Conseguenze della cisti testicolare negli uomini

Potenza

La forma più comune di lesioni benigne negli uomini è la cisti testicolare. Questo è un neoplasma cavo fibroso pieno di liquido. Situato più spesso nella parte superiore dello scroto.

Le conseguenze della cisti testicolare negli uomini, in assenza di trattamento tempestivo, causano una disfunzione del sistema riproduttivo maschile e altre complicazioni che richiedono terapia.

Cause e sintomi

I testicoli oi testicoli sono un organo appaiato del sistema riproduttivo maschile che svolge importanti funzioni. I testicoli producono testosterone e sperma. Una cisti testicolare è una neoplasia che si verifica quando i dotti testicolari si bloccano a causa dell'influenza di diversi fattori:

  1. Nel trauma allo scroto, la cisti testicolare è causata da una scarsa circolazione nella pelvi. La stasi del sangue porta all'interruzione dei processi metabolici, alla riduzione della quantità di nutrienti, alla carenza di ossigeno del tessuto testicolare, alla compressione del dotto ghiandolare. Come risultato di questi processi si verifica cisti. Con un forte danno meccanico, il sangue può accumularsi nella cisti.
  2. Come risultato di lesioni infettive, le cause di neoplasie benigne possono essere l'espansione delle membrane del cordone spermatico, dell'epididimo o dei gusci del testicolo. Come percentuale, la cisti dell'epididimo si sviluppa più frequentemente sullo sfondo delle infezioni. La crescita dei tumori può portare alla diffusione di processi infiammatori ad altri organi urogenitali.
  3. Caratteristiche anatomiche congenite della struttura del sistema genito-urinario maschile, le cause delle quali possono essere:
  • informazione genetica;
  • nella fase dello sviluppo intrauterino, la minaccia di aborto e cisti ovarica;
  • disturbi ormonali in una donna durante il periodo di gestazione del ragazzo;
  • lesione degli organi pelvici nel processo di spostamento del ragazzo attraverso il canale del parto;
  • nascita prematura.

Una cisti testicolare negli uomini può essere accompagnata da dolore nella zona inguinale.

Una cisti testicolare negli uomini può essere accompagnata dai seguenti segni:

  • la comparsa di dolore nell'inguine e nella cavità addominale;
  • flatulenza, aumento della pressione intra-addominale;
  • il verificarsi di dolore durante l'erezione;
  • aumento della crescita dei peli sul corpo, che è accompagnato da una violazione della produzione di ormoni;
  • se una ciste si rompe o si attorciglia, possono verificarsi sintomi di intossicazione generale;
  • disturbi diuretici.

Diagnosi e trattamento

La diagnosi di una cisti viene effettuata utilizzando un'ecografia dello scroto, durante la quale viene effettuato un esame dettagliato dei testicoli e delle loro appendici. Durante l'ecografia, viene determinata la posizione, la natura e le dimensioni della formazione cistica e viene esclusa la presenza di ernia inguinale e torsione testicolare.

Anche durante la diagnosi e il trattamento chirurgico, è importante eseguire una biopsia di tessuti e contenuti cistici. Questo è necessario per escludere l'oncologia.

I nostri lettori raccomandano

Il nostro lettore regolare si è liberato di PROSTATITE un metodo efficace. Ha controllato se stesso - il risultato è al 100% - completo smaltimento della prostatite. Questo è un rimedio naturale basato sul miele. Abbiamo controllato il metodo e abbiamo deciso di consigliarlo a te. Il risultato è veloce. METODO EFFICACE.

Dopo le misure diagnostiche, viene effettuata la scelta delle tattiche di trattamento. È possibile per gli uomini partecipare alla scelta del metodo di intervento chirurgico? Sì, tuttavia, quando si sceglie una variante dell'operazione, è necessario ascoltare le raccomandazioni del chirurgo. Esistono tre metodi di trattamento chirurgico delle cisti: rimozione a cielo aperto, scleroterapia e laparoscopia.

Operazione di accesso aperto

La rimozione con accesso aperto oggi è estremamente rara, poiché questo metodo ha un'elevata invasività e la probabilità di complicanze. La cisti viene rimossa dopo l'anestesia. Per fare ciò, il tessuto scrotale viene tagliato nel punto in cui si forma la cisti, dopodiché viene asportato. Successivamente, i tessuti sono cuciti e vengono applicate una benda stretta e impacchi freddi.

Laparoscopia - il metodo più efficace di chirurgia

scleroterapia

La scleroterapia è un metodo piuttosto benigno di intervento chirurgico, tuttavia, inefficace. L'operazione ha una piccola percentuale di infortuni, che fornisce un significativo effetto cosmetico. Durante le manipolazioni chirurgiche, il contenuto cistico viene prelevato dalla siringa. Dopo di ciò, una miscela appiccicosa viene introdotta nella cavità, che porta all'adesione delle pareti del neoplasma. Durante l'operazione, c'è la probabilità che il liquido entri nel canale seminale, il che porta alla sterilità. Nel periodo postoperatorio, un'alta probabilità di recidiva.

laparoscopia

La laparoscopia è il metodo di chirurgia più efficace, che presenta diversi vantaggi:

  • la durata minima dell'operazione;
  • bassa probabilità di complicanze;
  • rischio minimo di lesioni al testicolo, all'epididimo e ai canali seminali.

L'operazione viene eseguita attraverso tre piccole incisioni, utilizzando un laparoscopio, che è dotato di una videocamera. Lo svantaggio di questo metodo è un meccanismo complesso di intervento chirurgico.

effetti

Quando i sintomi della cisti testicolare sono lievi, il che fa ritardare significativamente la visita dell'uomo al medico, e quindi il trattamento, che contribuirà a portare allo sviluppo di complicanze. Se non si tratta una cisti testicolare negli uomini, le conseguenze potrebbero essere le seguenti:

  • rottura della cisti;
  • accumulo di pus;
  • sviluppo dell'infezione;
  • la conversione di una cisti benigna in una cisti maligna;
  • infertilità.

Gli effetti postoperatori possono essere:

  • ri-formazione di cisti;
  • infezione;
  • la scoperta dell'emorragia interna;
  • reazioni negative ai farmaci utilizzati durante l'operazione: capogiri, diminuzione o aumento della pressione e altri;
  • infertilità.

Considera, più in dettaglio, gli effetti più comuni delle cisti testicolari negli uomini.

Rottura della formazione cistica

La frattura del neoplasma fibroso è una delle complicanze più pericolose. motivi:

  • effetto meccanico esterno;
  • disturbi ormonali;
  • sport pesanti;
  • contatto sessuale attivo.

Come risultato della rottura della membrana della cisti, il fluido fibroso penetra nella cavità addominale, che porta allo sviluppo di processi infiammatori. I segni di rottura sono:

  • la comparsa di forti dolori all'addome inferiore;
  • febbre;
  • nausea, vomito, diarrea, flatulenza;
  • riduzione della pressione.

Come conseguenza della rottura della guaina della cisti, può verificarsi un forte dolore addominale

Il trattamento di questa complicazione è effettuato solo con l'uso di metodi chirurgici. Dopo l'intervento, è previsto un appuntamento:

  • farmaci antibatterici per prevenire lo sviluppo di infezioni;
  • antinfiammatori e antidolorifici per alleviare il dolore e i sintomi di intossicazione generale del corpo;
  • complesso vitaminico e minerale per aumentare la stabilità immunitaria.

Recidiva della cisti

Dopo l'intervento, l'uomo ha bisogno di uno, quattro e sei mesi per essere esaminato dal chirurgo che ha eseguito l'operazione. È necessario determinare le condizioni del paziente e diagnosticare per valutare la probabilità di complicanze. Spesso, durante un esame di routine con un metodo ecografico, a un uomo viene diagnosticata una recidiva di cisti.

