Incontinenza fecale

Infertilità

L'incontinenza fecale è una perdita di controllo sul processo dei movimenti intestinali causato da vari disturbi e lesioni.

Cause di incontinenza fecale

La causa principale dell'incontinenza fecale è una compromissione del funzionamento della polpa muscolare e l'incapacità di trattenere il contenuto nell'intestino crasso.

L'apparato di chiusura deve mantenere il contenuto dell'intestino, che è in forma liquida, solida e gassosa. Le feci sono trattenute all'interno del retto a causa dell'interazione tra l'apparato recettore e il canale anale, che viene effettuato con l'aiuto di terminazioni nervose, midollo spinale e apparato muscolare.

Le cause principali dell'incontinenza fecale hanno eziologie differenti e possono essere sia patologie congenite che acquisite. Questi motivi includono:

  • patologie anatomiche, tra cui malformazioni dell'apparato anale, difetti del retto e presenza di fistole nell'ano;
  • lesioni organiche dopo parto, danni al cervello;
  • disturbi mentali, tra cui nevrosi, isteria, psicosi, schizofrenia, ecc.;
  • la presenza di gravi malattie e complicazioni dopo di loro (demenza, epilessia, sindrome maniacale, ecc.);
  • lesioni traumatiche dell'apparato di bloccaggio, inclusi traumi operativi, lesioni domestiche e cadute, rotture rettali;
  • malattie infettive acute che causano la diarrea e il blocco delle feci;
  • disturbi neurologici causati da diabete mellito, lesioni pelviche, tumori dell'ano, ecc.

Tipi di incontinenza fecale

L'incontinenza fecale negli adulti e nei bambini differisce nell'eziologia e nel tipo di incontinenza anale. Si possono distinguere i seguenti tipi di incontinenza:

  • regolare escrezione di feci senza l'urgenza di sgabello;
  • incontinenza fecale quando si sollecita a sgabello;
  • incontinenza fecale parziale durante l'esercizio, tosse, starnuti, ecc.;
  • incontinenza dell'età delle feci sotto l'influenza di processi degenerativi nel corpo.

L'incontinenza fecale nei neonati è una condizione normale in cui il bambino non ha ancora la capacità di trattenere i movimenti intestinali e i gas. Se l'incontinenza fecale nei bambini dura fino a 3 anni, è necessario contattare il medico, in quanto è possibile rilevare violazioni e patologie.

L'incontinenza delle feci negli adulti è solitamente associata alla presenza di patologie nervose e riflesse. I pazienti possono avere un fallimento anale, causato da una violazione dello sfintere esterno e dell'incontinenza patologica del contenuto del retto pieno.

In caso di disturbi di innervazione, l'incontinenza fecale negli adulti si verifica nel momento in cui la coscienza viene disattivata, cioè durante il sonno, svenimento e in situazioni di stress.

L'incontinenza urinaria del recettore negli anziani è osservata in assenza di urgenza di defecazione causata da lesioni del retto distale e del sistema nervoso centrale. L'incontinenza fecale di Elder viene generalmente osservata dopo alterazione della coordinazione motoria, anomalie mentali e processi degenerativi.

Al fine di prescrivere il trattamento più corretto, è necessario determinare con precisione il tipo di incontinenza fecale - congenita, postpartum, traumatica e funzionale.

Nelle donne, l'incontinenza fecale può essere causata da un danno allo sfintere anale dopo il parto. Come risultato dei disturbi postpartum, il perineo viene rotto e si verifica un'ulteriore suppurazione, che porta allo sviluppo di disfunzione anale.

Diagnosi della malattia

Per determinare la diagnosi esatta e stabilire il tipo corretto di incontinenza, il medico Kala prescrive test diagnostici ed esamina anche la presenza di disturbi anatomici, neurologici e traumatici dell'apparato anale.

Il terapeuta e il proctologo prescrivono uno studio della sensibilità dell'ano, della sigmoidoscopia, dell'ecografia e della risonanza magnetica.

Trattamento di incontinenza

Il primo passo nel trattamento dell'incontinenza fecale è quello di stabilire un regolare movimento intestinale e il normale funzionamento del tratto gastrointestinale. Al paziente viene prescritta non solo la dieta corretta, ma anche regolare la dieta con la correzione della dieta, i suoi componenti e la quantità.

Dopo la normalizzazione della digestione, vengono prescritti farmaci che sospendono i movimenti intestinali, incluso furazolidone e imodio.

Il trattamento più efficace dell'incontinenza fecale sarà nell'appuntamento di un allenamento speciale e di esercizi per rafforzare i muscoli anali. Il programma di esercizi ti consentirà di allenare lo sfintere e ripristinare il normale funzionamento dell'apparato anale.

In caso di danno grave all'ano e al retto, è prescritto un intervento chirurgico. Una colostomia è un'operazione mirata a collegare chirurgicamente il colon e la parete addominale. Il passaggio anale è completamente cucito e dopo l'operazione il paziente può essere defecato solo in una speciale sacca sostituibile, che è collegata alla parete addominale. Questa operazione viene eseguita solo in casi estremi.

Il trattamento conservativo dell'incontinenza fecale comprende la terapia medica, la stimolazione elettrica e gli esercizi terapeutici. La stimolazione elettrica del perineo e della polpa è finalizzata a migliorare la funzione contrattile dei muscoli anali, ripristinando la capacità otturatoria del retto e rafforzando l'ano. I farmaci nella composizione della terapia principale miglioreranno l'eccitabilità nervosa nelle sinapsi e normalizzeranno lo stato del tessuto muscolare. I farmaci vengono prescritti in base alle indicazioni diagnostiche e alle condizioni del paziente, al tipo di incontinenza fecale e allo stadio della malattia.

Se necessario, prescrivere un trattamento combinato di incontinenza fecale, in cui viene eseguita la rimozione chirurgica delle emorroidi e il restauro del retto.

Come terapia aggiuntiva, è possibile prescrivere un ciclo di procedure idriche e Biofidbek, che mira a formare i muscoli anali con l'ausilio di un dispositivo speciale e di un monitor diagnostico.

Incontinenza fecale

L'incontinenza fecale (incontinenza anale) è una disfunzione del retto e dello sfintere dell'ano, in cui vi è una defecazione incontrollata. Per i bambini molto piccoli, il movimento intestinale involontario è considerato normale, ma se c'è incontinenza fecale negli adulti, questo indica la presenza di malattie gravi, un sintomo di cui è l'incontinenza. È molto importante identificare la causa della lesione nel tempo e iniziare il trattamento nel tempo.

Varietà della malattia

Gli specialisti, a seconda del grado di capacità di controllare il processo di defecazione, dividono l'incontinenza anale in tre fasi:

  • Incapacità di controllare il processo di gasazione;
  • Incontinenza di feci e gas liquidi;
  • Impossibilità di ritenzione di gas, feci solide e liquide.

Tuttavia, in base all'eziologia della malattia, in alcuni casi una persona può sentire l'impulso di defecare e il processo di perdita di masse fecali, ma non è in grado di controllarle. Un'altra forma è caratterizzata dal fatto che il paziente non sente l'impulso di defecare, o la perdita stessa - questa forma di incontinenza fecale negli anziani è osservata più spesso a causa di processi degenerativi nel corpo.

Cause di incontinenza fecale

Le principali cause della malattia possono essere suddivise nei seguenti gruppi:

  • Congenita. Ernia spinale, difetti del retto, malformazioni dell'apparato anale;
  • Organic. Lesioni alla nascita, danni al cervello e al midollo spinale, lesioni durante operazioni proctologiche;
  • Psicogena. Neurosi, psicosi, isteria, attacchi di panico incontrollato.

Le cause dell'incontinenza fecale possono anche essere: colite ischemica, prolasso e tumore del colon-retto, ampi processi infiammatori, diabete, conseguenze di lesioni pelviche, demenza, epilessia. L'incontinenza fecale involontaria e una tantum negli adulti può essere scatenata da grave stress, intossicazione alimentare e assunzione a lungo termine di lassativi.

