci sono solo i suoi patogeni che vivono nel nostro corpo. Nell'85-95% dei casi, la causa delle infezioni del tratto urinario è E. coli, un comune abitante dell'intestino. Un altro patogeno tipico è Staphylococcus saprophyticus, rappresentativo della microflora cutanea. Ed entrano nella vescica in modo ascendente: dalla pelle o dal retto attraverso l'uretra.

classificazione

La classificazione della cistite si basa su segni diversi. A seconda della patogenesi, l'infiammazione della vescica può essere:

  • primario - se non ci sono malattie di altri organi urinari;
  • secondaria - accompagnata da infezioni croniche delle vie urinarie (uretrite, pielonefrite), si sviluppa sullo sfondo di urolitiasi, idronefrosi, anomalie congenite, crescita tumorale, adenoma prostatico, contribuendo al ristagno urinario.

A seconda del sequestro e dell'area di distribuzione, si distinguono i seguenti tipi di cistiti:

  • totale - l'intera superficie interna della vescica è infiammata;
  • trigonite - il processo copre solo l'area del triangolo anatomico;
  • cervicale - infiammazione locale nella parte inferiore.

Inoltre, esiste una classificazione delle cistiti in base alla loro origine:

  1. Cistite per lo più diagnosticata, che è l'origine infettiva. Ma a volte ci sono infiammazioni della vescica, che si sviluppano come conseguenza dell'influenza chimica (come risultato del trattamento con alcune preparazioni medicinali), l'influenza del calore (una conseguenza del lavaggio della vescica con un liquido troppo caldo).
  2. Le ustioni e i danni alla mucosa della vescica possono causare cistite. Tuttavia, anche con tali fenomeni, l'infezione gioca un ruolo decisivo nello sviluppo della malattia, che si unisce prontamente.

Sulla base di questa cistite succede:

  • infettive;
  • chimica;
  • termico;
  • tossici;
  • medica;
  • neurogena;
  • la radioterapia;
  • involuzione;
  • post-operatorio;
  • virale;
  • parassita.

Cistite acuta

L'inizio della cistite in forma acuta è caratterizzato da repentinità, così come la comparsa di dolore bruscamente espresso quando urina, prurito e bruciore, e in alcuni casi, la temperatura.

Forma cronica

Cistite cronica è rilevata più da parametri di laboratorio. Esternamente o soggettivamente, il paziente non può presentare alcun reclamo. Tuttavia, gli indicatori del sangue e delle urine di laboratorio indicano la presenza di infezione nel tratto urinario inferiore. In qualsiasi momento, la cistite cronica può peggiorare e compaiono tutti i segni di cistite acuta.

motivi

La cistite è una malattia comune a tutte le età. È principalmente causato dai seguenti motivi:

  • aree pelviche ipotermia;
  • lesione della mucosa della vescica;
  • stile di vita sedentario;
  • cibi piccanti e grassi;
  • la presenza di malattie croniche ginecologiche o veneree;
  • la presenza di focolai di infezione nel corpo;
  • sesso non protetto;
  • mancanza di igiene

La causa immediata dell'infiammazione nella vescica sono i patogeni. Il più delle volte è causato da E. coli (nel 90% dei pazienti). Altri agenti infettivi sono:

L'infiammazione può essere provocata dall'infezione durante alcune misure terapeutiche (compresa la diagnostica strumentale) e anche il danno meccanico è considerato un metodo di infezione. I sintomi della cistite possono essere causati non solo dall'esposizione alle infezioni, ma anche da funghi, micoplasmi, trichomonas, clamidia, virus, ecc.

La superficie interna della vescica è dotata di potenti meccanismi di protezione che impediscono l'introduzione di microrganismi nella parete dell'organo. Tuttavia, l'immunità locale è ridotta e la patogenicità dei microbi aumenta, causando malattie, con la comparsa di fattori provocatori:

  • ipotermia;
  • ipovitaminosi;
  • stanchezza;
  • comorbidità disponibili;
  • disturbi ormonali;
  • operazioni trasferite;
  • immunodeficienza.

I sintomi della cistite negli adulti

I sintomi di questa malattia dipendono dalla sua forma. Se nei casi acuti c'è un quadro clinico luminoso con ritagli forti quando la minzione è aumentata fino a diverse volte all'ora, quindi in corso cronico durante il periodo di remissione i segni possono essere del tutto assenti.

Il sintomo più caratteristico della cistite è:

  • minzione dolorosa accompagnata da sensazioni residue di bruciore e bruciore.
  • Inoltre, i pazienti con cistite sono preoccupati per il dolore al basso ventre e una sensazione di svuotamento incompleto della vescica.
  • A volte con la cistite, si sviluppa l'incontinenza urinaria, che appare con un forte desiderio di urinare.
  • L'urina può diventare torbida o diventare rossastra a causa della mescolanza dei globuli rossi.
  • L'aspetto del sangue nelle urine
  • minzione frequente
  • dolore pelvico
  • dolore durante lo svuotamento della vescica;
  • minzione frequente;
  • bruciando nell'uretra;
  • aumento della temperatura corporea.

Nell'urina escreta può essere presente sangue, che appare alla fine dell'atto di minzione.

  • incontinenza urinaria;
  • sangue nelle urine;
  • minzione frequente;
  • una diminuzione del volume della vescica;
  • l'aspetto delle fistole.
  • costante sollecito in bagno;
  • dolore nell'area pubica e perineo;
  • prurito e bruciore durante la minzione;
  • decolorazione delle urine.

I sintomi della cistite acuta

I fenomeni acuti durano 2-3 giorni e possono scomparire da soli. La durata della malattia è dovuta alle forze protettive del corpo. In media, dura fino a due settimane. In questo caso, la condizione generale non ne risente. Raramente i pazienti lamentano debolezza, un leggero aumento della temperatura.

Sintomi nella fase acuta:

  • minzione frequente. Nei casi più gravi, una persona urina ogni quindici-venti minuti, tutto il giorno. C'è pochissima urina. In questo caso, il paziente ha una sensazione di bruciore nell'uretra.
  • Dolore acuto nel perineo e nella vescica. Spesso si verifica dopo la minzione. Più forte è l'infiammazione, più forte è il dolore.
  • Il sangue alla fine della minzione indica cistite emorragica.
  • Urina torbida con un forte odore sgradevole.
  • Brividi e febbre
  • Nausea e vomito.

I sintomi della forma cronica

In questa fase, la malattia assomiglia a cistite acuta: i sintomi sono gli stessi, ma hanno meno intensità. Quando la natura catarrale della forma cronica dei seguenti segni di infiammazione della vescica:

  • minzione frequente;
  • dolore acuto;
  • dolore addominale inferiore;
  • la presenza di impurità nelle urine (sangue, scaglie);
  • sensazione di svuotamento incompleto della vescica.

Oltre a queste forme, a volte viene diagnosticata come cistite lenta, che non è caratterizzata da esacerbazioni pronunciate. Tuttavia, i pazienti continuano a lamentarsi costantemente di minzione frequente, in cui vi è un leggero dolore. Inoltre, i segni di cistite di questa forma sono salti periodici della temperatura corporea a livello subfebrillare, nonché una sensazione generale di debolezza e debolezza.

L'esacerbazione della cistite cronica si manifesta nello stesso modo del processo acuto: il taglio con la minzione, che diventa molto frequente, il dolore, la torbidità delle urine, l'ematuria, la febbre leggera.

Implicazioni per il corpo

Con una terapia adeguata, i sintomi scompaiono entro 5-10 giorni. Ma spesso dopo il trattamento a casa o in fretta, i sintomi della malattia scompaiono solo per un po '. La vera causa della malattia rimane nel corpo e si fa sentire immediatamente con la più leggera ipotermia. In questo caso, dicono che la cistite è diventata cronica.

Complicazioni di cistite includono:

  • Cistite interstiziale. Con questo pericoloso tipo di malattia, l'infiammazione cattura non solo la mucosa della vescica, ma anche il suo strato muscolare. Che nel tempo porta alla corrugazione di questo importante organo. Alla fine, la vescica avvizzita non può più svolgere le sue funzioni e c'è bisogno del suo trapianto.
  • Ematuria o sangue nelle urine - questo problema può insorgere come complicanza della cistite. Con sanguinamento grave, possono essere necessarie trasfusioni di sangue.
  • Pielonefrite. Quando cistite non trattata, l'infezione può salire gli ureteri e causare l'infiammazione dei reni.

diagnostica

Nel primo episodio di cistite, puoi rivolgerti al terapeuta. Se la malattia ha un decorso recidivante o cronico, dovresti consultare un urologo ed essere sicuro di sottoporsi a cistoscopia.

La conferma della diagnosi di cistite acuta viene effettuata sulla base di due criteri principali:

  • manifestazioni tipiche dei sintomi caratteristici della cistite
  • rapido miglioramento delle condizioni generali del paziente con l'uso di antibiotici.

In assenza di efficacia nel trattamento della malattia, si verifica la sua transizione verso la forma cronica, cioè, si prolunga nel corso. In questo caso, è molto importante determinare, in relazione a ciò, che è altrettanto importante distinguere la cistite cronica da altri tipi di condizioni patologiche.

A affermazione della diagnosi è necessario considerare anche che l'aumento di temperatura sopra 37.5 gradi non è caratteristico di cistite. Se un paziente ha questo sintomo, lui o lei deve consultare un urologo per escludere la malattia renale.

  1. L'analisi clinica generale delle urine nel processo infiammatorio è solitamente caratterizzata da un aumento del livello dei leucociti a 8-10 (ad un tasso fino a 5 nel campo visivo).
  2. L'analisi di Nechiporenko permette di determinare la presenza nelle urine di non solo cellule del sangue formate (leucociti, eritrociti), ma anche cellule che rivestono il tratto urinario (cellule epiteliali e loro residui - cilindri).
  3. La coltura di urina batterica (eseguita entro 2 giorni) svolge un ruolo chiave nella selezione della terapia antibatterica, in quanto aiuta a identificare il tipo specifico di batteri che ha causato il processo infiammatorio.
  4. Se necessario, il medico può prescrivere la cistoscopia - lo studio della superficie interna della vescica con uno speciale dispositivo ottico - un cistoscopio, che consente di esaminare tutti i suoi reparti e fare la diagnosi corretta.

Come trattare la cistite?

Il compito principale del medico che cura la cistite è la distruzione di agenti patogeni che sono penetrati nella vescica e provocano l'infiammazione della mucosa. La scelta dei farmaci per il trattamento antimicrobico della cistite è determinata da parametri quali la durata della malattia e la gravità dei sintomi. Inoltre, la selezione dei farmaci tiene conto:

  • possibili effetti collaterali
  • assorbibilità della droga,
  • il metodo e la velocità della sua rimozione,
  • presenza di malattie concomitanti, ecc.

Il trattamento standard per la cistite, indipendentemente dal fatto che si tratti di esacerbazione cronica acuta o acuta, è una terapia antibiotica razionale. Farmaci usati dai gruppi:

  • nitrofurani (furadonina),
  • fluorochinoloni (levofloxacina, norfloxacina, ofloxacina, pefloxacina),
  • macrolidi (monurali),
  • cefalosporine (cefixime).

I farmaci antispasmodici (No-shpa, papaverina, baralina) riducono la tensione del tessuto muscolare, riducendo il dolore alla vescica.

Raccomandazioni per il trattamento della cistite a casa

  1. Accettazione di farmaci per somministrazione orale (compresse, decotti, sospensioni, gocce e altri);
  2. Conformità ai regimi di trattamento standard per la cistite, preferibilmente raccomandata da un medico dopo un esame dettagliato obiettivo, di laboratorio e strumentale;
  3. Osservanza del regime giornaliero, alimentazione, bere abbondante, igiene personale;
  4. La combinazione della terapia farmacologica con i metodi della medicina tradizionale;
  5. L'uso di procedure termali nella vescica, la prevenzione dell'ipotermia, la vestizione di vestiti caldi, l'uso di bevande calde.

I farmaci possono migliorare significativamente la condizione dopo 3-4 giorni. Il trattamento della cistite dura fino a 10 giorni. Dopo altre 2-3 settimane si consiglia di limitare i piatti piccanti, prendere infusi di erbe medicinali.

dieta

Per ottenere il massimo effetto terapeutico, è importante nella preparazione della dieta, guidata dai seguenti principi:

  1. Cibo e bevande dovrebbero avere un effetto diuretico;
  2. Il sale deve essere rimosso dalla dieta al massimo;
  3. Qualsiasi cibo piccante sarà vietato;
  4. Il contenuto di prodotti proteici dovrebbe essere ridotto al minimo;
  5. I grassi dovrebbero essere esclusi;
  6. Lo zucchero e tutti i sostituti devono essere rimossi dal menu;
  7. La dieta non dovrebbe causare stitichezza;
  8. La lavorazione di tutti i prodotti dovrebbe essere minima, friggere, fumare, inscatolare è proibito.

Prodotti ammissibili per la cistite:

  • Una varietà di verdure fresche in grandi quantità.
  • Barbabietole bollite
  • Frutti che crescono nella zona
  • Prodotti lattiero-caseari fermentati - kefir, ryazhenku, yogurt, yogurt naturale.
  • Kashi.
  • Zuppe di verdure non cotte in brodo.
  • Carne e pesce bolliti

I seguenti alimenti dovrebbero essere esclusi dalla dieta dei pazienti:

  • Prodotti affumicati, marinati e salati.
  • Piatti piccanti e condimenti, spezie taglienti, tra cui cipolle, prezzemolo, aglio, rafano.
  • Torte, pasticcini e altri dolci
  • Dolci, inclusi cioccolatini e dolci.
  • Formaggi grassi e salati.
  • Caffè, cacao e tè forte.

Bere durante il giorno almeno 2 litri di acqua naturale (è possibile utilizzare acqua minerale senza gas), bere bevande a base di frutti di bosco, succhi non concentrati, tè alle erbe (con uva ursina, seta di mais, tè ai reni), brodo di rosa canina.

Date le raccomandazioni di base dei medici, è possibile creare in modo indipendente un menu che non danneggi il paziente:

  • Al mattino è consentito mangiare qualsiasi porridge di cereali.
  • A pranzo vengono preparate zuppe di verdure, insalate con condimento di olio vegetale e piatti di carne al vapore.
  • La cena dovrebbe essere leggera e consistere prevalentemente di verdure approvate.

Rimedi popolari per il trattamento della cistite

Prima di usare rimedi popolari, assicurati di consultare il tuo medico, perché sono controindicate le singole controindicazioni

  1. La rosa canina farà fronte alla cistite, ma non alle sue bacche, ma alle sue radici. Schiacciare i fianchi asciutti e aggiungere due cucchiai pieni a cinquecento ml di acqua calda. Portare a ebollizione, far bollire per un quarto d'ora. Rimuovere e filtrare dopo il completo raffreddamento. Bere decotto delle radici dovrebbe essere centoventicinque ml quattro volte al giorno prima dei pasti.
  2. Brew 2 sec. l. foglie di achillea con un bicchiere di acqua bollente, fate sobbollire a fuoco basso per 20 minuti, insistete mezz'ora, scolate. Prendi 1 s. l. 3 volte al giorno dopo i pasti.
  3. La corteccia di quercia aiuta a far fronte alla frequente voglia di urinare: preparare 1 g di corteccia in un bicchiere d'acqua bollente, fate sobbollire per 15 minuti a fuoco basso, insistete per mezz'ora, scolate. Prendi 1 s. l. 3 volte al giorno.
  4. L'uva ursina e il mirtillo rosso sono piante riconosciute per il trattamento delle malattie urologiche. Spoon un cucchiaio di foglie secche di mirtillo rosso e uva ursina, coprire con due bicchieri di acqua e scaldare sul bagno di vapore per quaranta minuti. Rimuovere, raffreddare, filtrare e bere prima dei pasti per un quarto di tazza di brodo di guarigione.
  5. Un decotto di corteccia di sorbo si beve come il tè, aggiungendo miele alla bevanda. Fai bollire dieci minuti in un litro d'acqua e centocinquanta grammi di corteccia fresca di cenere di montagna.
  6. Le foglie di olivello spinoso e fragola sono prese in parti uguali e miste. 1 cucchiaio. l. la miscela viene versata 1 cucchiaio. acqua bollente, infusa per mezz'ora e quindi filtrata. Prendi l'infuso in un bicchiere 30 minuti prima dei pasti due o tre volte al giorno. Il corso del trattamento dura da uno a due mesi.

La medicina di erbe è più efficace sotto forma di tasse, la farmacia offrirà sempre pronto. Puoi preparare le erbe da solo, oppure puoi usare pillole (Cyston, Canephron), gocce (Urolesan, Spasmotsistenal) o paste (Fitolysin) - questo non è altro che preparazioni a base di erbe, solo "confezionate in modo compatto".