Una ciste può essere curata se ricorre? Quando un tumore benigno ricorre, un uomo ha bisogno di un intervento chirurgico ripetuto, che può essere eseguito anche con la scleroterapia o laparoscopia.

infertilità

La conseguenza più spiacevole di una cisti di testicoli è una violazione della funzione riproduttiva maschile. La probabilità di infertilità dovuta alla cisti testicolare non supera il 17%. Le cause di infertilità possono essere:

  • infezioni del sistema riproduttivo maschile;
  • cisti ricorrente;
  • cisti dell'epididimo, che, se rimosso, può danneggiare l'epididimo;
  • atrofia testicolare sotto pressione di formazione cistica o dovuta a deficit di flusso sanguigno e carenze di nutrienti.

Per evitare l'infertilità, è necessario rimuovere tempestivamente la cisti e trattare le sue complicanze. Quindi, con lo sviluppo dell'infezione, è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia antibiotica. Quando la recidiva richiede un intervento chirurgico. In caso di danno all'appendice e atrofia, è impossibile ripristinare la funzione del testicolo, pertanto tutte le funzioni di esecuzione della funzione riproduttiva sono assegnate a un testicolo sano.

Dopo l'intervento, il paziente deve rispettare il riposo a letto.

Prevenzione degli effetti e complicazioni

Per evitare le conseguenze e le complicazioni dopo l'intervento chirurgico, un uomo dovrebbe aderire alle raccomandazioni del medico per quanto riguarda il periodo postoperatorio.

Prima di tutto, il paziente deve rispettare il riposo a letto per evitare il gonfiore dello scroto. È anche necessario riparare i testicoli per escludere qualsiasi movimento. A tal fine, utilizzando una speciale fasciatura di sostegno per lo scroto. Le prime 48 ore il paziente sullo scroto deve imporre impacchi freddi, che aiuteranno a eliminare il dolore, alleviare il gonfiore e prevenire il sanguinamento.

Quando gli uomini hanno una domanda, è possibile praticare sport e sesso dopo l'intervento? La risposta è no. Qualsiasi attività fisica dovrebbe essere esclusa per 2 settimane dopo l'intervento chirurgico, quindi su indicazione di un medico. Fare sport, sesso e altre attività fisiche dopo l'operazione sarà problematico e pericoloso. L'attività fisica è condizioni favorevoli per la divergenza della cucitura, la comparsa di edema scrotale, la riformazione di una cisti. Talvolta le neoplasie cistiche benigne possono bandire in modo permanente uno stile di vita sportivo, in quanto possono portare a gravi conseguenze.

Oltre a limitare l'attività fisica, è necessario seguire una dieta nella fase di preparazione per l'operazione e dopo di essa. Dovrebbero essere esclusi cibi in scatola, affumicati, salati, zuccherati, gassati e alcolici. Tutti i prodotti devono essere facilmente digeriti e non sottoporre a stress aggiuntivo gli organi digestivi. L'alimentazione dovrebbe essere frazionaria sei volte al giorno. Massimizza la dieta di frutta e verdura. Dai prodotti a base di carne per usare carni magre, al vapore.

Una cisti testicolare è una neoplasia benigna, che in assenza di trattamento tempestivo può portare a gravi conseguenze. Le complicazioni più frequenti e pericolose sono la ri-formazione di una cisti, la rottura delle sue membrane e la sterilità.

Hai seri problemi con il potenziale?

Sono già stati provati molti strumenti e nulla è stato d'aiuto? Questi sintomi ti sono familiari in prima persona:

  • erezione pigra;
  • mancanza di desiderio;
  • disfunzione sessuale.

L'unico modo è un intervento chirurgico? Aspetta e non agire con metodi radicali. Aumento della potenza POSSIBILE! Segui il link e scopri come gli esperti raccomandano il trattamento.

Caratteristiche della diagnosi e trattamento della cisti testicolare negli uomini

La cisti testicolare negli uomini è una cavità nel testicolo, che contiene fluido ed è limitata alla membrana fibrosa. La malattia è spesso asintomatica, a causa delle piccole dimensioni e della lenta crescita della cisti. Per grandi dimensioni, viene eseguita la neoplasia.

Perché nasce una cisti?

Una cisti testicolare può essere patologia congenita o acquisita. L'anormalità congenita si verifica anche nel periodo di sviluppo fetale fino a 20 settimane. Le anomalie congenite non sono complicate da infertilità, dal momento che non si sovrappongono al cavo spermatico. La cisti congenita può verificarsi per i seguenti motivi:

  • aborto minacciato,
  • la madre aveva uno squilibrio ormonale
  • lesioni durante la gravidanza,
  • nascita prematura

La cisti è chiaramente separata dagli organi vicini, una caratteristica distintiva di una neoplasia è la crescita lenta e senza sintomi.

La malattia acquisita può derivare da lesioni o infiammazioni nel testicolo. Nella maggior parte dei casi, una cisti è una complicazione dopo orchite, epididimite o vescicolite. Trauma o malattia viola la pervietà dei vasi deferenti, questo rende difficile la fuoriuscita del liquido seminale dal testicolo.

La cisti può essere di lato sinistro, di lato destro e bilaterale e si possono verificare escrescenze simili nel cordone spermatico e nell'appendice. Classificazione delle cisti in base al loro contenuto e struttura:

La struttura degli organi genitali maschili.

  • dermoide contiene parti di ossa, capelli,
  • camera singola costituita da una cavità, senza partizioni,
  • spermatocele - cavità contenente liquido seminale,
  • la multicamera ha partizioni.

Quali sono i sintomi della malattia?

La cisti del testicolo (la sua appendice) di solito procede in modo latente, senza segni pronunciati. Un uomo può notare una cisti nel caso in cui possa mangiare una formazione densa nello scroto. Non ci sono assolutamente problemi con la potenza e la funzione riproduttiva.

I sintomi si verificano solo quando la cisti aumenta significativamente di dimensioni e inizia a esercitare pressione sugli organi vicini:

  • lo scroto cresce di dimensioni
  • dolore e disagio durante lo sforzo fisico e il rapporto sessuale, camminare,
  • gonfiore e arrossamento dello scroto (se un processo infiammatorio si unisce alla cisti),
  • l'educazione man mano che cresce diventa molto dolorosa
  • febbre, debolezza, malessere generale.

Quando una ciste si rompe, il suo contenuto si diffonde attraverso lo scroto, provocando un'infiammazione diffusa. L'uomo in questo caso avverte un dolore improvviso nello scroto, gonfiore e un significativo aumento della temperatura corporea.

Metodi diagnostici

Molto spesso, una cisti del testicolo sinistro (destro) viene rilevata durante un esame di routine o un'ecografia. Nella maggior parte dei casi, c'è una cisti sul lato sinistro, ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche della struttura degli organi genitali maschili. Diagnosi in questo caso, l'urologo o andrologo:

  1. Prima di tutto, il medico intervista il paziente per scoprire se ci sono stati feriti allo scroto, se le malattie del sistema urinario (operazioni) sono state trattate.
  2. La fase seguente - un'ispezione visiva dello scroto, con palpazione ha sentito l'educazione elastica sopra il testicolo. Il medico valuta la dimensione, il grado di mobilità della cisti, il dolore dei sintomi.
  3. Ultrasuoni e diafanoscopia sono obbligatori. La diafanoscopia è un metodo diagnostico che consente di determinare la natura della formazione con l'aiuto della traslucenza d'organo mediante speciali raggi di luce trasmessa. A differenza dei tumori dei testicoli e delle loro appendici, la cisti trasmette tale luce liberamente.

In base ai risultati dell'ecografia, il medico può determinare la posizione della cisti, è necessario determinare l'area di accesso durante l'intervento. In alcuni casi, vengono eseguiti MRI e TC. L'istruzione si trova di solito nella regione dell'epididimo, nella parte superiore del testicolo. È importante differenziare la malattia con varicocele, idropisia, testicoli, ernia, tumori, poiché i metodi di trattamento di tutte queste patologie differiscono.

trattamento

Una cisti testicolare è una formazione benigna che non rappresenta un pericolo per la salute e la vita di un uomo se non aumenta di dimensioni. La patologia è curabile se la cavità aumenta, diventa la causa del dolore e minaccia lo sviluppo di complicanze. Inoltre, le seguenti condizioni sono indicazioni per il trattamento chirurgico:

  • una cisti o diverse cisti di grande diametro,
  • la formazione provoca disagio e dolore,
  • processi infiammatori ricorrenti degli organi genitali,
  • infertilità sullo sfondo delle cisti.