Incontinenza nei bambini

Fino all'età di 4 anni, l'incontinenza delle feci nei bambini (encopresis) non deve allarmare i genitori, questa non è un'anomalia e non richiede alcun trattamento. Dopo aver raggiunto i 4 anni di età, l'encopresis viene diagnosticata in circa il 3% dei bambini. La principale causa di incontinenza fecale nei bambini è la stitichezza cronica, che si alterna con l'escrezione inconscia e incontrollata delle feci con il suo accumulo significativo nell'intestino. L'alimentazione sbilanciata può causare disfunzioni dell'apparato digerente - un eccesso di carne e latticini, con una quantità insufficiente nella dieta delle fibre vegetali e un basso consumo di liquidi. I movimenti intestinali non intenzionali di solito si verificano durante il giorno durante la veglia, mentre i bambini spesso provano dolore all'addome, nell'ombelico. Il trattamento della malattia include una dieta che migliora la motilità intestinale e significa eliminare il dolore durante i movimenti intestinali.

Problemi con la formazione del sistema nervoso possono anche causare l'incontinenza delle feci nei bambini: iperattività, incapacità di attenzione prolungata, scarsa coordinazione. La causa di encopresis può anche essere fattori psicologici, come sensazione di paura, resistenza e riluttanza a soddisfare i requisiti degli anziani. In questo caso, la base del trattamento è il supporto psicologico dei genitori e, se necessario, la consulenza di uno psicologo. Nella prevenzione della malattia di particolare importanza è il consolidamento tempestivo dell'abitudine all'uso del vaso, mentre è importante che la semina non sia accompagnata da spiacevoli sensazioni.

Vecchia incontinenza fecale

L'incontinenza delle feci negli adulti, specialmente negli anziani, è associata a una diminuzione del tono dei muscoli anali. Se in età adulta può esserci una lieve violazione della defecazione, quindi nel tempo, senza un adeguato trattamento, questa malattia può svilupparsi in incontinenza anale. Nella maggior parte dei casi, i movimenti intestinali involontari negli anziani sono il risultato di una lesione del retto. Inoltre, la malattia può essere associata allo sviluppo della demenza (demenza senile), in cui gli anziani non controllano le loro azioni e i movimenti intestinali.

Il trattamento della malattia a questa età è complicato da molti fattori, inclusa la negligenza della malattia. Poiché spesso la causa dell'incontinenza è uno stato psicologico generale, non è necessario solo il trattamento medico e chirurgico, ma anche la consulenza da parte di uno psicoterapeuta. Il successo del trattamento dell'incontinenza fecale in un paziente anziano dipende direttamente dal comfort psicologico e spirituale.

Diagnosi della malattia

Per combattere con successo il disturbo, è necessario determinare la causa che lo ha causato e quindi selezionare il trattamento appropriato, per questo vengono eseguiti i seguenti studi:

  • Manometria del canale anale, che consente di determinare il tono dello sfintere;
  • Ecografia endorettale, che viene utilizzata per determinare lo spessore degli sfinter ei loro difetti;
  • Determinazione della sensibilità di soglia del retto.

Dopo aver raccolto l'anamnesi e aver esaminato il paziente, gli esperti prescrivono un metodo di trattamento adeguato.

Trattamento di incontinenza

I metodi di trattamento della malattia comprendono: medico, chirurgico e non farmacologico. Il metodo per combattere l'incontinenza dipende dall'età del paziente e dalla gravità della lesione. Con una lesione lieve vengono prescritti una dieta equilibrata e farmaci che eliminano le cause dei problemi dell'apparato digerente e aiutano a migliorare il tono muscolare dello sfintere. Nel trattamento dell'incontinenza moderata, possono essere assegnati esercizi speciali per rafforzare i muscoli dell'ano. Possono essere fatti a casa, e la chiave del successo è la regolarità della ginnastica per 3-8 settimane. Per l'allenamento dello sfintere, viene utilizzata anche una tecnica di biofeedback o l'uso di elettrostimolatori per ripristinare e migliorare la funzione dei muscoli del perineo e del canale anale. I metodi psicologici sono usati per problemi psicologici.

Il trattamento chirurgico della malattia viene utilizzato nella correzione dei difetti traumatici dei muscoli dell'ano. Se i nervi dello sfintere sono danneggiati, può essere impiantato un ano artificiale costituito da un anello di plastica pieno di plastica. Nei casi più gravi di incontinenza fecale, l'opzione migliore è la formazione di una colostomia, in cui le feci vengono raccolte in uno speciale sacchetto di plastica attaccato alla parete addominale che comunica con l'intestino crasso.

Alla minima manifestazione dell'incontinenza anale, non dovresti esitare a contattare immediatamente gli specialisti, poiché un trattamento tempestivo ti aiuterà in breve tempo a far fronte con successo alla malattia e a migliorare la qualità della tua vita.

Incontinenza fecale in donne e uomini

Un tale problema come l'incontinenza fecale è più spesso caratteristico dei bambini piccoli, poiché, a causa della loro età, non possono controllare i loro bisogni. Ma questo può succedere con un adulto. In una situazione del genere, un'urgente necessità di consultare un medico.

Incontinenza - malattia da encopresis

Le cause di un tale problema possono essere molto gravi. Essere in queste condizioni è una sensazione fisica e psicologica di disagio allo stesso tempo.

Feci di incontinenza o altrimenti encopresis possono essere di diversa gravità.

I medici dividono questo problema in tre gradi:

  • 1 grado: impossibilità di trattenere i gas;
  • 2 gradi - incontinenza di gas, masse fecali liquide;
  • Grado 3 - incapacità di conservare lo stato liquido e solido delle feci.

I medici distinguono 4 tipi di feci involontarie:

  1. Aspetto regolare delle feci senza sollecitazione corrispondente.
  2. Incapacità di mantenere le masse fecali in presenza di urgenza.
  3. L'incapacità di conservare anche parzialmente le feci al momento della tosse, dell'attività fisica o dello starnuto.
  4. Incontinenza legata all'età

Guarda i video su questo argomento.

Quali sono le cause della condizione patologica?

L'origine dei motivi per cui la malattia è comparsa è diversa. Possono essere come difetti acquisiti anche alla nascita e acquisiti nel tempo.

  1. Patologie anatomiche:
    • problemi con il retto (ad esempio, una condizione dopo l'intervento chirurgico per un tumore o emorroidi);
    • difetto anale.
  2. Violazioni del piano psicologico:
    • il panico;
    • nevrosi;
    • la schizofrenia;
    • psicosi;
    • capricci.
  3. Lesioni subite dopo il processo di nascita o durante una lesione cerebrale.
  4. Diarrea causata da infezione infettiva acuta.
  5. Lesioni dell'apparato di bloccaggio del retto.
  6. Anomalie neurologiche causate da danni al bacino, ani tumori, diabete mellito.
  7. Dipendenza da alcol

Va detto che l'alcolismo è una causa molto comune di incontinenza fecale negli uomini e il trattamento in questo caso è l'eliminazione della dipendenza da alcol.

Inoltre, le cause di questo problema potrebbero avere un'origine completamente diversa.

Ad esempio, forse a causa di gravi malattie, come ad esempio:

  • sindrome maniaco-depressiva;
  • epilessia;
  • instabilità psicologica;
  • sindrome catabolica;
  • demenza.

A volte, dopo il parto, compaiono segni di encopresis. In generale, assolutamente tutti i danni all'apparato anale possono portare a un tale evento.

Se trovi almeno alcuni segni dell'emergenza di questa malattia, anche i più piccoli, dovresti immediatamente cercare l'aiuto di un neurologo, un proctologo.

Video utile sull'argomento

Cosa leggere

  • ➤ Che aspetto hanno le emorroidi esterne nelle donne e quale tipo di trattamento viene eseguito per questa forma di malattia?
  • ➤ Quali misure preventive sono necessarie per l'anemia da carenza di vitamina B12!
  • ➤ Quali sono i sintomi della pancreatite e quanto è importante un'alimentazione corretta per il trattamento della malattia?
  • ➤ Come si consiglia di trattare le emorroidi negli uomini?