In questo caso, la neoplasia deve essere rimossa. L'operazione si svolge in regime ambulatoriale in anestesia generale. Esistono diversi metodi per la rimozione della cisti:

  • Rimozione chirurgica

Il medico fa un'incisione nell'area della cisti, dopo di che la formazione viene rimossa. Quindi il tessuto scrotale viene cucito a strati, una benda di garza, ghiaccio e un sospensore di supporto vengono applicati alla ferita. Dopo l'intervento, al paziente vengono prescritti farmaci antibatterici.

  • scleroterapia

La malattia è spesso asintomatica.

La tecnica prevede la rimozione del contenuto liquido dalla cisti. Dopo di ciò, la sua cavità viene riempita con un composto speciale che distrugge il guscio. Al fine di ripristinare il normale avanzamento degli spermatozoi in futuro, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere l'area danneggiata.

L'operazione moderna meno traumatica, dopo la quale il paziente recupera molto rapidamente.

La tecnica è simile alla scleroterapia, ma dopo aver rimosso il fluido, la cavità non si riempie di nulla. La puntura è un metodo temporaneo, poiché gradualmente la cisti si riempie nuovamente di liquido.

È importante escludere la natura maligna della neoplasia, quindi dopo l'operazione una ciste o parte di essa viene inviata per un'analisi speciale.

Dopo aver rimosso una cisti, uno speciale dispositivo viene posto sullo scroto, una benda che immobilizza l'organo. Per alleviare il dolore, i farmaci anti-infiammatori non steroidei sono prescritti al paziente. Per 2 settimane dopo l'intervento, l'attività fisica è controindicata per gli uomini.

Quali possono essere le complicazioni?

Qual è la cisti testicolare pericolosa negli uomini? Se non trattata, la malattia può innescare le seguenti conseguenze:

  1. Il processo infiammatorio purulento si verifica quando l'ipotermia o la penetrazione di infezione nello scroto. L'infiammazione è accompagnata da un aumento di una delle metà dello scroto, la pelle diventa rossa, c'è un forte dolore alla palpazione.
  2. La rottura della cisti del cavo spermatico si verifica a seguito di lesioni meccaniche. Se c'è molto contenuto nella formazione, quando si rompe si riversa e provoca lo sviluppo di un'infiammazione diffusa del tessuto dello scroto.
  3. L'infertilità deriva dal fatto che la cisti, aumentando di dimensioni, schiaccia i vasi deferenti, è un serio ostacolo al passaggio degli spermatozoi.

La diagnosi di cisti testicolare coinvolge l'ecografia dello scroto.

gonocele

Lo spermatocele è una malattia risultante da una violazione del deflusso di secrezioni dall'epididimo, che ha come conseguenza l'accumulo di liquido in alcune parti del dotto deferente e la formazione di una cavità patologica nella testa o all'estremità dell'appendice e del cordone spermatico.

Lo spermatocele è una formazione benigna, si manifesta spesso durante un periodo di gravi riarrangiamenti ormonali (di solito in periodi di 6-14 e 40-50 anni).

La cisti dell'appendice negli uomini è solitamente asintomatica, i sintomi compaiono solo quando la formazione aumenta di dimensioni e mette sotto pressione gli organi vicini. Come trattare una cisti? Se non aumenta e non tocca gli organi e le strutture adiacenti, non è necessario eliminarlo. Il medico consiglierà di essere monitorato e di condurre regolarmente la diagnostica ecografica per monitorare la condizione e le dimensioni della neoplasia.

L'intervento chirurgico viene eseguito secondo le stesse indicazioni per le quali viene eseguita un'operazione con una cisti testicolare. La prognosi dopo una correzione chirurgica qualitativamente eseguita è favorevole, ma molto dipende anche dall'età del paziente, dalle dimensioni del neoplasma, dalle comorbilità del sistema genito-urinario e dalla salute generale dell'uomo.

In alcuni casi, deve essere operata una cisti testicolare negli uomini.

Lo spermatocele è una formazione cistica benigna situata nell'epididimo. La malattia è congenita e acquisita (circa il 7%). L'impulso alla formazione della patologia può servire come ristagno del liquido nei dotti escretori dell'epididimo o lesioni dello scroto. La cisti si sviluppa lentamente, non causa alcuna frustrazione per molto tempo. Definito dalla palpazione come un sigillo arrotondato sulla coda o la testa appendice e il cordone spermatico.

Spermatocele si forma spesso durante intensi cambiamenti nelle gonadi. Il numero massimo di casi della malattia cade nel periodo di 40-50 anni. Il fluido contenuto nella cisti è un segreto chiaro o simile a un latte, costituito da cellule seminali, spermatozoi, cellule adipose, cellule epiteliali e singoli leucociti. Una cisti testicolare è una malattia comune che si verifica in più del 25% degli uomini. Spermatocele da due lati colpisce la motilità degli spermatozoi, provoca la formazione di azoospermia.

I sintomi della malattia

Lo spermatocele non è pericoloso per la vita umana. L'operazione viene eseguita solo in caso di dolore grave e frequente, un significativo aumento dello scroto. Con la crescita dell'istruzione, c'è una deformazione e compressione delle appendici del seme, disturbi funzionali del testicolo. In particolare, una cisti può portare alla formazione di azoospermia (mancanza di spermatozoi vitali nel liquido seminale). A volte la malattia limita la motilità degli spermatozoi (una specie di azoospermia).

Lo spermatocele nelle fasi iniziali non influenza la funzione riproduttiva e l'attività sessuale del paziente. Un uomo può lamentarsi di un indurimento indolore della vulva. In alcuni casi, le cisti di grandi dimensioni causano disagio. Allo stesso tempo, sintomi come pressione nello scroto, disagio quando si è seduti, mobilità limitata quando si cammina.

diagnostica

Lo spermatocele viene diagnosticato mediante ultrasuoni e un'attenta palpazione. Raramente c'è una cisti congenita dermoide, che è difficile da distinguere da una lesione maligna. All'interno di questa formazione è raccolto non fluido, ma elementi dei tessuti. Pertanto, si consiglia immediatamente di rimuovere una lesione dermoide, di eseguire il successivo trattamento e l'esame istologico dei tessuti asportati. A volte viene eseguita una biopsia per svolgere l'analisi del tessuto circostante.

Il paziente viene controllato per la presenza di spermatocele in ogni caso di azoospermia (con una dimensione normale del testicolo). La malattia è raramente accompagnata da dolore e non è sempre rilevata dalla palpazione. Quando viene rilevata l'azoospermia, viene eseguita una biopsia per ottenere gli spermatozoi per i loro studi di motilità. Con un significativo aumento della biopsia dello scroto non viene fatto.

Metodi diagnostici:

  • Tomografia computerizzata o risonanza magnetica con spermatocele. Il metodo può essere utilizzato in caso di sospetto oncologia.
  • Transilluminazione. Sono usati raggi traslucidi. La luce passa attraverso lo spermatocele, mentre le formazioni tissutali impediscono il passaggio dei raggi.
  • Testicoli ad ultrasuoni. Questo è un modo più accurato e informativo rispetto alla diafanoscopia.
  • La biopsia non viene solitamente utilizzata.

La cisti ovarica può portare a azoospermia ostruttiva

L'azoospermia ostruttiva è accompagnata dall'ostruzione dei dotti, associata a qualsiasi barriera al movimento degli spermatozoi. Quando azoospermia diminuisce la motilità degli spermatozoi, diminuisce la quantità di sperma secreto. Se il problema è causato da spermatocele, è necessario un intervento chirurgico. Il trattamento tradizionale in questo caso è inefficace. Spermatocele a destra oa sinistra non interferisce con il movimento degli spermatozoi. Un'istruzione bilaterale comprime tutti i dotti e termina con l'infertilità.

Quando l'azoospermia viene esaminata con i seguenti metodi:

  • Ultrasuoni della prostata.
  • Esame del sangue per gli ormoni.
  • Studi genetici
  • Controlla le infezioni.
  • Una biopsia viene utilizzata per prelevare tessuto testicolare.
  • Quando l'azoospermia consiglia di stabilire la presenza di cellule immature nello sperma.

Metodi di trattamento

Il trattamento con spermatocele è conservativo, a volte viene utilizzata la scleroterapia o l'aspirazione (biopsia). Se il trattamento non può aiutare, viene applicato l'intervento chirurgico. Il trattamento conservativo può essere utilizzato per eliminare il disagio associato. L'uso del metodo chirurgico rimuove l'intera neoplasia. Durante l'aspirazione, un ago viene perforato nello spermatocele e il contenuto viene pompato con una siringa. Il trattamento con scleroterapia richiede l'introduzione di un agente irritante nella cavità, causando la caduta delle pareti della cisti e l'arresto della raccolta di liquidi.

L'operazione (spermatocelectomia) viene eseguita in una clinica ambulatoriale in anestesia locale. Il trattamento chirurgico non richiede molto tempo.

Il paziente viene lasciato in ospedale solo per 1 giorno, quindi viene applicata una sospensione e inviata a casa. I primi giorni dovrebbero essere applicati al ghiaccio spot per alleviare il gonfiore. Dopo 10 giorni, il paziente può tornare alla normalità.

Periodo postoperatorio

Il recupero dopo la rimozione di spermatocele non richiede molto tempo. Inizialmente, un difetto estetico potrebbe scomparire. Quindi, la funzione testicolare e la motilità degli spermatozoi vengono ripristinati. Occasionalmente vi è un leggero sanguinamento e l'idropisia del testicolo. La scleroterapia o l'aspirazione (biopsia) possono comportare una ricaduta.

Quando si ritorna allo spermatocele, i testicoli dovrebbero essere indirizzati all'ospedale. Il medico pianificherà un esame e raccomanderà di eseguire una seconda ecografia. Per la prevenzione della malattia, è necessario contattare un urologo in tempo. Un trattamento adeguato aiuterà a preservare la salute degli uomini e le funzioni riproduttive.

Tutto sulle ghiandole
e sistema ormonale

Una cisti testicolare si trova in circa il 30% degli uomini, ma molti non si sono nemmeno resi conto che c'è un problema da molto tempo. Al fine di non provocare complicazioni, è necessario consultare un medico e trovare il metodo di trattamento ottimale.

La cisti testicolare viene determinata sondando lo scroto

Sintomi della manifestazione

Molto spesso, la malattia è asintomatica fino a un certo punto. È possibile sospettare deviazioni dalla norma quando la formazione raggiunge dimensioni maggiori, inizia a influenzare i tessuti vicini, le loro funzioni, diventa visivamente notevole.

I sintomi caratteristici delle cisti testicolari negli uomini possono manifestarsi come segue:

  • leggero disagio all'inguine, in particolare quando si cammina;
  • leggero dolore addominale, specialmente durante l'esercizio;
  • disagio durante il sesso;
  • gonfiore;
  • aumento della crescita dei peli in diverse parti del corpo, viso;
  • sondaggio per una tenuta elastica nel testicolo;
  • cambiamento visivo nella forma dello scroto, il suo aumento sul lato interessato;
  • minzione frequente e dolorosa;
  • ritenzione urinaria;
  • problemi nel concepire un bambino.

L'organo interessato aumenta di dimensioni

Per lo più ci sono lievi sintomi di cisti testicolare negli uomini, e il trattamento viene ritardato fino al momento in cui si verifica un forte dolore.

Importante: il dolore può essere associato a torsione del gambo cistico, rottura della capsula, nonché alla pressione di una grande formazione sulle terminazioni nervose e sui tessuti adiacenti.

Tipi di cisti

Le cisti di scroto in medicina sono unite in un termine separato - lo spermatocele. Se una cisti sul testicolo viene esaminata direttamente negli uomini, la patologia del lato sinistro viene più spesso diagnosticata. Allo stesso tempo, il volume del liquido accumulato su questo lato è sempre maggiore di quello a destra. Le capsule sono raramente formate su entrambi i lati, il che crea il rischio di infertilità.

Inoltre, lo spermatocele può essere associato non solo alla formazione di cisti testicolari, ma anche al cordone spermatico. Il meccanismo di formazione delle capsule è associato all'espansione delle membrane dell'organo interessato, quindi non è esclusa una cisti dell'epididimo negli uomini. La posizione esatta del tumore può essere determinata solo durante un esame dell'hardware.

Neoplasia può apparire sugli organi adiacenti

Motivi per l'educazione

Le ragioni esatte dello sviluppo di spermatocele non sono state ancora stabilite. Tuttavia, è possibile identificare una serie di fattori che molto probabilmente provocano la formazione di una capsula cistica. Questi includono:

  • patologie genetiche della formazione del tumore;
  • lesioni della zona inguinale;
  • infiammazione infettiva degli organi genitali maschili;
  • avvelenando il corpo con sostanze tossiche;
  • espansione delle membrane del sistema riproduttivo;
  • violazione dei processi metabolici nei tessuti.

Nota: gli uomini di mezza età sono più inclini alla formazione di cisti. In relazione a questa funzione, dopo 40 anni, è necessario essere regolarmente esaminati da un urologo.

La principale malattia provocatrice - infezione

Può anche essere rilevata una cisti testicolare in un bambino. Tali formazioni sono spesso congenite. Appaiono dopo la nascita del ragazzo e appartengono alle neoplasie disontogenetiche. La ragione del loro aspetto sono:

  • anomalie nello sviluppo del feto nel primo trimestre di gravidanza;
  • prematurità;
  • trauma alla nascita.

Importante: per i bambini con un tale problema è accertata l'osservazione. Molto spesso, una neoplasia scompare da sola nei primi anni di vita di un bambino e non è richiesto alcun trattamento specifico.

diagnostica

Prima di eseguire un esame più accurato, una cisti nel testicolo negli uomini può essere confusa con un'altra malattia, come varicocele o ernia. Al fine di stabilire la posizione esatta, la dimensione e il tipo di contenuto di cisti, è necessario sottoporsi alle seguenti procedure diagnostiche:

  • Ultrasuono dello scroto;
  • transillumination;
  • Risonanza magnetica degli organi pelvici.

Inizialmente, il medico verifica l'area problematica e prescrive un complesso di esami. Per escludere l'infiammazione è necessario superare esami del sangue e urine. L'esame ecografico consente di prendere in considerazione la struttura dell'organo e la neoplasia, per determinare l'esatta dimensione della capsula.

La diafanoscopia consente anche di vedere una cisti, ma solo in termini generali. Anche con il suo aiuto è possibile considerare il contenuto luminoso della capsula fibrosa.

Importante: con suppurazione, il liquido diventa torbido. Con lo sviluppo concomitante di idrocele, si osserva un accumulo di liquido nello scroto attorno al testicolo.

Nell'immagine degli ultrasuoni, la cisti sembra una massa anecoica.

Il metodo più informativo è la risonanza magnetica, ma viene utilizzato solo se necessario. Potrebbe anche essere necessaria una biopsia con esame istologico per escludere l'oncologia. Inoltre viene indicato il sangue per i marcatori tumorali.

Metodi di trattamento

I principi di trattamento della cisti testicolare negli uomini si basano sull'osservazione e il controllo. Inizialmente, mentre l'educazione è piccola e non dà l'ansia del paziente, è sufficiente visitare regolarmente l'urologo. È importante migliorare i processi metabolici nei tessuti e stimolare la scomparsa indipendente del problema. Per fare questo, il medico può prescrivere determinati farmaci, ma la base è una corretta alimentazione e uno stile di vita sano.