L'insorgenza della malattia negli adulti

Una volta è stato considerato che questo è un problema per le persone anziane, ma, sfortunatamente, una malattia come l'encopresis sta diventando sempre più giovane ogni anno.

Le consegne che possono provocare danni intestinali o pelvici sono una causa comune di incontinenza fecale nelle donne e il trattamento in questo caso dovrebbe essere completo.

Un'altra causa comune è la perdita di controllo sul processo di defecazione dovuto al malfunzionamento dello sfintere esterno e anche al fallimento anale. Malattie croniche, patologie del sistema nervoso possono portare a tali conseguenze.

  • in un sogno;
  • svenire;
  • sotto stress;
  • con altri processi incontrollabili di perdita di coscienza.

Per un adulto, a differenza dei bambini piccoli, provoca un sacco di disagi e la sensazione di comfort scomparirà immediatamente.

Enkoprez alla vecchia generazione

Le persone nell'età di encopresis hanno un problema molto popolare. Accade durante l'attività sbagliata del centro corticale responsabile del processo di defecazione.

Negli anziani, questo non è un problema congenito, ma appare con l'avvento dell'età, il che significa che è una malattia acquisita. I medici possono spesso testimoniare l'incapacità del recettore di mantenere la materia fecale in assenza dell'urgenza di svuotare l'intestino.

Poiché il motivo può essere nascosto nello stato psicologico di una persona, il trattamento è prescritto con farmaci e, inoltre, viene prescritta una consulenza con uno psicoterapeuta.

A volte capita che i risultati non portino dinamiche positive per molto tempo, questo perché la malattia è già molto grave.

Problemi dopo il parto

Il parto porta a gravi conseguenze. La ferita può essere ottenuta sia da parto naturale che da taglio cesareo.

Spesso, i problemi con lo sfintere anale sorgono dopo l'utilizzo di un'aspirazione sottovuoto del feto o come risultato dell'imposizione di una pinza ostetrica. La perineotomia causa anche l'incapacità di mantenere le masse fecali.

Il livello degli ormoni diminuisce con l'età, il che significa che il tessuto muscolare perde le sue proprietà e l'elasticità, di conseguenza, lo sfintere diventa più vulnerabile. Sovrappeso e malattie croniche possono anche innescare malattie durante la gravidanza e il travaglio.

Dopo sei mesi, molte donne riescono a mettere ordine nella loro salute. Ma ci sono quelli che un tale problema non lascia per molto tempo.

I principi di base del trattamento

  1. La prima cosa che devi cercare di ripristinare la modalità permanente di defecazione. Qui aiuterà una dieta con un alto contenuto di fibre vegetali. E inoltre, hai bisogno di bere droghe come l'imodium.
  2. Devi iniziare ad allenare lo sfintere. Ciò contribuirà a prevenire ricadute future. L'allenamento automatico aiuterà ad aumentare la sensibilità dell'intestino per la presenza di feci in esso al livello desiderato. Questi metodi aiutano nel 70% dei casi.
  3. Se i metodi sopra riportati non portano risultati, allora devi ricorrere alla chirurgia. In casi rari, il paziente deve fare una colostomia. Con il suo aiuto, il paziente crea un percorso diretto tra la parete della cavità addominale e il colon. Qui solo l'ano deve essere chiuso e il movimento intestinale si verifica in un contenitore appositamente fissato, che è fissato vicino alla parete addominale.
  4. Una visita tempestiva alla clinica può privarti di molti problemi. Tutto può essere risolto in breve tempo, a meno che, ovviamente, non lasci che tutto vada per caso. Non aver paura di contattare gli specialisti competenti che sicuramente ti aiuteranno.
  • ➤ Quale ricetta posso usare per preparare una maschera per la perdita dei capelli contenente la tintura di peperoncino?
  • ➤ Perché la pelle flaccida appare sullo stomaco - leggi http://feedmed.ru/starenie/kozhi/dryablaya-zhivote.html!
  • ➤ Cosa fare quando si cade la visione?
  • ➤ Quali sono le proprietà benefiche dell'estratto di assenzio?

Prevenzione dell'incontinenza fecale

Lo sviluppo di questa malattia può essere prevenuto, basta seguire alcune semplici regole e seguire alcune raccomandazioni:

  • È importante sottoporsi all'esame e alla cura delle malattie tramite la parte proctologica.
  • Evitare il contatto sessuale attraverso l'ano.
  • Non tollerare, se desiderato, la defecazione.
  • È consigliabile allenare i muscoli dell'ano. Basta spremere e rilassare i muscoli in un luogo accessibile e in un momento adatto a te.

C'è anche una serie comune di esercizi, che implica lo sviluppo di tutti i muscoli.

Anche con i più piccoli segni, consultare un medico, non trascurare i vostri parenti o la vostra salute.

Metodi medici per il trattamento della encopresis

Feci di incontinenza, in medicina si chiama encopresis. Molto spesso si verifica sullo sfondo di altre malattie. Pertanto, per condurre un trattamento medico efficace, è necessario condurre una diagnosi completa e identificare tutti i problemi associati alla salute. A seconda delle cause sottostanti, i trattamenti medici si riducono a:

  • intervento chirurgico;
  • metodi conservativi.

La chirurgia per molti anni mostra risultati soddisfacenti. Un'operazione può essere prescritta in una situazione in cui un movimento intestinale involontario è causato da una lesione o da un difetto dello sfintere. Gli esperti riferiscono questa procedura alla categoria della plastica.

Dato il grado di danno dello sfintere e la lunghezza dell'area difettosa, le operazioni sono suddivise in tipi.

  1. Una sfinteroplastica è un'operazione che viene eseguita se non è interessato più di un quarto della circonferenza dello sfintere.
  2. Una sphincterogluteoplasty è una procedura necessaria per grandi volumi di danni. Durante l'operazione, il materiale del muscolo grande gluteo viene utilizzato per ripristinare la funzione dello sfintere.
  3. Operazione Tirsha. Ciò implica l'uso di materiali sintetici o filo d'argento. Nella medicina moderna quasi mai usato.
  4. Operazione Faerman. Per la sua attuazione è applicato muscolo materiale della coscia. Questa procedura ha un breve effetto positivo.
  5. Nei casi in cui i problemi di incontinenza non sono correlati alla compromissione meccanica, viene eseguita la ricostruzione post-stazionaria.

Oltre all'intervento chirurgico per eliminare il problema dell'incontinenza fecale, farmaci ben provati. Sono più spesso utilizzati nel caso di disturbi funzionali del sistema digestivo. Questo può essere diarrea, frequenti feci non formate, una combinazione di incontinenza e stitichezza.

Tutti i farmaci sono divisi in due gruppi. Il primo compito è eliminare i segni della malattia sottostante. Lo scopo del secondo gruppo è l'effetto sul tono muscolare nel perineo e nello sfintere. Le pillole di Strykhin, le iniezioni sottocutanee di prozerina, le vitamine ATP, i gruppi B hanno dimostrato un'elevata efficacia e l'uso di tranquillanti è raccomandato per aumentare l'eccitabilità muscolare.

Ricette della medicina tradizionale

Nella diagnosi di encopresis, insieme con i farmaci, si consiglia di utilizzare i metodi della medicina tradizionale. Hanno lo scopo di migliorare il benessere generale del paziente e la normalizzazione del corpo.

Per un trattamento efficace, è necessario normalizzare la dieta, cercare di ridurre al minimo le situazioni che portano ad eccitazione nervosa. Atmosfera ottimamente pacifica, completa tranquillità.

Ogni giorno per almeno un mese, dovresti mettere un clistere da un decotto di fiori di camomilla. Per la procedura, è necessario 400 ml del brodo finito per entrare nel retto. Dopo, dovresti camminare con lui dentro. La procedura è il più lunga possibile. Il brodo dovrebbe essere caldo. Temperatura nell'intervallo da 22 a 38 gradi. Tali clisteri non sono solo terapeutici, ma anche di allenamento.

Un altro metodo popolare è l'allenamento su un tubo speciale. È necessario prendere un tubo del diametro di circa 1 cm per una lunghezza di 5 cm, lubrificato con vaselina e introdotto nel canale anale. Dopo di ciò, esegui gli esercizi per i muscoli dello sfintere. Gli esercizi consistono in una spremitura e un distacco progressivo dei muscoli. Quindi è necessario camminare per la stanza, cercando prima di tenere il telefono e poi spingerlo fuori.

Per la terapia complessa che utilizza decotti colagoghi popolari. Sono necessari per la normalizzazione del tratto gastrointestinale. Il miglior decotto delle radici di calamo. Il miele è raccomandato giornalmente. Basta con il cucchiaino, anche i frutti della cenere di montagna e il suo succo.

La rimozione attiva delle tossine dal corpo è facilitata da un bicchiere d'acqua, assunto a stomaco vuoto, con l'aggiunta di succo di limone. Tè verde perfettamente provato, succo di frutta fresca.

Regole di alimentazione consigliate

Oltre ai farmaci e agli esercizi per rafforzare i muscoli dello sfintere, i pazienti hanno prescritto una dieta. Il compito principale è normalizzare la nutrizione per il corretto funzionamento del sistema digestivo.

Prima di tutto, è necessario escludere dalla dieta quegli alimenti che possono causare diarrea: caffeina, alcool. In caso di carenza di lattosio o scarsa tollerabilità delle proteine ​​dalla dieta, rimuovere tutti i latticini. Non è permesso consumare latte intero, formaggio, burro, gelato. Inoltre, non è consigliabile mangiare fritto, salato, piccante, affumicato.

Gli alimenti dietetici non dovrebbero essere presenti nella dieta. Ciò significa che dovresti abbandonare il sostituto dello zucchero, il sorbitolo, lo xilitolo, il fruttosio e altri componenti della dieta. È meglio organizzare il consumo di cibo in piccole porzioni, ma a intervalli regolari. Può essere 5-6 pasti al giorno.

Nella dieta dovrebbe aggiungere più cereali e piatti che contribuiscono all'ispessimento della sedia. Assicurati di consumare quotidianamente alimenti contenenti fibre: verdure fresche e frutta. È meglio comprare il pane dai cereali. Come integratore alimentare, puoi usare droghe su fibra alimentare. Con il loro aiuto, la sedia diventerà più abbondante e più maneggevole. Nonostante il divieto di prodotti lattiero-caseari, il kefir e altre bevande a base di latte fermentato devono essere presenti nella dieta. Hanno un buon effetto sulla microflora intestinale e sulla digestione.

Quali sono le previsioni per lo sviluppo della malattia nei pazienti con encopresis

L'incontinenza fecale è una malattia abbastanza comune causata da un'ampia varietà di cause. Con l'accesso tempestivo a uno specialista, la previsione per il suo sviluppo è la più ottimale.

Se non si presta attenzione alla malattia e si lascia andare alla deriva, allora l'encopresis inizia a svilupparsi. Entra in una fase più seria.

In totale, ci sono 3 fasi della malattia.

  1. Il primo stadio è caratterizzato da incontinenza da gas. Questo è un sintomo sgradevole, ma non ha effetti diretti sulla vita di una persona. Il paziente può eseguire azioni ordinarie, vivere una vita piena.
  2. Nella seconda fase, si verifica l'incontinenza delle feci non formate. Questa situazione richiede l'intervento di uno specialista per regolare la nutrizione, per prescrivere farmaci che contribuiranno all'ispessimento e alla clearance delle feci. Si consiglia di eseguire la ginnastica per i muscoli dello sfintere. Questo stadio della malattia è già visibile agli altri, poiché il paziente potrebbe non avere il tempo di raggiungere il bagno in tempo. Il risultato è una graduale separazione del paziente dal team. Evita lunghi eventi di massa.
  3. Il terzo stadio è caratterizzato dall'incapacità di conservare anche masse fecali dense. In questa situazione, possibili disturbi funzionali dei muscoli dello sfintere. Se i metodi medici e la ginnastica non aiutano, è indicato l'intervento chirurgico.

Nonostante il fatto che lo standard sociale di vita del paziente sia gravemente sofferente, l'encopresis può essere curata. Non favorevoli alla prognosi sono le situazioni in cui l'incontinenza fecale è causata da ictus emorragico o ischemico. Ma porta a una violazione non solo del processo di defecazione, ma anche di paralisi, disturbi del linguaggio e altri problemi.

Le principali cause e metodi di trattamento dell'incontinenza fecale nelle donne

Una malattia dell'apparato digerente, in cui si verifica la secrezione spontanea di feci, è chiamata incontinenza fecale nelle donne, le cause e il trattamento di questa patologia saranno descritti di seguito. Enkoprez, che si verifica più spesso nei bambini, si sviluppa negli adulti a causa di eventuali malattie o lesioni del retto. Nell'incontinenza fecale c'è la perdita della capacità di controllare il processo di defecazione. La malattia include anche casi di perdita spontanea del contenuto del retto, che si verifica, ad esempio, quando i gas escono. Nelle donne, questa patologia è un po 'meno comune che negli uomini. Si ritiene che questa malattia sia un compagno di vecchiaia, ma non lo è. Al momento non è stata trovata alcuna conferma attendibile che tutte le persone anziane senza eccezioni possano controllare l'atto della defecazione.

Più della metà dei pazienti con questa diagnosi sono persone di età matura (40-60 anni). I cambiamenti legati all'età possono anche portare al suo sviluppo. È l'incontinenza fecale, insieme alla demenza, che causa l'isolamento sociale degli anziani. Indipendentemente dall'età del paziente, questo problema compromette in modo significativo la qualità della vita, portando non solo al desiderio di isolarsi dalla società, ma anche allo sviluppo di disturbi depressivi.

1 Come è il processo di defecazione?

Prima di descrivere le cause che portano allo sviluppo della malattia, è necessario comprendere il meccanismo dell'atto di defecazione. Questo processo è controllato dal lavoro sincrono dei muscoli e delle terminazioni nervose situate nel retto e nell'ano. La ritenzione delle feci è fornita dai muscoli dello sfintere, che in una persona sana è in tensione. Le feci quando avanzano verso questa parte dell'intestino hanno un'alta densità. Il tessuto muscolare dello sfintere compresso forma un anello denso che impedisce il rilascio spontaneo delle feci.

La pressione nell'area dello sfintere è di circa 100 mm Hg, diminuisce con l'età, ma questa non è la causa principale di encopresis. I muscoli dello sfintere sono costantemente in buona forma, l'attività elettrica durante un atto di defecazione non è osservata. Il controllo sull'apertura dello sfintere mentre si visita la toilette viene effettuato dal sistema nervoso vegetativo. L'urgenza di defecare è una conseguenza dell'irritazione meccanica delle pareti intestinali, che si verifica quando l'accumulo di feci nell'ampolla del retto.

In risposta a questo impatto, una persona assume una postura appropriata. Con la contrazione dei muscoli addominali e la chiusura della glottide, la pressione intra-addominale aumenta. Ciò è facilitato dal rallentamento delle contrazioni del retto, dovuto al fatto che le masse fecali si muovono verso l'ano. I muscoli del pavimento pelvico si rilassano, rivelando l'angolo anorettale. Irritazione delle pareti dell'ampolla del retto porta alla rivelazione degli sfinteri interni ed esterni, in modo che l'escrezione delle feci dal corpo.

Se è impossibile eseguire un atto di defecazione, lo sfintere esterno viene arbitrariamente ridotto, causando la chiusura dell'angolo ano-rettale, l'escrezione delle feci dal retto viene bloccata.