Hai bisogno di ripensare al tuo stile di vita

Se il dolore si verifica, vi è una violazione dell'escrezione di sperma, così come con il processo bilaterale del tumore, sono necessarie misure più radicali. In questo caso, è indicata la rimozione della cisti testicolare negli uomini. Come esattamente questo sarà risolto individualmente.

Dopo l'intervento chirurgico per completare la guarigione della ferita, è necessario seguire queste regole:

  • eliminare lo sforzo fisico;
  • mangiare cibi leggeri e sani;
  • l'alcol non è permesso;
  • al momento è necessario rinunciare al contatto sessuale;
  • applicare condimenti regolari e applicare freddo;
  • per fissare lo scroto, utilizzare la sospensione;
  • prendere antibiotici prescritti dal medico;
  • osservare le norme igieniche.

Tipi di operazione

Consideriamo più in dettaglio come eseguire le operazioni per rimuovere la cisti testicolare negli uomini. Oggi vengono utilizzati 4 metodi principali:

  • Foratura. Sotto anestesia locale, una capsula viene perforata con un ago e il contenuto liquido viene evacuato da esso. Metodo meno: la probabilità di recidiva.
  • Scleroterapia. Questo metodo spesso rimuove la cisti dell'epididimo negli uomini. Il contenuto sieroso viene pompato fuori dalla capsula e al suo posto viene introdotta una preparazione chimica che favorisce l'indurimento delle pareti delle cisti, cioè l'incollaggio.

Il medico inietta una soluzione speciale con una siringa

  • Rimozione attraverso un'incisione nello scroto. Questa è una classica asportazione chirurgica, in cui l'accesso aperto alla neoplasia avviene attraverso un'incisione nello scroto. La capsula viene mondata e il tessuto rimanente viene suturato in strati con suture riassorbibili.
  • Laparoscopia. La procedura viene eseguita con accesso attraverso la cavità addominale utilizzando strumenti microchirurgici inseriti attraverso piccole punture nell'addome inferiore.

A seconda della posizione e delle dimensioni dell'istruzione, viene determinato il metodo di accesso ottimale per il funzionamento

Possibili complicazioni

L'ammissione tempestiva all'ospedale riduce la probabilità di complicanze.

Importante: se si avvia una cisti, può crescere di dimensioni in modo che il lavoro degli organi vicini, delle navi, delle terminazioni nervose venga interrotto. Questo è irto dello sviluppo della sterilità. È inoltre necessario controllare il processo del tumore, in modo da non perdere la formazione di patologie più gravi.

L'operazione è anche associata a determinati rischi. Soprattutto riguarda quei casi in cui la cisti testicolare negli uomini era troppo tardi o escoriata incautamente. Le conseguenze potrebbero essere le seguenti:

  • cicatrici sullo scroto;
  • forte gonfiore;
  • la formazione di idrocele;
  • infezione della ferita;
  • divergenza della cucitura quando si carica un grande carico sul corpo;
  • sanguinamento;
  • dolore associato a danni alle terminazioni nervose;
  • trauma dell'epididimo;
  • ri-formazione di cisti;
  • infertilità.

È importante evitare che le cuciture si infettino.

Per prevenire lo sviluppo di patologie e complicanze ad esso associate, è necessario condurre una vita sessuale attiva e abbandonare cattive abitudini. Proteggiti dalle ferite e dalle infezioni e visita l'ufficio dell'urologo almeno una volta all'anno per sottoporti a una visita medica preventiva.

Sintomi e trattamento della cisti testicolare negli uomini

10/05/2017 malattie da uomo 32.421 visualizzazioni

I testicoli (testicoli) producono lo sperma e l'ormone testosterone. Gradualmente, nella regione superiore delle ghiandole, la regione delle appendici e verso il midollo, si formano condizioni confortevoli per la formazione di spermatocele (cisti testicolari negli uomini). Questa malattia scrotale è una delle più comuni.

Descrizione e classificazione delle cisti

Una cisti è un tumore cavo, benigno, costituito da un fluido e una membrana fibrosa. Può apparire, indipendentemente dall'età, trovato nel 30 percento degli uomini intervistati. Il risultato di cisti dell'epididimo del testicolo sinistro negli uomini spesso diventa sterilità.

La nuova crescita può essere acquisita o apparire già alla nascita. A seconda del luogo in cui si trova il tumore, è classificato a sinistra, a destra oa due lati. Separatamente classificati sono le cisti che si formano nel cordone spermatico o appendice. La struttura della neoplasia è divisa in:

  1. Camera singola, senza partizioni e costituita da un'unica cavità.
  2. Spermatocele con liquido seminale.
  3. Dermoide, con il contenuto all'interno delle particelle di altri organi (frammenti ossei, capelli).
  4. Multi-camera, con partizioni e diverse cavità.

Nella fase iniziale (ad esempio, in un ragazzo di 14 anni) è difficile rivelare la formazione se non si trova sulla superficie della pelle. La formazione e la crescita di una cisti possono essere asintomatiche per lungo tempo. Il tumore è piccolo all'inizio, rimane impercettibile per molto tempo.

A poco a poco, il tumore cresce, compaiono i primi sintomi delle cisti testicolari. Al suo interno inizia a spremere i vasi sanguigni, nei testicoli si osservano processi stagnanti. In questa fase, l'uomo sente già il disagio dello scroto. Con la crescita del tumore è facilmente diagnosticata dalla palpazione. La cisti può risolversi da sola, ma a volte può essere rimossa solo chirurgicamente.

Le cause delle neoplasie

Le cause esatte dell'aspetto di una cisti dell'epididimo non sono ancora state determinate. Ci sono diverse versioni. La cisti inizialmente è benigna, può risolversi da sé, quindi solo l'osservazione è mostrata nella fase iniziale. Cause della formazione del tumore:

  • malattie infiammatorie;
  • negli adolescenti, il testicolo può cadere tardi, così come l'uscita dalla cavità addominale;
  • anomalie anomale nello sviluppo dei genitali;
  • lesioni allo scroto, che hanno portato ad un graduale accumulo di liquidi;
  • espansione del testicolo o dei suoi gusci.

Ci sono diverse cause di una cisti del cavo spermatico in un ragazzo. Si può formare una neoplasia congenita se una donna, durante la gravidanza, ha sottoposto il corpo a carichi pesanti. La neoplasia si forma durante il travaglio problematico o prematuro.

I sintomi della cisti testicolare

I sintomi e il trattamento delle cisti testicolari negli uomini raramente iniziano presto nella malattia. Inizialmente, il tumore ha una piccola dimensione (con un pisello) e non è palpabile alla palpazione. Identificare un tumore in questa fase è molto difficile. Poiché la formazione di un tumore è asintomatica, l'uomo non si reca dal medico in tempo.

Nel corso del tempo, la cisti (la foto è in questo articolo) inizia a crescere. Quando il tumore raggiunge i 2 centimetri, l'uomo inizia a sentire una pressione sullo scroto. Può apparire deformità testicolare. Appaiono dolore fastidioso tollerabile nell'addome. A volte è gonfiore, c'è pressione. Durante il sesso, c'è un forte dolore.

È importante! Una caratteristica caratteristica di una neoplasia è una crescita improvvisa di peli sul viso, sul petto e sull'inguine. La causa è un'eccessiva produzione di irsutismo.

Se la cisti nello scroto inizia a crescere rapidamente, allora c'è una forte pressione sulla vescica. Poi ci sono difficoltà con la minzione, il liquido viene trattenuto. La cisti può esplodere da un danno. L'uomo avverte immediatamente un dolore acuto nell'addome. C'è febbre, forti mal di testa e nausea. La conseguenza di un tumore può essere l'infertilità.

Trattamento delle cisti testicolari

Per trattare una cisti dell'epididimo del testicolo giusto può essere solo chirurgicamente. Inizialmente, viene mostrata solo l'osservazione, poiché il tumore è benigno, può risolversi da solo. Il trattamento chirurgico è indicato per:

  • i pericoli della genesi del tumore;
  • forti dolori;
  • neoplasie di grandi dimensioni;
  • anomalie nel ritiro di sperma.