2 Perché si verifica l'incontinenza fecale?

L'incontinenza delle feci negli adulti può essere causata dai seguenti motivi: frequente stitichezza e diarrea, debolezza muscolare, insufficienza delle terminazioni nervose, diminuzione dell'elasticità delle pareti del retto, emorroidi. La stitichezza è una condizione caratterizzata da rari atti di defecazione (non più di 3 volte a settimana). Il risultato è la encopresis. In alcuni casi, la costipazione porta all'accumulo di pietre fecali nell'intestino, se allo stesso tempo masse fecali più liquide compaiono nell'intestino, possono fuoriuscire. Stitichezza prolungata porta all'allungamento dello sfintere e allentandolo, il che causa una perdita di controllo sulla produzione di masse fecali.

La diarrea può anche causare questa malattia. Sgabelli sciolti riempiono rapidamente la cavità del retto, può essere difficile mantenerlo. Quando il tono muscolare dello sfintere diminuisce, può svilupparsi anche l'encopresis. Le lesioni muscolari contribuiscono a lesioni, interventi chirurgici. Se i segnali delle terminazioni nervose responsabili del funzionamento dei muscoli dello sfintere vengono applicati in modo errato, l'ordine della loro compressione e rilassamento è disturbato. Inoltre, i nervi potrebbero non rispondere al riempimento del retto con le feci, di conseguenza, la persona smette di sentire l'impulso di defecare. Le principali ragioni della violazione del corretto funzionamento delle terminazioni nervose sono ictus, malattie del sistema nervoso centrale, l'abitudine di ritardare l'atto della defecazione e dare alla luce per lungo tempo.

Il retto di una persona sana è capace di espansione spontanea, se necessario, per mantenere le masse fecali. Alcune cause possono portare a cicatrici sulle pareti intestinali, il che le rende meno elastiche. Tali fattori includono interventi chirurgici nell'area rettale, colite ulcerosa, radiazioni, ecc. L'incontinenza delle feci negli adulti si sviluppa anche quando i muscoli e le radici nervose del pavimento pelvico non funzionano correttamente. I seguenti motivi portano a questo:

  • diminuzione della sensibilità delle pareti del retto agli effetti irritanti delle feci;
  • debolezza dei muscoli che controllano il decorso dell'atto di defecazione;
  • rettocele, in cui il retto cade nella vagina;
  • parto frequente;
  • prolasso del retto con emorroidi.

Il rischio di encopresis in una donna aumenta significativamente con l'uso di forcipi ostetrici durante il travaglio. Non meno pericoloso a questo proposito è l'episiotomia - dissezione del perineo durante il passaggio del bambino attraverso il canale del parto. L'incontinenza fecale può comparire sia immediatamente dopo il parto che diversi anni dopo.

Le emorroidi esterne possono essere la causa della chiusura incompleta dei muscoli dello sfintere, con il risultato che una certa quantità di feci liquide o di muco inizia ad uscire.

A seconda dell'età del paziente, l'incontinenza fecale può differire nel meccanismo di insorgenza e tipo di disturbo. L'encopresis può manifestarsi sotto forma di frequente escrezione di feci senza la necessità di defecare ciò che lo precede. L'uscita spontanea del contenuto del retto può essere accompagnata dall'urgenza di visitare il bagno. Perdite irregolari del contenuto dell'intestino si verificano durante lo sforzo fisico, tosse, starnuti. L'encopresis può svilupparsi sullo sfondo di cambiamenti legati all'età nel corpo.

3 metodi di diagnosi della malattia

Quando effettua una diagnosi, il medico esamina l'anamnesi del paziente, tiene conto dei dati dell'esame iniziale e dei risultati delle procedure diagnostiche. Quando si rilevava l'encopresis si utilizzavano principalmente tecniche strumentali. Un tubo sensibile alla pressione viene utilizzato per misurare la pressione ano-rettale. Il suo uso consente di determinare la natura del funzionamento del retto. Questo metodo viene anche utilizzato per determinare la forza di compressione dei muscoli dello sfintere anale.

La risonanza magnetica consente di ottenere immagini dettagliate delle parti studiate dell'intestino - i muscoli dello sfintere esterno e interno. La proctografia è un esame a raggi X che determina la quantità massima di feci che il retto può contenere. Inoltre, la procedura consente di studiare le caratteristiche della distribuzione dei contenuti nella cavità intestinale e determinare l'efficacia dello svuotamento. L'ecografia transrettale viene eseguita inserendo un sensore speciale nell'ano. La procedura è assolutamente indolore e sicura, con il suo aiuto studiano il funzionamento dei muscoli del pavimento pelvico e degli sfinteri anali.

La rectoromanoscopia è una procedura consistente nell'inserire un tubo speciale nell'ano di un tubo attraverso il quale il retto viene esaminato dall'interno. Questo rivela la presenza di cicatrici, tumori e processi infiammatori.

4 eventi medici

L'uno o l'altro trattamento per questa malattia viene selezionato in base alla causa che ha determinato la sua insorgenza. Al fine di eliminare i sintomi del paziente, viene effettuato un trattamento medico o chirurgico. Inoltre, è necessario rivedere la dieta, allenare costantemente i muscoli del pavimento pelvico con l'aiuto di esercizi speciali. L'operazione viene eseguita quando il trattamento conservativo non dà risultati, così come nei casi in cui l'encopresis è causato da lesioni dello sfintere o dei muscoli del pavimento pelvico.

Tale trattamento consiste in sfintereoplastica - muscoli cuciti che sono stati rotti o stirati. C'è un altro metodo di intervento chirurgico - l'installazione di uno sfintere artificiale sotto la pelle nell'ano. Controlla il lavoro di questo dispositivo da parte del paziente stesso, abbassando e gonfiando il bracciale.

L'incontinenza fecale porta ad alcuni problemi nella vita del paziente, che vanno da una semplice sensazione di vergogna a una profonda depressione.

Pertanto, una persona deve eseguire determinate misure, la più importante delle quali è visitare il medico e un trattamento tempestivo.

E alcuni dei suggerimenti che seguono ti aiuteranno a far fronte al problema dell'escrezione spontanea delle feci. Lasciando la casa, accertarsi di svuotare l'intestino, bisogna fare attenzione alla presenza di biancheria intima rimovibile e mezzi speciali con cui è possibile eliminare gli effetti della defecazione spontanea.

Nei casi più gravi, si consiglia di indossare mutandine monouso e assumere farmaci che riducono l'intensità dell'odore delle feci e dei gas intestinali. È possibile acquistarli senza prescrizione medica, ma qualsiasi trattamento deve essere concordato con il medico. Se l'incontinenza fecale si verifica in un adulto, dovrebbe consultare un proctologo.

Incontinenza fecale: sintomi e trattamento

Incontinenza - sintomi principali:

L'incontinenza fecale (o encopresis) è un disturbo in cui si perde la capacità di controllare la defecazione. L'incontinenza fecale, i cui sintomi si osservano principalmente nei bambini, manifestandosi negli adulti, è solitamente associata alla rilevanza di una particolare patologia di una scala organica (formazione di tumori, traumi, ecc.).

Descrizione generale

L'incontinenza fecale, come abbiamo notato, è la perdita di controllo del processo riguardante lo svuotamento intestinale, che, di conseguenza, indica l'incapacità di ritardare i movimenti intestinali fino al momento in cui vi è l'opportunità di visitare il bagno per questo scopo. Come incontinenza fecale viene anche considerata un'opzione in cui si verifica una perdita involontaria di feci (liquide o solide) che, per esempio, può verificarsi durante il passaggio dei gas.

In quasi il 70% dei casi, l'incontinenza fecale è un sintomo (disturbo) che si verifica nei bambini dai 5 anni di età. Spesso, la sua presenza è preceduta da feci ritardate (sgabello qui e qui di seguito - un sinonimo intercambiabile per la definizione di "feci").
Per quanto riguarda il sesso predominante in termini di sviluppo di encopresis, la malattia è più spesso osservata nei maschi (con un rapporto approssimativo di 1,5: 1). Quando si considerano le statistiche sugli adulti, anche questa malattia, che è già stata notata, non è esclusa.