La chirurgia sui testicoli viene eseguita con uno dei vari metodi. Nel primo stadio si può usare la medicina tradizionale.

chirurgia

Prima di un intervento chirurgico, un uomo viene avvertito della possibile insorgenza di infertilità. È considerato un effetto collaterale dopo la rimozione del tumore. Durante un'operazione chirurgica, viene praticata un'incisione vicino alla neoplasia, una cisti viene rimossa. Quindi, a loro volta, vengono uniti tessuti di sutura scrotale.

L'operazione sullo scroto viene eseguita in anestesia generale. Quindi, una benda di garza con ghiaccio viene applicata alla sutura, e alla fine - supporto (suspensor). Dopo l'intervento chirurgico per due settimane, si dovrebbe evitare qualsiasi attività fisica. Dopo l'intervento chirurgico, vengono prescritti antibiotici.

scleroterapia

La scleroterapia è spesso usata. Durante un'operazione per rimuovere una cisti, il fluido accumulato viene rimosso dalla cavità. Quindi questo posto è riempito con un composto speciale che contribuisce alla distruzione dei tessuti del rivestimento.

Tuttavia, tale operazione ha un effetto collaterale. Può verificarsi un'ostruzione del cavo spermatico durante il collasso. Questo porta alla sterilità. Per ripristinare il movimento dello sperma nel tempo, l'area lesa viene rimossa, la sua plastica viene trattenuta.

foratura

Se un uomo ha un nodulo nell'area dell'inguine, il più delle volte è una cisti testicolare. La malattia viene trattata chirurgicamente. Il metodo di puntura è simile alla scleroterapia, ma dopo aver pompato il fluido non viene iniettata alcuna sostanza.

Questo metodo è solo una soluzione a breve termine al problema. A poco a poco, il liquido si accumula di nuovo ed è necessaria una seconda operazione. Quando ciò accade, si verifica un lento assottigliamento della mucosa duttale, che causa lesioni al testicolo e all'appendice.

laparoscopia

La laparoscopia è un nuovo metodo di trattamento chirurgico delle cisti testicolari. Durante l'intervento chirurgico, il tumore viene completamente rimosso. Vantaggi della laparoscopia:

  • fatto rapidamente;
  • rischio minimo di lesioni agli organi;
  • Le complicanze postoperatorie sono quasi completamente escluse.

L'operazione viene eseguita con un laparoscopio. Si tratta di un tubo telescopico con obiettivi multipli collegati a una videocamera digitale che fornisce un'elevata nitidezza dell'immagine. Un cavo ottico con illuminazione "fredda" è collegato ad esso.

L'anidride carbonica viene iniettata nella zona addominale per espandere lo spazio. A causa di ciò, gli organi interni sono completamente aperti. Dopo l'intervento chirurgico, una fasciatura di supporto viene applicata allo scroto. Le compresse con ghiaccio sono fatte regolarmente.

Dopo un mese di chirurgia, sono esclusi la tensione nervosa, lo sforzo fisico e il sesso. In caso contrario, potrebbe verificarsi una divergenza della cucitura. Le complicazioni sono possibili dopo l'intervento chirurgico:

  • la comparsa di cicatrici e tumori sullo scroto;
  • infertilità;
  • infiammazione dello scroto;
  • gonfiore.

Dopo l'intervento chirurgico, vengono prescritti antibiotici. Un uomo non può bere alcolici, mangiare troppo. È necessario mangiare più cibi vegetali, frutta, vitamine, fibre. Hai bisogno di mangiare 5-6 volte al giorno in piccole porzioni. Le ferite guariranno più velocemente se la dieta è diluita con cereali e succhi di frutta freschi.

Non ci sono praticamente controindicazioni alle operazioni. Se è impossibile utilizzare un metodo, esiste un'alternativa alla scelta di un altro metodo di intervento chirurgico. Il rischio di complicanze è quasi assente se l'uomo segue tutte le raccomandazioni dopo l'operazione.

Trattamento con metodi popolari

Il trattamento delle cisti dei testicoli con i rimedi popolari è indicato solo nella prima fase della malattia. Per preparare il farmaco all'interno è necessario 1 cucchiaino. corteccia di ippocastano tritata. La polvere viene versata in un bicchiere d'acqua, infusa per diverse ore e filtrata. Quindi è necessario bere il liquido in due passaggi. Altre ricette della medicina tradizionale:

  1. Il succo viene estratto dai fiori di castagno, che un uomo dovrebbe bere 3 volte al giorno, 30 gocce ciascuno, sciolto in 1 cucchiaio. l. acqua.
  2. Un unguento è fatto dalla stessa pianta. In 300 g di grasso fuso di maiale mettere 4 cucchiai. l. fiori secchi di castagne. La miscela è impastata e messa per 60 minuti in un forno, preriscaldato a 75 gradi. L'unguento raffreddato viene applicato allo scroto due volte al giorno. Conservare il prodotto in frigorifero.
  3. Prende 1 cucchiaio. l. Cocker comune e 10 minuti viene bollito in 200 ml di acqua a fuoco basso. Ora infuso brodo, filtrato e preso in 2 cucchiai. l. 5 volte al giorno.
  4. Per unguento, prendi del succo fresco di Lione e mescolalo con strutto o burro in un rapporto di 2: 5. Il prodotto viene riscaldato finché l'acqua non è completamente evaporata. L'unguento viene filtrato e pressato. Lo strumento deve essere applicato allo scroto due volte al giorno.
  5. Un cucchiaino di foglie di salvia essiccate viene versato in un bicchiere d'acqua. Lo strumento viene infuso per 30 minuti, filtrato. Liquido bisogno di bere 2 cucchiai. l. quattro volte al giorno.

Se c'è una cisti all'inguine, puoi provare a trattarla con infuso di arnica montana. Per i fondi presi 1 cucchiaino. infiorescenze e versato un bicchiere di acqua bollente. Il liquido viene infuso per 2 ore, filtrato. Lo strumento è preso da 1 cucchiaio. l. 4 volte al giorno. Il corso del trattamento è di 2 mesi, quindi viene praticata una pausa per 14 giorni.

Ogni 6 mesi viene eseguito un controllo ad ultrasuoni. Il trattamento senza chirurgia è possibile solo quando la cisti sta ancora iniziando a formarsi. Tuttavia, in rari casi si scopre in tempo per diagnosticare l'aspetto dei tumori.

Prevenzione delle malattie

Per prevenire le cisti e non richiedere la rimozione dei testicoli, un uomo dovrebbe evitare lesioni al perineo. È impossibile consentire il sovraraffreddamento o il surriscaldamento dell'area urinogenitale. Si consiglia una visita annuale all'urologo, anche senza segni di malattia. Un uomo ha bisogno di trattare l'infiammazione delle appendici, prostatite, uretrite e periodicamente palpare in modo indipendente lo scroto per la presenza di un sigillo nello scroto.

Dopo la rimozione della cisti, il dolore ai testicoli scompare nel 95% dei casi e il tumore non si preoccupa più. Tuttavia, con la diagnosi tempestiva della malattia nella fase iniziale, il trattamento chirurgico potrebbe non essere affatto richiesto.

Cisti dell'epididimo negli uomini: segni, principi di trattamento

La cisti dell'epididimo è chiamata cavità, limitata alla membrana fibrosa e contenente fluido costituito dall'eiaculato seminale e dagli spermatozoi, la formazione di questo organo maschile. Una neoplasia così benigna è una delle patologie più frequenti dello scroto e viene rilevata in circa 1/3 dei pazienti dell'urologo e dell'andrologo. Tipicamente, la formazione cistica non supera i 2 cm e non minaccia la salute e la vita di un uomo. Tuttavia, in alcuni casi, questa patologia può diventare la causa dello sviluppo di complicanze (ad esempio l'infertilità) o contribuisce alla crescita di un tumore maligno.