Si ritiene che l'incontinenza fecale sia un disturbo comune all'inizio della vecchiaia. Questo, nonostante alcune sfaccettature comuni, non è vero. Al momento, non ci sono fatti che indichino che tutte le persone anziane senza eccezioni perdano la capacità di controllare l'escrezione delle feci attraverso il retto. Molti credono che l'incontinenza fecale sia una malattia senile, ma in realtà la situazione è alquanto diversa. Quindi, circa la metà dei pazienti, se si guardano determinati dati statistici su questo argomento, sono persone appartenenti al gruppo di mezza età, e questa età, rispettivamente, varia da 45 a 60 anni.

Nel frattempo, la malattia è anche legata alla vecchiaia. Quindi, è questa la ragione, a seguito della demenza, che sta diventando il secondo più importante in quanto i pazienti più anziani aderiscono all'isolamento sociale, quindi l'incontinenza fecale negli anziani è un problema specifico, classificato tra i problemi di età. In generale, indipendentemente dall'età, la malattia, come si può capire, ha un effetto negativo sulla qualità della vita dei pazienti, portando non solo all'isolamento sociale, ma anche alla depressione. A causa dell'incontinenza delle feci, il desiderio sessuale è anche soggetto a cambiamenti, sullo sfondo del quadro generale della malattia a seconda di ogni aspetto, questa immagine è un componente, ci sono problemi in famiglia, conflitti, divorzi.

Defecazione: principio di azione

Prima di procedere a considerare le caratteristiche della malattia, soffermiamoci su come l'intestino è controllato sulla defecazione, cioè come si presenta a livello di caratteristiche fisiologiche.

Gestione dei movimenti intestinali attraverso il funzionamento coordinato di terminazioni nervose e muscoli, concentrati nel retto e nell'ano, questo avviene attraverso un ritardo nella produzione di feci o, al contrario, attraverso la sua uscita. La ritenzione delle feci è fornita dalla sezione terminale nell'intestino crasso, cioè dal retto, che deve essere in un certo stato di tensione per questo.

Le feci per il momento in cui raggiungono il compartimento finale hanno già una densità sufficiente. Lo sfintere, basato su un tipo di muscolo circolare, è in uno stato strettamente compresso, quindi fornisce un anello stretto nella parte finale del retto, che è l'ano. In uno stato compresso, rimangono fino a quando le feci vengono preparate per il rilascio, che, rispettivamente, si verifica come parte dell'atto di defecazione. I muscoli del pavimento pelvico mantengono il tono intestinale.

Soffermiamoci sulle caratteristiche dello sfintere, che svolge un ruolo importante nel disturbo in esame. La pressione nella sua area è in media di 80 mm Hg. Art., Anche se come norma sono considerate opzioni entro 50-120 mm Hg. Art.

Questa pressione negli uomini è più alta che nelle donne, nel corso del tempo subisce cambiamenti (diminuzione), che, nel frattempo, non causa ai pazienti un problema direttamente correlato all'incontinenza fecale (se, ovviamente, non ci sono fattori, questa patologia provocando). Lo sfintere anale è costantemente in buona forma (sia di giorno che di notte), non mostra attività elettrica durante la defecazione. Va notato che lo sfintere interno anale funge da continuazione dello strato circolare di muscolo liscio nel retto, per questo motivo è controllato dal sistema nervoso autonomo, non può essere controllato coscientemente (o arbitrariamente).

La stimolazione di un adeguato atto di defecazione si verifica a causa dell'irritazione esercitata sui meccanocettori nella parete del retto, che si verifica a seguito dell'accumulo di masse fecali nella sua fiala (con ricevuta precedente dal colon sigmoideo). La risposta a tale irritazione è la necessità di adottare una posizione appropriata (seduti, accovacciati). Con la contrazione simultanea dei muscoli della parete addominale e la chiusura della glottide (che determina il cosiddetto riflesso di Valsalva), la pressione intra-addominale aumenta. Questo, a sua volta, è accompagnato dall'inibizione delle contrazioni segmentali dal retto, che assicura il movimento delle masse fecali nella direzione del retto.

La muscolatura del pavimento pelvico precedentemente indicata è soggetta a rilassamento, a causa della quale viene omessa. I muscoli sacro-rettali e pubico-rettali, mentre si rilassa, aprono l'angolo anorettale. Essendo soggetto all'irritazione delle feci, il retto provoca il rilassamento dello sfintere interno e dello sfintere esterno, con conseguente rilascio di masse fecali.

Certo, ci sono situazioni in cui la defecazione è indesiderabile, impossibile per determinati motivi o inappropriata, perché inizialmente era stata presa in considerazione nel meccanismo della defecazione. Nel quadro di questi casi, si verifica quanto segue: lo sfintere esterno ei muscoli pubico-rettali iniziano a contrarsi in modo arbitrario, il che porta alla chiusura dell'angolo ano-rettale, il canale anale inizia a contrarsi strettamente, garantendo in tal modo la chiusura del retto (uscita). A sua volta, il retto, che contiene masse fecali, subisce l'espansione, che diventa possibile riducendo il grado di tensione della parete, e la spinta ad agire per defecare, rispettivamente, passa.

Cause di incontinenza fecale

L'impatto sul meccanismo della defecazione determina i principi di manifestazione del disturbo di interesse, pertanto, per questa ragione, è necessario approfondire le ragioni che lo hanno provocato. Questi includono:

  • costipazione;
  • diarrea;
  • debolezza muscolare, danno muscolare;
  • fallimento dei nervi;
  • ridotto tono muscolare dell'area rettale;
  • disfunzioni del pavimento pelvico;
  • emorroidi.

Soffermiamoci sui motivi elencati.

Costipazione. La stitichezza in particolare significa una condizione che è accompagnata da un numero di atti di defecazione meno di tre volte a settimana. Il risultato di questo, rispettivamente, e può essere feci incontinenti. In alcuni casi, viene formata una grande quantità di feci indurite e poi bloccate nel retto durante la stitichezza. Allo stesso tempo, potrebbe esserci un accumulo di feci acquose che iniziano a filtrare attraverso le feci dure. Se la stitichezza dura per un considerevole periodo di tempo, ciò può causare l'allungamento e l'allentamento dei muscoli dello sfintere, che a sua volta risulta da una diminuzione della capacità di ritenzione rettale.

La diarrea. La diarrea può anche indurre un paziente a sviluppare incontinenza fecale. Il riempimento con le feci liquide del retto avviene molto più velocemente, ma il suo mantenimento è accompagnato da notevoli difficoltà (rispetto a una sedia dura).

Debolezza muscolare, danno muscolare. Con la sconfitta dei muscoli di uno degli sfinteri (o di entrambi gli sfinteri, sia esterni che interni), si può sviluppare incontinenza fecale. Con l'indebolimento o il danneggiamento dei muscoli dello sfintere anale interno e / o esterno, la loro forza caratteristica viene persa, rispettivamente. Di conseguenza, mantenere l'ano in una posizione chiusa evitando contemporaneamente perdite di feci è molto complicato o addirittura impossibile. Essendo le ragioni principali che contribuiscono allo sviluppo della debolezza muscolare o del danno muscolare, possiamo distinguere il trasferimento di lesioni in quest'area, la chirurgia (ad esempio, per le emorroidi o il cancro), ecc.

Il fallimento dei nervi. Se i nervi che controllano i muscoli degli sfinteri interni ed esterni non funzionano correttamente, la possibilità della loro compressione e rilassamento viene eliminata di conseguenza. Allo stesso modo, si considera una situazione in cui le terminazioni nervose che reagiscono al grado di concentrazione delle feci nel retto iniziano a funzionare in una modalità disturbata, a causa della quale il paziente non sente il bisogno di visitare la toilette. Entrambe le varianti indicano, come è chiaro, il fallimento dei nervi, sullo sfondo del quale, a sua volta, si può sviluppare anche l'incontinenza fecale. Le fonti principali che provocano questo lavoro scorretto dei nervi sono le seguenti varianti: parto, ictus, malattie e lesioni che colpiscono l'attività del sistema nervoso centrale (sistema nervoso centrale), l'abitudine di ignorare a lungo termine i segnali del corpo che indicano la necessità di defecazione, ecc.

Tono muscolare ridotto dell'area rettale. Nello stato normale (sano), il retto può, come abbiamo considerato nella descrizione della sezione sul meccanismo di defecazione, allungare e, quindi, mantenere le feci fino al momento in cui la defecazione diventa possibile. Nel frattempo, alcuni fattori possono causare cicatrici sulla parete del retto, a causa della quale perde la sua elasticità intrinseca. Come tali fattori, si possono prendere in considerazione vari tipi di interventi chirurgici (area rettale), malattie intestinali accompagnate da infiammazione caratteristica (colite ulcerosa, morbo di Crohn), radioterapia, ecc.. In base alla rilevanza di questo effetto, si può affermare che il retto perde la capacità di allungare adeguatamente i suoi muscoli mentre tiene contemporaneamente le feci, il che, a sua volta, provoca un aumento del rischio associato allo sviluppo dell'incontinenza fecale.

Disordine del pavimento pelvico disfunzionale. A causa del funzionamento anormale dei nervi o dei muscoli del pavimento pelvico, si può sviluppare incontinenza fecale. Questo, a sua volta, può contribuire a determinati fattori. In particolare, questi sono:

  • abbassando la sensibilità dell'area rettale alle feci, riempiendola;
  • ridotta capacità di compressione dei muscoli direttamente coinvolti nella defecazione;
  • rettocele (patologia, all'interno del quale il muro rettale si gonfia nella vagina), prolasso del retto;
  • rilassamento funzionale del pavimento pelvico, a seguito del quale diventa debole e tende ad abbassarsi.

Inoltre, la disfunzione pelvica si sviluppa spesso dopo il parto. In particolare, il rischio aumenta se si utilizza un forcipe ostetrico come parte dell'attività lavorativa (con l'aiuto di questi è possibile estrarre il bambino). Alla procedura di episiotomia viene assegnato un grado di rischio non meno significativo, durante il quale una dissezione chirurgica del perineo viene eseguita come misura per impedire alla donna di formare forme arbitrarie di lacrime vaginali, oltre a ricevere una lesione cerebrale traumatica. In tali casi, l'incontinenza fecale nelle donne appare immediatamente dopo il parto, o diversi anni dopo.

Emorroidi. Con emorroidi esterne, il cui sviluppo si verifica nella zona della pelle che circonda l'ano, il processo patologico reale può agire come una ragione che non consente all'ano di bloccare completamente i muscoli dello sfintere. Di conseguenza, una certa quantità di muco o di feci liquide potrebbe iniziare a filtrare attraverso di essa.

Incontinenza fecale: tipi

L'incontinenza fecale a seconda dell'età è determinata dalle differenze nella natura dell'occorrenza e nei tipi di disturbo. Quindi, sulla base delle caratteristiche che abbiamo già esaminato, si può sottolineare che l'incontinenza può manifestarsi nei seguenti modi:

  • dimissione regolare di feci senza la necessità di defecare;
  • incontinenza fecale con un bisogno preliminare di defecare;
  • manifestazione parziale di incontinenza fecale che si verifica quando determinati carichi (esercizio, stress quando si tossisce, starnuti, ecc.);
  • incontinenza fecale che si verifica sullo sfondo degli effetti dei processi degenerativi associati all'invecchiamento.

Incontinenza fecale nei bambini: sintomi

L'incontinenza delle feci in questo caso consiste nel rilascio inconscio di un bambino di 4 anni o più delle feci o nella sua incapacità di trattenere fino a quando non si presenteranno tali condizioni in cui la defecazione diventa accettabile. Va notato che fino a quando il bambino raggiunge l'età di 4 anni, l'incontinenza fecale (e l'urina inclusa) è un fenomeno assolutamente normale, nonostante alcuni inconvenienti e le tensioni che possono accompagnare questo. Il punto è, in particolare, nel caso della graduale acquisizione di competenze riguardanti il ​​sistema escretivo nel suo insieme.

I sintomi dell'incontinenza fecale nei bambini sono spesso indicati sullo sfondo della stitichezza precedente, la cui natura è stata generalmente considerata sopra. In alcuni casi, la causa della stitichezza nei bambini nel periodo dei primi anni della loro vita è un'eccessiva persistenza da parte dei genitori nell'insegnare il bambino al piatto. Alcuni bambini hanno un problema di insufficienza della funzione contrattile dell'intestino.

La rilevanza della concomitante incontinenza delle feci di un disturbo mentale può essere presa in considerazione nei casi frequenti con svuotamento intestinale nei luoghi sbagliati (scarico con una consistenza normale). In alcuni casi, l'incontinenza fecale è associata a problemi associati a uno sviluppo compromesso nel sistema nervoso del bambino, tra cui la sua incapacità di mantenere l'attenzione, la compromissione della coordinazione, iperattività e lieve distrazione.

Un caso separato è considerato l'insorgenza di questo disturbo nei bambini di famiglie disfunzionali in cui i genitori non impartiscono tempestivamente le competenze richieste a loro e in generale non passano abbastanza tempo. Questo può essere accompagnato dal fatto che i bambini, di fronte alla costanza di questo disturbo, semplicemente non riconoscono l'odore caratteristico delle feci e non reagiscono in alcun modo al fatto che si allontani.

L'encopresis nei bambini può essere primario o secondario. L'encopresi primaria è associata alla mancanza pratica di abilità infantili nella defecazione, mentre l'encopresi secondaria appare all'improvviso, principalmente sullo sfondo dello stress precedente (la nascita di un altro bambino, i conflitti in famiglia, il divorzio dei genitori, l'asilo o la scuola, il cambio di residenza e pr.). La peculiarità dell'incontinenza secondaria delle feci è che questo disturbo si verifica con le abilità pratiche già acquisite per defecare e la capacità di controllarle.

Il più spesso l'incontinenza fecale è annotata durante il giorno. Quando si verifica durante la notte, la prognosi è meno favorevole. In alcuni casi, l'incontinenza fecale può essere accompagnata da incontinenza urinaria (enuresi). Più raramente, le malattie intestinali d'attualità sono considerate causa di incontinenza fecale.

Spesso il problema dell'incontinenza nei bambini sorge a causa della ritenzione intenzionale della sedia fino ad allora. In questo caso, le ragioni per la conservazione delle feci possono essere considerate, ad esempio, il verificarsi di emozioni spiacevoli quando si insegna a usare il bagno, costrizione derivante dalla necessità di utilizzare un bagno pubblico. Inoltre, i motivi possono essere dovuti al fatto che i bambini non vogliono interrompere il gioco o avere paura associata al possibile verificarsi di disagio o dolore durante la defecazione.

L'incontinenza delle feci, i cui sintomi sono principalmente basati sulla defecazione in luoghi che non sono adatti a questo, è accompagnata da un rilascio arbitrario o involontario di escrementi (sul pavimento, in vestiti o nel letto). In termini di frequenza, tali evacuazioni si verificano almeno una volta al mese, per un periodo di almeno sei mesi.

Un punto importante nel trattamento dei bambini è l'aspetto psicologico del problema, la terapia dovrebbe iniziare con la riabilitazione psicologica. Consiste, prima di tutto, nello spiegare al bambino che il problema che si presenta con lui non è colpa sua. Naturalmente, in relazione al bambino sullo sfondo del problema esistente di incontinenza fecale in nessun caso dovrebbe esserci l'intimidazione o il ridicolo, eventuali confronti derogatori da parte dei genitori.

Questo può sembrare strano, ma gli approcci elencati dai genitori non sono rari. Tutto ciò che accade a un bambino provoca non solo un certo disagio, ma anche irritazione che si manifesta in varie forme sul bambino. Va ricordato che un simile approccio aggrava solo la situazione in cui, di nuovo, il bambino non è colpevole. Inoltre, a causa di questo, c'è il rischio che lo sviluppo nel prossimo futuro di un bambino di un numero di problemi psicologici, vari gradi di gravità e possibilità controverso della loro correzione e completa eliminazione. Detto questo, è importante che i genitori non solo si concentrino sulla risoluzione del problema del bambino, ma anche che si dedichi a lavorare su se stessi in termini di moderazione, prendendo una situazione e trovando una soluzione. Il bambino ha bisogno di aiuto, sostegno e incoraggiamento, solo per questo, qualsiasi trattamento può ottenere un'efficacia adeguata con perdite minime.