Ecco perché ogni uomo dovrebbe essere consapevole della possibilità di sviluppare una cisti dell'epididimo e, al primo segno della sua comparsa, contattare un urologo o un andrologo che possa fornire l'osservazione necessaria della patologia esistente. Nella maggior parte dei casi, questa formazione non richiede trattamento e rimozione speciali, ma in alcune situazioni cliniche, il paziente deve sottoporsi a un'operazione chirurgica che previene ulteriori complicazioni della malattia.

Piccola anatomia

L'epididimo è un epididimo, situato un po 'dietro il polo superiore del testicolo. Nella sua struttura, la coda, il corpo e la testa si distinguono. L'appendice è coperta dai tessuti della guaina vaginale.

È nella porzione caudale dell'appendice che si accumulano gli spermatozoi, che successivamente si spostano verso i dotti deferenti. Il ruolo principale del testicolo stesso è nell'accumulo e maturazione degli spermatozoi, e l'epididimo è un tipo di canale attraverso il quale le cellule germinali maschili entrano nel cordone spermatico. Crea le condizioni più favorevoli per la maturazione degli spermatozoi e quindi diventano capaci di fecondare.

Da tutto quanto sopra, possiamo concludere che il ruolo dell'epididimo è estremamente importante per la salute riproduttiva degli uomini. È a causa delle patologie dell'epididimo che gli spermatozoi non possono maturare, a causa di ciò c'è il problema dell'azoospermia, che può portare alla sterilità.

motivi

Non è possibile scoprire la causa esatta della formazione della formazione durante l'esame di un paziente con una cisti dell'epididimo in tutti i casi clinici. Convenzionalmente, urologi e andrologi condividono questi tumori in:

Nel primo caso, la cisti inizia a formarsi in utero. Anche nelle prime fasi della gravidanza, una piccola cavità si forma nell'appendice del futuro bambino a causa del dotto Müller non concomitante, che viene riempito con un liquido trasparente. Una tale cisti non contiene spermatozoi, ed è questa caratteristica che rende possibile distinguerla dalla forma di educazione acquisita. Inoltre, le cisti congenite sono chiaramente limitate dai tessuti e dagli organi circostanti, non crescono, non sono in grado di bloccare il dotto dello sperma e non portano allo sviluppo dell'infertilità.

Le cisti congenite dell'epididimo possono essere formate per i seguenti motivi:

  • squilibrio ormonale nella madre;
  • lesioni durante la gestazione;
  • la minaccia di interruzione della gravidanza;
  • prematurità.

La cisti epididimale acquisita si verifica per i seguenti motivi:

  • ferita scrotale;
  • frequente contatto con composti tossici;
  • malattie sessualmente trasmissibili;
  • lo sviluppo di processi infiammatori nel testicolo o nella sua appendice (orchite, epididimite, vescicolite).

Secondo le osservazioni degli specialisti, i processi infiammatori nei tessuti di questi organi o una predisposizione genetica alla formazione di tali cavità diventano le cause più frequenti dello sviluppo delle cisti dell'epididimo acquisite. Inoltre, gli urologi dicono che la maggior parte delle cisti si formano in uomini di età superiore ai 40 anni. Successivamente, i cambiamenti patologici causati dalla crescita di questa formazione, portano alla rottura della pervietà dei vasi deferenti, alla difficoltà di espulsione dello sperma nel testicolo e alla sterilità.

Tipi di cisti dell'epididimo

A seconda del luogo di localizzazione, tali formazioni sono:

Possono essere localizzati nel cavo spermatico o nell'appendice.

A seconda della struttura della cisti, l'epididimo è diviso in:

  • dermoide: contiene capelli, ossa;
  • spermatocele: contengono sperma;
  • camera singola - non contengono pareti divisorie;
  • multicamera - contiene le partizioni.

sintomi

Le cisti dell'epididimo possono essere completamente asintomatiche per lungo tempo, non hanno alcun effetto negativo sulla potenza e sulle funzioni riproduttive. A volte vengono scoperti da un uomo per caso mentre sondano il tessuto scrotale.

Con la crescita delle cisti in un paziente, possono verificarsi i seguenti disturbi:

  • dolore o disagio nello scroto o testicolo durante l'esercizio o il sesso;
  • lo scroto aumenta di volume;
  • disagio mentre si cammina;
  • la debolezza;
  • aumento della temperatura;
  • gonfiore e arrossamento della pelle sullo scroto.

Un accumulo di troppo fluido nella cavità della cisti può causare la rottura delle pareti della formazione. Inoltre, a causa dello scarico di contenuto di cisti nei tessuti circostanti, nello scroto si sviluppa un processo infiammatorio. Con un tale risultato della patologia, un uomo ha la febbre, ci sono forti dolori della natura arcuata e il tessuto scroto diventa edematoso.

Possibili complicazioni

Con un lungo decorso della cisti dell'epididimo può causare lo sviluppo delle seguenti complicazioni:

  • infiammazione purulenta;
  • rottura della cisti;
  • danno a nervi e vasi sanguigni vicini.

Molto spesso c'è una tale complicazione di questa malattia, come suppurazione. In questo corso del processo infiammatorio in un uomo:

  • si verificano gravi dolori;
  • le condizioni generali peggiorano;
  • la temperatura aumenta;
  • i brividi compaiono

In alcuni casi, il processo purulento provoca la formazione di un ascesso, che richiede un intervento chirurgico e una terapia antibiotica per prevenire la diffusione dell'infezione ai tessuti e agli organi circostanti.

Un'altra complicanza comune di una cisti dell'epididimo è la rottura di questa cavità anomala. In questi casi, il paziente ha sintomi abbastanza pronunciati:

  • dolore arcuato nello scroto;
  • febbre;
  • gonfiore e arrossamento dello scroto.

La diffusione del liquido che si accumula nella cisti attraverso il tessuto all'interno dello scroto porta a un significativo deterioramento delle condizioni del paziente e può causare danni al secondo testicolo. Successivamente, in assenza di trattamento tempestivo e adeguato, questa complicanza può causare infertilità.

Con una grossa cisti dell'epididimo, si può sviluppare una complicazione di questo disturbo come la compressione dei nervi e dei vasi sanguigni:

  • Con la sconfitta del tessuto nervoso in un uomo ci sono pelle d'oca, intorpidimento o diminuzione (fino alla perdita) della sensibilità su uno o due lati.
  • Se la cavità cistica schiaccia i vasi sanguigni, allora ci sono segni di gonfiore del perineo, dello scroto e dei tessuti molli della coscia.

Nei casi più gravi, questa complicanza può causare necrosi dei tessuti dell'area priva della normale circolazione sanguigna.

La probabilità di infertilità con una cisti dell'epididimo

È la cisti dell'epididimo che può diventare una causa frequente dello sviluppo dell'infertilità maschile. Con la sua crescita significativa, le pareti della formazione iniziano a mettere pressione sul dotto deferente situato adiacente, e il suo lume può parzialmente o completamente sovrapporsi.

A causa di tali cambiamenti, il seme non può essere trasportato nell'uretra e l'uomo sviluppa infertilità causata da azoospermia, caratterizzata da una diminuzione del numero di spermatozoi e una diminuzione della motilità degli spermatozoi. Se la cisti blocca completamente il lume del condotto, allora lo sperma smette completamente di fluire nel liquido seminale.

In quei casi clinici in cui l'ostacolo meccanico non può essere eliminato, il medico consiglia al paziente di eseguire tali varianti di tecnologie di riproduzione assistita (ART) della raccolta dello sperma:

  • TESA - aspirazione dello sperma;
  • TESE - estrazione dello sperma.

Successivamente, il materiale raccolto consente a un uomo di concepire un bambino mediante IVF o altre tecniche riproduttive.

diagnostica

Per identificare una cisti dell'epididimo e tentare di stabilire la sua causa, sono prescritti i seguenti test:

  • palpazione dello scroto;
  • diafanoscopia: la scansione dello scroto attraverso i raggi di luce che lo attraversano rivela la presenza di un'educazione nei suoi tessuti e rende possibile una diagnosi presuntiva;
  • Ultrasuoni dei testicoli - fornisce un'opportunità non solo di rilevare la presenza di una cisti, ma determina anche la sua dimensione e la posizione esatta, e la qualità del flusso sanguigno nello scroto è determinata dal metodo Doppler;
  • La RM o la TC sono prescritte per escludere un tumore maligno e allo stesso tempo forniscono informazioni dettagliate sulla posizione, le dimensioni e la struttura della neoplasia.