Il trattamento comportamentale dell'incontinenza fecale in un bambino è quello di aderire ai seguenti principi:

  • Mettere il bambino sul piatto dovrebbe essere ogni volta dopo i pasti per 5-10 minuti. A causa di ciò, l'attività riflessa dell'intestino aumenta, il bambino impara a monitorare l'impulso di defecare che si manifesta nel suo stesso corpo.
  • Nel caso in cui si notasse che le feci vengono "saltate" ad una certa ora durante il giorno, dovrebbero essere piantate sul vaso un po 'prima tali "passaggi".
  • Ancora una volta, è importante incoraggiare il bambino. Non dovrebbe essere piantato su un vaso contro la sua volontà. I bambini di 4 anni tendono a reagire positivamente all'invenzione di qualsiasi gioco, quindi con l'encopresis attuale, puoi usare questo approccio. Ad esempio, è possibile, ad esempio, applicare un determinato schema di incentivi, che è valido se il bambino accetta di sedere sul piatto. Di conseguenza, quando si assegnano le feci con tali squat su di esso, è consigliabile aumentare leggermente la ricompensa.

A proposito, le opzioni elencate di approccio al bambino consentiranno non solo di insegnare al bambino ad acquisire adeguate abilità igieniche, ma anche di determinare la possibilità di eliminare il possibile ristagno di feci (stitichezza).

la diagnosi

Nella diagnosi del disturbo, il medico tiene conto dell'anamnesi del paziente, dei dati dell'esame medico e dei dati ottenuti dai test diagnostici (un'indagine su punti importanti relativi al problema esistente). Inoltre, viene utilizzata una serie di tecniche diagnostiche strumentali.

  • Manometria ano-rettale: viene utilizzato un tubo sensibile alla pressione, il cui utilizzo determina la sensibilità del retto e le caratteristiche associate al suo funzionamento. Inoltre, questo metodo consente di determinare la forza effettiva di compressione dallo sfintere anale, la capacità di rispondere adeguatamente ai segnali nervosi emergenti.
  • MRI (Magnetic Resonance Imaging). Grazie all'effetto delle onde elettromagnetiche, questo metodo consente di ottenere immagini dettagliate sull'area di studio, i muscoli dei tessuti molli (in particolare, in caso di incontinenza delle feci, questo studio si concentra sullo studio dei muscoli degli sfinteri anali ottenendo tale immagine).
  • Proctografia (o defectografia). Un metodo di esame a raggi X che determina la quantità di feci che il retto può contenere. Inoltre, determina le caratteristiche della sua distribuzione nel retto, identifica le caratteristiche dell'efficacia dell'atto di defecazione.
  • Ultrasuoni transrettali. Il metodo di esame ecografico del retto e dell'ano viene implementato attraverso l'introduzione di un sensore speciale nell'ano (trasduttore). La procedura è assolutamente sicura, senza dolore concomitante.
  • Elettromiografia: una procedura per esaminare i muscoli del retto e del pavimento pelvico, focalizzata sullo studio del corretto funzionamento dei nervi che controllano questi muscoli.
  • Sigmoidoscopia. Uno speciale tubo flessibile, dotato di un illuminatore, viene inserito nell'ano (e in seguito in altre parti inferiori del colon). Grazie al suo utilizzo, è possibile studiare il retto dall'interno, il che, a sua volta, determina la possibilità di identificare cause locali associate (formazione di tumore, infiammazione, cicatrici, ecc.).

trattamento

Il trattamento dell'incontinenza fecale negli adulti e nei bambini (oltre alle voci annotate nel paragrafo appropriato), in base ai fattori che causano la malattia, si basa sui seguenti principi:

  • aggiustamento dietetico;
  • uso di misure di terapia farmacologica;
  • allenamento intestinale;
  • allenare i muscoli del pavimento pelvico (esercizi speciali);
  • elettrico;
  • intervento chirurgico

Ciascuno dei punti viene elaborato solo sulla base di una visita a uno specialista e solo in conformità con le sue istruzioni specifiche, in base ai risultati delle misure di ricerca in corso. Separatamente, ci concentreremo sull'intervento chirurgico, che, molto probabilmente, interesserà il lettore. Si ricorre a questa misura se non si verificano miglioramenti con l'implementazione delle altre misure elencate, nonché se l'incontinenza fecale è causata da lesioni allo sfintere anale o all'area del pavimento pelvico.

La sfinteroplastica è considerata il metodo più comune di intervento chirurgico. Questo metodo è focalizzato sulla riunione dei muscoli dello sfintere, soggetta alla separazione dovuta alla rottura (per esempio durante il parto o in caso di lesioni). Tale operazione viene eseguita da un medico generico, un chirurgo colorettale o un chirurgo ginecologo.

Esiste un altro metodo di intervento chirurgico, che consiste nel posizionare una cuffia gonfiabile circondata dall'ano ("sfintere artificiale") durante l'impianto sottocutaneo di una "pompa" di piccole dimensioni. La pompa viene attivata dal paziente (per gonfiare / abbassare il bracciale). Questo metodo è usato raramente, effettuato sotto il controllo di un chirurgo del colon-retto.

Suggerimenti per l'incontinenza

L'incontinenza fecale, come potete capire, può causare una serie di problemi, che vanno dal banale imbarazzo alle depressioni profonde su questo sfondo, una sensazione di solitudine e paura. Pertanto, l'implementazione di alcuni metodi pratici è estremamente importante per migliorare la qualità della vita dei pazienti. Il primo e principale passo, ovviamente, è contattare uno specialista. Questa barriera deve essere superata, nonostante il possibile imbarazzo, la sensazione di vergogna e altre emozioni, grazie alle quali andare da uno specialista sembra un problema in sé. Ma il problema in sé, che è l'incontinenza fecale, è per lo più risolvibile, ma solo se i pazienti non "si mettono all'angolo" e non reagiscono a tutto agitando le mani e scegliendo da soli la posizione dell'isolamento.

Quindi, ecco alcuni suggerimenti, aderenti ai quali, con l'urgenza dell'incontinenza fecale, sarete in grado di controllare questo problema in un certo modo in condizioni che meno contribuiscono ad una risposta adeguata alla situazione:

  • lasciando la casa, visita il bagno, cercando, quindi, di svuotare l'intestino;
  • ancora una volta, quando si esce, si dovrebbe prendere cura della disponibilità di vestiti e materiali mutevoli, con l'aiuto del quale è possibile eliminare rapidamente il "malfunzionamento" (tovaglioli, ecc.);
  • prova a trovare una toilette nel posto in cui ti trovi prima di averne bisogno, questo ridurrà il numero di inconvenienti associati a questo e ti orienterai rapidamente;
  • se c'è un suggerimento che la perdita del controllo dell'intestino è una possibile situazione, allora l'intimo è meglio indossare uno usa e getta;
  • Usa pillole che aiutano a ridurre l'intensità dell'odore di gas e feci: queste pillole sono disponibili senza prescrizione medica, ma è meglio affidarsi ai consigli di un medico in questa materia.

Per l'incontinenza fecale, puoi rivolgerti prima al tuo medico (medico generico o pediatra), che ti rimanda a uno specialista specifico (proctologo, chirurgo colorettale, gastroenterologo o psicologo) sulla base di una consultazione.

Se pensi di avere l'incontinenza fecale e i sintomi caratteristici di questa malattia, i medici possono aiutarti: proctologo, gastroenterologo, psicoterapeuta.

Suggeriamo inoltre di utilizzare il nostro servizio di diagnostica online delle malattie, che seleziona le possibili malattie in base ai sintomi inseriti.