Se necessario, il piano diagnostico è completato da:

  • test per malattie sessualmente trasmissibili;
  • sperma;
  • analisi del sangue per gli ormoni (con segni di infertilità);
  • biopsia dell'epididimo (per sospetto tumore).

trattamento

La scelta delle tattiche per il trattamento di una cisti dell'epididimo dipende dal caso clinico e non sempre consiste nell'esecuzione di un'operazione. Se la cavità cistica non causa disagio all'uomo e non si fa sentire dai dolori e dai segni di crescita, allora al paziente viene raccomandata l'osservazione dinamica della neoplasia, che consiste nell'eseguire un'ecografia una volta all'anno.

Va notato che i metodi tradizionali e la terapia farmacologica per il trattamento della cisti dell'epididimo non si applicano e non portano il risultato desiderato.

Con un numero di indicazioni, un uomo è raccomandato un trattamento chirurgico di questa patologia. Le indicazioni per la rimozione chirurgica di una cisti dell'epididimo sono le seguenti:

  • la rapida crescita dei tumori;
  • grandi dimensioni della cavità cistica;
  • dolore intenso;
  • disagio significativo durante il sesso, a piedi e altre attività;
  • infertilità;
  • sospetto della presenza di cancro;
  • segni di compressione della cisti di altri tessuti o organi.

Quando viene prescritta un'operazione, il medico deve condurre un esame completo del paziente, che consente di escludere la presenza delle seguenti controindicazioni alla sua attuazione:

  • malattie dermatologiche nello scroto;
  • processi infiammatori acuti nello scroto;
  • la condizione generale grave del paziente.

In questi casi clinici, l'operazione viene ritardata fino a quando il paziente non è completamente guarito.

L'intervento chirurgico viene eseguito in anestesia locale o in anestesia generale. In un certo numero di casi clinici, non può essere eseguito in un ospedale, ma nella clinica operativa.

Le seguenti tecniche chirurgiche possono essere utilizzate per rimuovere una cisti dell'epididimo:

  1. Operazione classica. Un'incisione longitudinale è fatta sullo scroto usando un elettrocoagulatore, attraverso il quale il chirurgo rimuove una cisti. Successivamente, in caso di cavità cistiche congenite, viene eseguita la sutura strato per strato e l'operazione è considerata completata. Se la formazione è acquisita o il paziente mostra segni di compressione del dotto deferente, il medico controlla lo scroto e ripristina tutte le strutture interessate. Se necessario, per questo possono essere utilizzate varie strutture protesiche e impianti.
  2. Chirurgia endoscopica. Questa tecnica meno invasiva comporta l'esecuzione delle stesse procedure chirurgiche come con quella classica, ma il chirurgo non ha bisogno di eseguire un'incisione longitudinale dello scroto durante l'utilizzo di apparecchiature endoscopiche. L'endoscopio, che consente di eseguire l'intervento, viene inserito attraverso due piccole forature e in futuro il paziente ha bisogno di un periodo più breve per la guarigione e il recupero dei tessuti.
  3. Scleroterapia. Viene eseguito quando è impossibile rimuovere la cavità cistica con un altro metodo o la presenza di controindicazioni al metodo endoscopico o classico di rimuovere una cisti. Il chirurgo fa una puntura nello scroto e introduce un ago sottile attraverso il quale viene aspirato il liquido accumulato nella cavità cistica. Dopodiché, lo sclerosante viene introdotto attraverso lo stesso ago. Sotto l'influenza di questa droga, le pareti della cisti si attaccano e scompaiono. Questo metodo di rimozione della cavità cistica non è assegnato a quei pazienti che stanno pianificando di concepire un bambino. Questa controindicazione è dovuta al fatto che dopo l'introduzione dello sclerosante, la possibilità di danni da infertilità al cordone spermatico è troppo grande. Inoltre, questa tecnica è usata raramente a causa del fatto che dopo la sua implementazione ci sono recidive di una cisti.

Dopo il completamento dell'intervento chirurgico per rimuovere una cisti dell'epididimo, vengono applicate suture auto-assorbenti alla pelle dello scroto, che non richiedono rimozione, o punti di sutura che vengono rimossi 7-10 giorni dopo l'intervento. Un raffreddore (impacco di ghiaccio) viene applicato all'area operata per diverse ore per ridurre il gonfiore dei tessuti.

Durante i primi 2-3 giorni dopo l'intervento, il paziente può avvertire dolore nel perineo. Questa manifestazione nel periodo postoperatorio è considerata una variante della norma, e dopo circa 3 giorni le sensazioni dolorose diminuiscono e le condizioni generali del paziente migliorano significativamente. Il pieno recupero del paziente dopo tale intervento di solito avviene in 10-14 giorni.

Durante la riabilitazione, il medico raccomanda all'uomo di osservare le seguenti semplici regole:

  1. Nei primi 2-3 giorni dopo l'operazione, indossare un sospensore (una benda speciale) che supporti i testicoli.
  2. Non sollevare oggetti pesanti.
  3. Abbandonare sport e altri pesanti sforzi fisici.
  4. Non fare sesso.
  5. Non visitare i bagni, la sauna e non fare il bagno.
  6. Rifiuta di visitare la spiaggia.
  7. Per escludere l'uso di bevande alcoliche.

10 giorni dopo l'intervento, il paziente deve sottoporsi a un nuovo esame presso l'urologo e controllo degli ultrasuoni. Se gli studi non rivelano alcuna complicazione, tutte le limitazioni di cui sopra sono annullate dal medico.

Possibili complicanze postoperatorie

Quando si esegue un'operazione da un urologo esperto e seguendo tutte le raccomandazioni del medico per quanto riguarda il periodo di riabilitazione, si verificano raramente complicanze postoperatorie dopo la rimozione di una cisti epididimica. Le possibili conseguenze di tale intervento includono:

  • infezione delle ferite postoperatorie e sviluppo dell'infiammazione o del processo purulento;
  • sanguinamento;
  • cucitura divergenza;
  • testicolo idropico;
  • cambiamenti cicatriziali nello scroto;
  • danno ai vasi deferenti;
  • infertilità;
  • cisti ricorrente.

Con lo sviluppo di complicazioni negli uomini, possono verificarsi i seguenti sintomi, che indicano la necessità di cure mediche immediate:

  • dolore grave o crescente nel perineo dopo 3 giorni dall'intervento;
  • secrezione di sangue, carattere purulento o sanguinoso dalle cuciture;
  • dolore e disagio nel perineo o nello scroto dopo un considerevole periodo di tempo dopo l'intervento;
  • gonfiore dello scroto;
  • aumento della temperatura

Quale dottore contattare

Quando il dolore nello scroto, sondando l'educazione o aumentando il suo volume, un uomo dovrebbe consultare un urologo o un andrologo. Dopo la palpazione, l'ecografia, la diafanoscopia e altri test strumentali e di laboratorio, il medico sarà in grado di scegliere le giuste tattiche di gestione del paziente, che possono consistere in un follow-up o in un trattamento chirurgico.

La cisti dell'epididimo è un tumore benigno ed è spesso assolutamente sicuro per la salute dell'uomo. Tuttavia, in un certo numero di casi clinici, tale educazione dà al paziente molti disagi e, se non trattata, può causare lo sviluppo di una serie di complicazioni: gonfiore dello scroto e dei tessuti circostanti, compressione del dotto deferente, infertilità o sviluppo di un tumore canceroso. Ecco perché nell'identificare una tale patologia un uomo non deve rifiutare l'osservazione medica e, se necessario, accetta di condurre un trattamento chirurgico.

Lo specialista della Clinica dottoressa di Mosca racconta la cisti dell'epididimo: