Cistite negli uomini - trattamento, nutrizione

Infertilità

La cistite è un'infiammazione della mucosa della vescica di natura infettiva o non infettiva. Certo, questa malattia è molto più comune nelle donne, ma ogni duecentesimo uomo deve provarlo per se stesso.

Che cosa causa la cistite negli uomini?

Negli uomini, così come nelle donne, la causa principale di questa malattia è l'infezione - il più delle volte è causata da E. coli, Pseudomonas aeruginosa, Proteus, Staphylococcus aureus, gonococco, funghi patogeni, clamidia.

Va notato che in quasi il 100% dei casi l'agente infettivo entra nella vescica di un uomo con sangue proveniente da organi infiammatori vicini (per uretrite, prostatite, pielonefrite cronica, tubercolosi renale e altre malattie). Il percorso di infezione dall'esterno per i maschi non è tipico, perché la loro uretra è piuttosto sottile e ha una grande lunghezza, che crea difficoltà per la promozione di microrganismi su di esso. Va anche detto che non in tutti i casi l'agente causale della malattia che è entrato nella vescica causerà l'infiammazione in esso - questo organo ha un'alta capacità di autopulizia. Per lo sviluppo del processo infiammatorio, è necessario che un forte corpo maschile sia esposto a determinati fattori che contribuiscono alla malattia. Questi fattori sono:

  • stress cronico o acuto;
  • diminuzione dello stato immunitario contro eventuali malattie;
  • ipotermia;
  • stasi di urina nella vescica.

Sullo sfondo dell'impatto di uno o più dei suddetti fattori, la resistenza dell'infezione vescicale viene ridotta e l'agente infettivo viene introdotto nella membrana mucosa dell'organo, causando un processo infiammatorio in esso.

Cistite molto meno frequentemente registrata di natura non infettiva, risultante da:

  • gli effetti delle sostanze chimiche contenute nelle urine (ad esempio, alcuni farmaci che vengono escreti dai reni possono irritare la mucosa della vescica, causando l'infiammazione della vescica);
  • danno alla mucosa della vescica da parte di qualsiasi corpo estraneo (di solito una pietra urinaria);
  • ustioni della mucosa, per esempio, quando una soluzione viene iniettata nella cavità della vescica per lavarla, con una temperatura più che necessaria.

I sintomi della cistite negli uomini

I sintomi di questa malattia negli uomini e nelle donne sono gli stessi. Di solito i pazienti sono preoccupati per:

  • sensazione di disagio, dolore sordo e dolente nella zona sovrapubica; col tempo, il dolore diventa più intenso, a volte crampi;
  • voglia di urinare frequentemente, spesso falso (inconcludente);
  • minzione dolorosa in piccole porzioni (letteralmente un paio di gocce);
  • crampi, bruciore nell'uretra durante la minzione;
  • in alcuni casi, incontinenza urinaria;
  • l'urina cambia colore - diventa torbida, a volte con una mescolanza di sangue;
  • debolezza generale, affaticamento, mancanza di appetito, febbre di basso grado.

I reclami persistono per 10-14 giorni, dopodiché, se non trattati, è possibile trasformare la forma acuta della malattia in una cronica, quando non ci sono sintomi della malattia o sono leggermente espressi.

diagnostica

Il medico può sospettare la cistite sulla base dei suddetti disturbi, la storia della malattia (indicazioni del paziente sui fattori provocatori) e un esame obiettivo (ci sarà dolore alla palpazione sopra il pube). Chiarire la diagnosi aiuterà a completare l'analisi delle urine, che mostrerà un gran numero di globuli bianchi e, possibilmente, globuli rossi. L'ecografia della vescica con questa malattia non ha valore diagnostico, dal momento che la principale condizione per la sua attuazione è una vescica piena, e per la cistite è fisicamente impossibile limitare la minzione per un lungo periodo.

Per confermare la diagnosi di cistite cronica, è necessario un esame più ampio, che include, oltre a un test delle urine generale, altri studi:

  • analisi delle urine secondo nechyporenko;
  • coltura delle urine per far crescere una colonia di agenti patogeni e determinare la sua sensibilità agli antibiotici;
  • test del passaggio delle urine;
  • cistoscopia.

trattamento

Le attività terapeutiche per questa malattia dovrebbero includere:

  • riposo a letto;
  • dieta;
  • trattamento farmacologico.

Per quanto riguarda il regime, è improbabile che sorgano le domande del lettore e ci soffermeremo sui rimanenti 2 punti.

Nutrizione per la cistite

La dieta per questa malattia dovrebbe essere benigna e includere alimenti che hanno principalmente un effetto diuretico: anguria, melone, zucca, cetrioli, mirtilli e altri alimenti vegetali. È inoltre consentito consumare latte, fiocchi di latte, formaggio non salato, crusca, pane integrale, cereali. Svolge un ruolo estremamente importante nella bevanda abbondante (circa 2-2,5 litri al giorno).

È severamente vietato durante il periodo di malattia alcol, cibi salati, grassi, piccanti, fritti, fast food, così come frutta acida e bacche (eccetto i mirtilli).

Medicinali per il trattamento della cistite negli uomini

  • Quasi il 100% dei casi nel trattamento della cistite non può fare a meno degli antibiotici (un gruppo di fluorochinoloni, cefalosporine).
  • Per ridurre i segni di infiammazione e ai fini dell'anestesia, i FANS sono prescritti.
  • I rimedi erboristici (urolesan, canephron, grass bearberry) contribuiranno ad alleviare lo spasmo e ridurre l'infiammazione.
  • Le vitamine aumentano la resistenza del corpo alle infezioni.
  • In caso di cistite cronica, è indicata la fisioterapia.

Quale dottore contattare

Se ci sono segni di cistite negli uomini, è necessario consultare un urologo. In caso di decorso cronico o ricorrente della malattia, è utile consultare uno specialista in malattie infettive, nefrologo, phthisiologist, immunologo.

Qual è il trattamento della cistite negli uomini?

La cistite è un'infiammazione delle pareti della vescica. Tipicamente, negli uomini, la cistite si verifica dopo 40 anni ed è una complicazione di varie altre malattie urologiche, in cui vi è la congestione della vescica o la penetrazione di infezione in esso.

Se tra le donne la cistite è comune, a causa delle caratteristiche dell'uretra, gli uomini raramente si ammalano: 6-8 casi per 1000 uomini e 100-200 casi per 1000 donne.

Perché gli uomini raramente soffrono di cistite?

Negli uomini, la cistite è relativamente rara a causa della particolare struttura del sistema urinario inferiore: hanno un'uretra lunga e contorta, che nella maggior parte dei casi impedisce la penetrazione dell'infezione direttamente nella vescica.

In condizioni normali, anche se l'infezione penetra nell'uretra, viene parzialmente lavata con un flusso di urina e il resto viene distrutto dalle cellule del sistema immunitario ancor prima che l'infezione raggiunga la vescica.

Negli uomini, la cistite nella maggior parte dei casi si verifica quando l'immunità diminuisce, si verifica la congestione nella vescica, o gli agenti infettivi entrano in gran numero.

Cause di cistite negli uomini

Cistite acuta o cronica in un uomo si sviluppa più spesso a causa dei seguenti fattori:

  • radiazioni,
  • allergie,
  • malattie infettive dei reni, ureteri,
  • la presenza di infezioni genitali
  • immunodeficienze, nonché un declino generale dell'immunità dovuto alla presenza di un'altra malattia - per esempio, diabete mellito o malattie del sangue,
  • penetrazione nella vescica attraverso la linfa, il sangue o con la corrente urinaria di Mycobacterium tuberculosis o altri batteri, protozoi, virus,
  • ipotermia prolungata
  • sepsi,
  • prostatite, uretrite,
  • adenomi e cancro alla prostata,
  • il flusso inverso di urina, quando nell'uretra inizia a muoversi turbolentemente,
  • lesioni traumatiche della vescica, comprese durante la cateterizzazione e altre manipolazioni mediche,
  • fistola tra retto e vescica, ecc.

I patogeni più tipici della cistite:

  • Proteus,
  • E. coli
  • agenti patogeni delle infezioni urogenitali,
  • cocchi.

Tipi di cistite

Acuta e cronica

La natura della cistite della malattia è:

Cistite acuta è divisa in:

  • prima sorte
  • si verificano raramente (una volta l'anno o meno),
  • spesso si verificano (ogni anno da 2 volte e più spesso).

Dopo il recupero nella cistite acuta, tutti i parametri di laboratorio e i dati ottenuti con mezzi strumentali non differiscono dalla norma.

Cistite cronica a sua volta può essere dei seguenti tipi:

1. Asintomatico (latente), che ha:

  • decorso stabile asintomatico (per identificare tale cistite è possibile solo sulla base di dati di studi endoscopici),
  • rari periodi di esacerbazione,
  • esacerbazioni 2 o più volte all'anno.

Il periodo di esacerbazione del flusso latente assomiglia a un quadro di cistite acuta o subacuta.

2. Cistite persistente. Solitamente esacerbati 2-3 volte l'anno, i dati ottenuti da esami strumentali e di laboratorio indicano la presenza di un processo infiammatorio.

3. Cistite interstiziale. La forma più grave di cistite cronica, caratterizzata da frequenti esacerbazioni, dolore quasi costante nell'area della vescica, cambiamenti progressivi nelle sue pareti.

È interessante notare che, quando si tratta di cistite acuta o cronica, il suo aspetto determina la natura dei cambiamenti identificati nella mucosa della vescica più della frequenza delle esacerbazioni durante l'anno.

Cistite primitiva e secondaria

Dalla natura della comparsa di cistite è:

La cistite primaria si presenta da sola e non è associata ad alcuna altra malattia. A sua volta, si distinguono i seguenti tipi di cistite primaria:

  • cistite acuta (infettiva, chimica, medicinale, tossica, termica, neurogenica, alimentare);
  • cistite cronica (infettiva, intarsio, radiazioni, ulcerativa neurotrofica, post-traumatica, involutiva, ecc.);
  • parassitaria.

L'infiammazione secondaria si sviluppa a causa di qualche altra malattia. Cistite secondaria sono:

  • origine della cistifellea (ad esempio, pietre, corpi estranei, lesioni traumatiche, tumori, anomalie dello sviluppo, interventi chirurgici alla vescica);
  • origine extracellulare (adenoma prostatico, malattie e lesioni della colonna vertebrale, prostatiti, stenosi dell'uretra, ecc.).

Cistite cervicale e diffusa

A seconda di quale parte della vescica è infiammata, si distinguono i seguenti tipi di cistite:

  • cistite cervicale (solo il collo della vescica è infiammato),
  • trigonite (triangolo della vescica infiammato, limitato alla bocca dell'uretere e all'apertura dell'uretra)
  • cistite diffusa (la parete della vescica è coinvolta nel processo di infiammazione).

Con la cistite cervicale, gli sfinteri della vescica si infiammano, il che si manifesta con la minzione dolorosa e l'incontinenza urinaria. Tra gli altri sintomi - frequente voglia di urinare.

Con la trigonite, l'infiammazione colpisce non solo gli sfinteri della vescica, ma anche la bocca dell'uretere, che è piena di complicazioni come il reflusso vescico-ureterale (l'urina viene rigettata nell'uretere e può raggiungere i reni, causando lo sviluppo di pielonefrite e congestione). Per il trigonite, i disturbi della minzione, la presenza di sangue e pus nelle urine sono caratteristici.

La cistite diffusa è caratterizzata da un'infiammazione totale della mucosa e sintomi tipici, che verranno discussi di seguito.

Catarrale e ulcerosa

A seconda di come cambiano la membrana mucosa e le strutture profonde, si distinguono i seguenti tipi di infiammazione nella cistite:

  • catarrale - la mucosa è semplicemente iperemica,
  • emorragico - si osservano emorragie,
  • cistica - l'infiammazione è accompagnata dalla comparsa di cisti,
  • ulcere - ulcere compaiono sulle mucose,
  • flemmone - con la presenza di una grande quantità di pus,
  • gangrena - si osserva necrosi del tessuto vescicale,
  • altri tipi (ad esempio intarsio, interstiziale, granulomatoso).

Il tipo di infiammazione nella cistite dipende dalle proprietà del patogeno stesso e dallo stato delle difese del corpo. Nella cistite catarrale, i cambiamenti nella mucosa sono minimi rispetto ad altre forme. Determinare l'uno o l'altro tipo di infiammazione può essere solo endoscopicamente (ad esempio, con cistoscopia), seguito da una biopsia.

Rare forme di cistite

Le rare forme di cistite comprendono:

  • cistite nella schistosomiasi urogenitale (bilharciasis),
  • actinomicosi (danno alla vescica con il fungo appropriato),
  • Malakoplakyy - l'aspetto di molte placche e crescite sulla mucosa della vescica (e di alcuni altri organi), accompagnato da reazioni infiammatorie,
  • cistite che si verifica con porpora.

I principali sintomi della cistite negli uomini

A seconda che si tratti di cistite acuta o esacerbazione cronica, il decorso della malattia può essere lieve, moderato o grave.

Cistite acuta

I sintomi più caratteristici della cistite acuta:

  • doloroso,
  • difficoltà
  • con desideri frequenti e falsi,
  • osservato di notte.
  • con sangue (ematuria terminale),
  • con pus (leucocituria),
  • nuvoloso,
  • a volte con un odore sgradevole.

3. Altri sintomi:

  • aumento della temperatura
  • debolezza generale
  • prestazioni ridotte
  • dolore nella regione sovrapubica, così come nel pene, nell'inguine, nello scroto,
  • incontinenza urinaria (con forma cervicale e trigonite),
  • bruciando nell'uretra,
  • dolori muscolari, articolari, dovuti ad alte temperature.

Cistite cronica

La cistite cronica si verifica meno rapidamente rispetto a quella acuta ed è generalmente caratterizzata da:

  • meno dolore
  • meno disfunzione urinaria,
  • il miglior benessere generale.

Cistite latente cronica può generalmente verificarsi impercettibilmente per il paziente e può essere diagnosticata solo da cambiamenti nei dati delle urine e cistoscopia. Ma la cistite interstiziale porta ad un aumento della minzione (quasi ogni ora), a un dolore persistente e persistente nella zona sovrapubica ea irritabilità, depressione, ansia e ridotta qualità della vita. Di solito, i pazienti affetti da cistite interstiziale subiscono più di un ciclo di trattamento antibiotico senza successo fino a quando non hanno una diagnosi accurata.

diagnostica

Esame di un urologo

La diagnosi preliminare si basa sui reclami del paziente, oltre che sui dati dell'esame urologico, compresi l'esame e la palpazione degli organi genitali esterni e un esame digitale della prostata attraverso la parete rettale. Già in questa fase, diventa chiaro se la cistite è associata alla presenza di adenoma, prostatite, orchiepididimite o meno.

Successivamente, il medico prescriverà un ulteriore esame di laboratorio e strumentale, che consente di identificare l'agente patogeno e chiarire la natura dell'infiammazione.

Test di laboratorio

1. Analisi generale delle urine. La cistite è caratterizzata dai seguenti cambiamenti nelle urine:

  • aumento dei leucociti (leucocituria),
  • la presenza di sangue (ematuria),
  • in alcuni casi - muco, cellule epiteliali desquamate, batteri, protozoi.

2. Emocromo completo. Il quadro ematico riflette la gravità della cistite e alcune delle sue caratteristiche (ad esempio, un aumento degli eosinofili nella cistite allergica, un aumento della VES e delle leucocitosi in caso di febbre).

3. Cultura batteriologica del contenuto dell'uretra e dell'urina. Con questo studio, viene identificato l'agente eziologico della cistite e viene determinata la sua sensibilità agli antibiotici.

4. Studio PCR. È prescritto per sospette infezioni genitali. Con lo stesso scopo e lo scraping è fatto.

Uno studio più completo e approfondito può includere un immunogramma, un esame del sangue biochimico (urea, creatinina, composizione di elettroliti), un livello di antigene prostatico specifico, ecc.

Studi strumentali

Per chiarire la causa della cistite, gli uomini sono assegnati:

  • uroflussometria,
  • esame urodinamico completo,
  • cistoscopia,
  • Ultrasuoni della prostata, reni,
  • cistografia.

L'ecografia della vescica nel periodo di esacerbazione della cistite cronica o acuta non viene eseguita a causa dell'impossibilità di riempire al massimo l'urina di questo organo in questo periodo.

Trattamento della cistite negli uomini

Il trattamento della cistite deve essere effettuato solo da uno specialista ambulatoriale o, in caso di dolore incessante, ritenzione urinaria acuta, cistite emorragica - permanentemente.

La maggior parte delle forme di cistite sono trattate in modo conservativo. Per l'intervento chirurgico negli uomini ricorre nei seguenti casi:

  1. Cistite gangrenosa Durante l'operazione, la vescica viene liberata dal tessuto morto, viene fornito un flusso adeguato di urina e, se necessario, viene prodotta la plastica.
  2. Cistite cronica causata da adenoma prostatico. Secondo le indicazioni, l'escissione di tutta la ghiandola prostatica o la sua parte viene effettuata, a seguito della quale il deflusso delle urine è normalizzato e l'infiammazione scompare.

Cistite acuta

  • riposo a letto nei primi giorni,
  • un sacco di drink (2-3 litri al giorno),
  • esclusione dalla dieta quotidiana di spezie, condimenti, alcol, caffè, piatti speziati,
  • rifiuto per il periodo di trattamento dal fumo,
  • antispastici (es. no-shpa, papaverina),
  • decotti di erbe con effetti antisettici e antinfiammatori,
  • farmaci antibatterici (furagina, neri, oxacillina, tetraciclina, oletretina, ecc.) per 1-1,5 settimane.

Per ridurre il dolore prescritto dal medico, è possibile utilizzare il calore sull'addome inferiore (eccetto per la cistite emorragica e tubercolare), i bagni caldi e i microclasi con una novocaina calda al 2%.

Cistite cronica

Per il trattamento efficace della cistite cronica è necessario identificare ed eliminare le cause che causano e mantengono l'infiammazione. Ad esempio, eliminano il ristagno di urina, rimuovono le pietre, trattano la prostatite.

Gli antibiotici sono prescritti dopo aver identificato il patogeno e determinarne la sensibilità al farmaco.

Il trattamento locale è ridotto all'appuntamento di lavaggio della vescica con soluzioni di furatsilina, nitrato d'argento per 2 settimane. Instillato (iniettato nella vescica) olio di olivello spinoso, emulsione di agenti antibatterici.

Dalla fisioterapia per il trattamento della cistite cronica usando UHF, ionoforesi, applicazioni di fango, induttotermia.

Caratteristiche del trattamento di alcune forme di cistite

  1. Cistite tubercolare. Oltre ai farmaci anti-tubercolosi, vengono prescritte instillazioni di olio di pesce sterile, saluzid, PAS.
  2. Cistite alle radiazioni Il trattamento topico è integrato con l'instillazione di stimolanti curativi. Se sono interessate ampie parti della membrana mucosa, viene eseguita la chirurgia plastica.
  3. Cistite interstiziale. Tra le altre cose, il trattamento è completato dalla nomina di instillazioni di farmaci ormonali, antibatterici e antidolorifici. All'interno dei farmaci possono essere prescritte serie antinfiammatorie e antiallergiche.

Medicina di erbe

Per il trattamento della cistite sono tasse ampiamente utilizzate, che possono includere le seguenti piante: radice di calamo, erba di San Giovanni, melissa, tè del rene, poligono, uva ursina, finocchio, ortica, camomilla, rosmarino selvatico, equiseto, seta di mais, boccioli di betulla, lino, origano, eucalipto e alcuni altri.

Il ciclo di trattamento della cistite cronica è fino a 1,5 anni, alternando tè alle erbe tra loro ogni 2 mesi.

Complicazioni di cistite

Le complicazioni più gravi della cistite sono l'insorgenza di reflusso vescico-ureterale (quando l'urina viene espulsa dalla vescica negli ureteri) e la pielonefrite. Forme gravi di cistite (ad esempio gangrenosa) possono portare a fistole e infiammazioni della cellulosa paravesica. L'infiammazione nello sfintere della vescica è talvolta accompagnata da ritenzione urinaria acuta.

Prevenzione della cistite negli uomini

Al fine di prevenire la comparsa di cistite negli uomini, è necessario:

  • per mantenere l'igiene dei genitali,
  • evitare infezioni trasmesse per via sessuale,
  • non eccedere
  • trattare tempestivamente l'adenoma, la prostatite o il cancro,
  • bere abbastanza liquido
  • rafforzare il sistema immunitario.

conclusione

Nonostante il fatto che la cistite negli uomini sia relativamente rara, va ricordato che dopo 40 anni la situazione può cambiare a causa dell'insorgenza di prostatite, adenoma prostatico o cancro alla prostata.

A causa del fatto che la cistite può essere completamente asintomatica per un lungo periodo, è necessario sottoporsi a regolari esami medici, inclusa un'analisi completa delle urine.

Nella maggior parte dei casi, nelle fasi iniziali, la cistite risponde bene al trattamento e può essere sconfitta.

I sintomi della cistite negli uomini. Cistite: trattamento (farmaci)

La cistite è una malattia del sistema urogenitale che si sviluppa a seguito del processo infiammatorio nella parete della vescica. Questa patologia è abbastanza comune negli uomini. La malattia è caratterizzata da manifestazioni spiacevoli che violano il solito ritmo della vita. Per evitare che la cistite si trasformi in una forma cronica, quando compaiono i primi segni di indisposizione, non è necessario posticipare la visita al medico.

Forme di cistite negli uomini

In medicina, ci sono tre tipi di cistite:

  • cistite acuta (compare entro 2-3 ore);
  • cistite cronica (il paziente sperimenta costante disagio);
  • forma ricorrente di cistite (i sintomi si ripresentano dopo circa 2 settimane).

Sintomi tipici della malattia

  • Minzione frequente (più volte all'ora).
  • Spinta costante per urinare, con urina escreta in piccole porzioni.
  • Dolore e bruciore durante la minzione (il dolore è determinato nella zona della vescica e dell'uretra, così come nella schiena lombare).
  • Minzione frequente in piccole porzioni di notte.
  • Urina opaca (torbido), può essere miscelata con sangue.

I sintomi della cistite acuta

  • Minzione frequente.
  • I sintomi della cistite negli uomini possono manifestarsi come un leggero aumento della temperatura corporea, ma in alcuni casi, se il processo infiammatorio è passato nei reni, allora c'è un brivido e la temperatura sale a 39-40 °.
  • Il dolore può anche essere sentito nel perineo, nell'ano e nei genitali.
  • L'urina è torbida, contiene leucociti, batteri e ispessimento delle cellule della membrana della vescica.

Se i segni di cistite appaiono improvvisamente e scompaiono altrettanto improvvisamente, allora questo non significa che la malattia sia passata da sola, molto probabilmente significa che la malattia è diventata cronica. Pertanto, quando compaiono i primi sintomi della cistite, è necessario visitare un medico.

Cistite cronica - sintomi

  • Di norma, la cistite cronica è una conseguenza di un'altra malattia che è presente nel sistema urogenitale (patologia della vescica, delle vie urinarie, dei reni o dei genitali).
  • I sintomi della cistite cronica sono simili ai segni caratteristici della forma acuta della malattia, ma non sono pronunciati.

Le difficoltà che il paziente può incontrare se sviluppa cistite cronica: i sintomi possono essere cancellati, rendendo difficile la diagnosi e la prescrizione del trattamento.

Cosa può causare la cistite?

La forma e i sintomi della cistite negli uomini dipendono dal tipo di batteri che contribuiscono allo sviluppo di questa malattia.

  • Microrganismi di microflora opportunistica dell'intestino (E. coli, Klebsiella, enterococchi, proteo, enterobatteri, stafilococchi).
  • Batteri che causano malattie genitali (clamidia, trichomonadi, micoplasmi, ureaplasmi, herpes di tipo 2, funghi del genere Candida).
  • Le infezioni nosocomiali - cistite possono verificarsi dopo un intervento chirurgico o di posizionamento del catetere (stafilococco, streptococco, salmonella, esherehii, Proteus, Klebsiella, iersenii, Morganella, Pseudomonas aeruginosa, gerperovirus, varicella, herpes zoster, citomegalovirus, adenovirus, paramixovirus).

Modi di infezione da cistite

  • Percorso ascendente - l'uretra (la via più comune di infezione).
  • Percorso verso il basso - i patogeni entrano nella vescica attraverso i reni.
  • Via linfogena - l'infezione si verifica dagli organi pelvici adiacenti. Questa via di infezione è tipica delle donne. Ciò è dovuto alla peculiarità della struttura anatomica.
  • Via ematogena - l'infezione avviene attraverso il sangue (i batteri sono trasportati dalla circolazione sanguigna in tutto il corpo, entrando così nella vescica).
  • Il percorso diretto - l'infezione può verificarsi quando si aprono ulcere negli organi vicini.

Cause non infettive di cistite

  • Anomalie del sistema immunitario.
  • Vari disturbi ormonali.
  • Malfunzionamenti del sistema nervoso (che portano alla fibrosi della vescica). Questa è la forma più grave di cistite.
  • Una reazione allergica che può manifestarsi sotto forma di cistite.
  • Radioterapia, che è stata effettuata nell'area pubica o nell'addome inferiore.
  • Brucia le pareti della vescica può verificarsi a causa dell'introduzione di vari prodotti chimici nella sua cavità.

Cause infettive di cistite

La cistite negli uomini spesso si verifica a causa di urina stagnante nella vescica con:

  • malattie tumorali;
  • urolitiasi;
  • diverticolo della vescica;
  • ingresso di corpi estranei;
  • adenoma prostatico.

I sintomi della cistite negli uomini possono verificarsi a causa della presenza di processi infiammatori nel sistema urogenitale:

  • con uretrite (infiammazione delle pareti dell'uretra);
  • con orchite (infiammazione testicolare);
  • vescicolite (infiammazione delle vescicole seminali);
  • con prostatite (infiammazione della prostata);
  • con pielonefrite (malattia renale).

L'aspetto della cistite è facilitato da varie anomalie del sistema urogenitale (varie contrazioni che impediscono il flusso di urina):

  • fimosi (restringimento del prepuzio nei ragazzi);
  • ostruzione intravescicale (ostruzione subvesicale del tratto urinario è un'anomalia congenita).

Le suddette malattie aumentano significativamente il rischio di sviluppare cistite, ma questo non significa che tutti gli uomini con determinati problemi di salute ne soffrano. La possibilità di insorgenza della malattia aumenta in presenza di determinati fattori concomitanti.

Fattori predisponenti

  • Ipotermia.
  • L'inattività fisica.
  • Rapporto sessuale non protetto
  • Indossare biancheria intima stretta.
  • Violazione dell'igiene personale.
  • Svuotamento incompleto della vescica a causa di adenoma prostatico e prostatite.
  • Carenza di vitamine
  • La presenza di malattie croniche di altri organi.
  • La comparsa di cistite può essere il risultato di manipolazioni mediche (cateterismo, uretrocistoscopia).
  • La presenza di corpi estranei nella vescica (calcoli, cistostum, stent negli ureteri).

Come curare la cistite, per determinare la causa esatta della malattia aiuterà il medico. A causa di fattori erroneamente stabiliti che hanno provocato patologia, l'auto-trattamento di questo problema può portare a gravi complicazioni e allo sviluppo di cistite cronica.

Terapia conservativa per la cistite

Il trattamento della cistite dipende direttamente dalla forma della malattia e dalla causa della sua insorgenza. Spesso la terapia della malattia viene effettuata con l'aiuto di farmaci antibatterici. La scelta dell'uno o dell'altro gruppo di antibiotici dipende dal tipo di patogeni. Fondamentalmente, le compresse di cistite hanno un ampio spettro di azione, cioè combattono vari tipi di microrganismi nocivi. Pertanto, i farmaci possono essere prescritti per ottenere risultati dei test. Quando l'agente eziologico della malattia è stabilito con precisione, gli agenti antibatterici sono presi a casa, secondo le istruzioni per l'uso o prescritte dal medico. I seguenti farmaci possono essere utilizzati per il trattamento:

  • "Levofloxacina".
  • "Nevigramon".
  • "Ciprofloxacina".
  • "Palin".
  • "Nolitsin" o il suo analogo "Norbaktin".
  • "Furadonin".
  • "Monural".
  • Augmentin o Amoxiclav.
  • "Furagin".
  • "Rulid".
  • "Nitroxolina".
  • "Furazolidone".

Il corso terapeutico di assunzione di farmaci antibatterici è in media 7-10 giorni (a volte 2-4 settimane). L'eccezione è il farmaco "Monural" - deve essere assunto una volta in una dose di 3 grammi.

Ma, nonostante l'efficacia dei farmaci antibatterici, causano gravi danni all'organismo e causano effetti collaterali:

  • nel sistema cardiovascolare;
  • nel sistema genito-urinario;
  • nel sistema nervoso centrale (debolezza, sonnolenza, frequenti mal di testa, visione offuscata);
  • nel tratto digestivo (diarrea o stitichezza, nausea, dolore e gonfiore addominale, gastrite, disbatteriosi, ecc.);
  • reazioni allergiche;
  • violazione della formazione del sangue.

Cistite: trattamento

I preparati a base di erbe possono, in alcuni casi, curare la cistite. Tali prodotti contenenti estratti vegetali sono i più sicuri e riducono significativamente il rischio di effetti collaterali. Ma nella maggior parte dei casi, i preparati a base di erbe sono prescritti in combinazione con una terapia antibatterica. Questi sono come:

  • "Foglie di mirtillo rosso e camomilla";
  • Canephron è il rimedio a base di erbe più efficace per la cistite;
  • "Monurel";
  • "Cystone";
  • "Phytolysinum".

I sintomi del dolore della cistite negli uomini sono eliminati con l'aiuto di anestetici non steroidei e antispastici, come:

Oltre ai farmaci per la cistite, possono essere indicate ulteriori procedure terapeutiche:

  • fisioterapia (UHF, iontoforesi, induttotermia);
  • vassoi sessili con erbe medicinali: salvia, camomilla, calendula;
  • erbe diuretiche;
  • doccia della vescica con soluzioni antisettiche;
  • trattamento chirurgico

In alcuni casi vengono prescritti immunoterapia e farmaci immunomodulatori. Sono presi per attivare il sistema immunitario per combattere i batteri patogeni.

Durante il periodo di trattamento si raccomanda di aderire al riposo a letto, dieta e astenersi da rapporti sessuali. Il trattamento è terminato solo dietro prescrizione di un medico in base ai risultati degli esami che sono necessari per passare al paziente alla fine del corso della terapia.

Corretta alimentazione

La dieta per la cistite è un componente importante del trattamento, aiuta anche a migliorare il benessere del paziente durante l'esacerbazione della cistite cronica e con la comparsa della sua forma acuta. La regola di base di un tale sistema alimentare: al mattino, si raccomanda di mangiare cibi "difficili" da digerire, e nel pomeriggio il menu dovrebbe consistere in piatti leggeri e dietetici.

Dieta con cistite acuta

La dieta per la cistite acuta ha una regola generale: gli alimenti che irritano le pareti della vescica sono completamente esclusi dalla dieta: cibi in salamoia, cibi affumicati, piccanti e salati e vari condimenti. È anche necessario limitare il consumo di prodotti potenzialmente pericolosi:

  • soda, dolciumi;
  • prodotti da farina di prima scelta, patate;
  • tè e caffè forti.

È severamente vietato prendere alcolici!

Durante l'esacerbazione della cistite, si raccomanda di bere succo di mirtillo. Si consiglia di mangiare frutta (soprattutto anguria), verdure, latticini, succhi di verdura. Si raccomanda anche un ampio consumo.

Cibo per cistite cronica

Durante la remissione, non ci sono generalmente restrizioni dietetiche rigorose. Ma ancora ci sono alcune raccomandazioni che devono essere seguite:

  • limitare il consumo di cibi grassi e carboidrati;
  • concentrarsi sui prodotti lattiero-caseari fermentati;
  • consumare pane integrale, cereali non confezionati, verdura e frutta;
  • zuppe di verdure, succhi di frutta freschi, pollo e carne magra sono utili per la cistite;
  • dalla razione alimentare giornaliera escludono i prodotti che portano all'irritazione delle pareti della vescica (carni affumicate, bevande alcoliche, cibi in scatola, condimenti, salse piccanti).

Diagnosi di cistite

Il trattamento di cistite, di regola, è prescritto dopo l'esame del paziente, che include:

  • analisi delle urine per la semina;
  • palpazione dello scroto e della prostata, studio dei genitali;
  • test per le infezioni trasmesse sessualmente;
  • Ultrasuoni dei reni, della prostata e della vescica.

Misure preventive

Nonostante il fatto che i farmaci per la cistite combattano rapidamente ed efficacemente la malattia, è meglio prevenire la malattia che curarla. La prevenzione non solo previene lo sviluppo della cistite, ma migliora anche la salute. Cosa includono misure proattive? Sarà utile:

  • Eliminazione dello stress, mancanza di sonno, ipotermia.
  • Mangiare verdura, frutta.
  • Rifiuto di prodotti piccanti, grassi e affumicati.
  • Bere almeno 2 litri di liquidi al giorno.
  • Svuotamento sistematico e completo della vescica.
  • Prevenire l'ipotermia.
  • Osservare l'igiene personale.
  • Non è consigliabile indossare biancheria intima aderente.
  • Diagnosi tempestiva e trattamento di altre malattie del sistema genito-urinario.
  • Una volta all'anno visita un urologo per un esame di routine.

complicazioni

È importante capire che la cistite è una malattia grave che, in caso di trattamento tardivo, può portare a seri problemi di salute e, in alcuni casi, a processi irreversibili.

  • Cistite acuta diventerà cronica.
  • Può verificarsi una riduzione del volume della vescica.
  • Violazione della sessualità.
  • Il processo infiammatorio può andare ai reni (pielonefrite), all'uretra (uretrite), sul tessuto che circonda la vescica.

Per evitare gravi conseguenze, è necessario consultare un medico e osservare rigorosamente tutti i suoi appuntamenti.

Cistite negli uomini - sintomi e trattamento a casa

La cistite è un'infezione batterica causata da batteri che entrano nella vescica attraverso l'uretra. Questo stato patologico è chiamato infezioni del tratto urinario inferiore.

La cistite è meno comune negli uomini, a causa del fatto che la loro uretra è molto più lunga di quella delle donne e, pertanto, i batteri devono percorrere una lunga strada abbastanza da raggiungere la vescica. Circa ogni duecentesimo rappresentante del sesso più forte rivela segni rilevanti.

Oggi esamineremo la cistite negli uomini, i suoi sintomi e anche quali farmaci vengono usati per trattare efficacemente a casa.

cause di

Perché la cistite si verifica negli uomini e che cos'è? Il più delle volte è l'infezione che causa la cistite. I batteri entrano nella vescica, principalmente dal sentiero ascendente, cioè dall'uretra, dalla ghiandola prostatica, dal testicolo o dalla sua appendice, vescicole seminali.

Negli uomini, l'uretra è piuttosto lunga, stretta e curva. Inoltre, la membrana mucosa e l'epitelio della vescica degli uomini sono in grado di resistere indipendentemente ai germi. Questo spiega la rarità della malattia nei rappresentanti del sesso più forte.

  1. Cistite infettiva negli uomini, di regola, si sviluppa sullo sfondo di uretrite, prostatite, orchite, vescicolite, epididimite.
  2. Cistite specifica causata da micoplasmi, clamidia, trichomonadi, micobatteri tubercolari, gonococchi.
  3. Molto raramente, la cistite accompagna malattie come la porpora, l'actinomicosi e la schistosomiasi.

Tra gli altri fattori che aumentano la probabilità di sviluppare cistite negli uomini, va notato diabete, lesioni spinali, chirurgia transuretrale (resezione della prostata, tumori dell'uretra, vescica), stress, ipotermia, abuso di alcool, cibo piccante.

Segni di malattia

I primi segni di cistite negli uomini possono essere rilevati indipendentemente, questa malattia è caratterizzata da:

Il trattamento della cistite con antibiotici non ha bisogno di essere rinviato, in quanto questo è irto di conseguenze e può dare complicazioni sotto forma di infiammazione della fibra intorno alla vescica, causare una diminuzione della dimensione della vescica stessa, incontinenza urinaria e pielonefrite.

I sintomi della cistite negli uomini

Con lo sviluppo della cistite acuta, ci sono sintomi a cui un uomo dovrebbe prestare particolare attenzione - frequenti visite al bagno per esigenze minori. Se la minzione è accompagnata da dolore e difficoltà e l'urina stessa diventa torbida, questo è un motivo per rivolgersi a un urologo ed essere esaminati.

Quindi, i principali sintomi della cistite negli uomini sono:

  • diventa doloroso urinare, c'è una sensazione di bruciore e un dolore al pube;
  • minzione frequente, pur non essendo sempre in grado di fare la pipì;
  • l'urina viene escreta in piccole porzioni, alla fine il sangue può essere rilasciato;
  • ci sono segni di intossicazione: debolezza, affaticamento, mal di testa, diminuzione dell'appetito;
  • dolore o disagio sopra il pube può apparire al di fuori dell'atto di minzione;
  • a volte l'urina viene rilasciata involontariamente, ma in piccola quantità;
  • l'urina diventa torbida, un sedimento flocculante cade, si sente un odore sgradevole;
  • può aumentare la temperatura corporea.

I reclami persistono per 10-14 giorni, dopodiché, se non trattati, è possibile trasformare la forma acuta di cistite in cronica, quando non ci sono affatto sintomi o esistono, ma sono lievi.

diagnostica

Per capire come trattare la cistite negli uomini, dovrebbe essere diagnosticata correttamente. Allo stesso tempo:

  1. Analisi delle urine secondo il metodo di Nechyporenko.
  2. Seminare l'urina sui microbi patogeni per determinare la loro sensibilità agli antibiotici.
  3. Uroflowmetry - uno studio del passaggio delle urine attraverso l'uretra e la sua velocità.
  4. Cistoscopia - esame interno della vescica con un endoscopio.

Il successo del trattamento della cistite dipende dalla diagnosi e determina le cause del suo sviluppo.

complicazioni

Le conseguenze più gravi della cistite sono l'insorgenza di reflusso vescico-ureterale (quando l'urina viene espulsa dalla vescica negli ureteri) e la pielonefrite.

Forme gravi di cistite (ad esempio gangrenosa) possono portare a fistole e infiammazioni della cellulosa paravesica. L'infiammazione nello sfintere della vescica è talvolta accompagnata da ritenzione urinaria acuta.

Trattamento della cistite negli uomini

Quando sono stati scoperti sintomi di cistite, un uomo dovrebbe iniziare il trattamento con alcuni farmaci, principalmente antibiotici. Sono nominati solo da un esperto.

Lo schema generale di trattamento della cistite negli uomini include:

  1. Hai bisogno di bere molti liquidi, fino a tre litri al giorno. Un po 'di più per mentire. La dieta è vietata dal salato, aspro e piccante. Se c'è la febbre, prendi farmaci antipiretici.
  2. Antibiotici. Assegnare dopo l'isolamento del patogeno e stabilire la sua sensibilità ai farmaci. Tipicamente, si tratta di compresse: nitrofurans (furadonina), fluorochinoloni (Normaks, Tsiprolet A, Nolitsin), cefalosporine.
  3. Medicina di erbe Quando si tratta di cistite negli uomini, il trattamento deve includere diuretici a base di erbe, farmaci anti-infiammatori, come tè alle erbe, tè dell'orsberry, foglia di mirtillo rosso e coda di cavallo.
    Antidolorifici. Alleviare efficacemente il dolore dei farmaci antispastici (Papaverin, No-Spa) e dei FANS (Nimesil, Diclofenac).
  4. Se viene rilevata una STI, vengono prescritti farmaci appropriati.
  5. I sintomi e il trattamento della cistite dipendono da malattie concomitanti, che sono più spesso - prostatite, pielonefrite, adenoma prostatico, urolitiasi, adenomectomia.
  6. Lavaggio della vescica A volte al paziente viene somministrata questa procedura con una soluzione speciale con antisettici. Aiuta a distruggere rapidamente i batteri patogeni all'interno della vescica.
  7. Fisioterapia. Dopo la fine del periodo acuto di infiammazione, elettroforesi, UHF, ultrasuoni, terapia laser magnetica, fangoterapia vengono effettuati per il riassorbimento e il recupero rapido.

La cistite in forma acuta viene trattata con farmaci antibatterici a casa, prescritta da un medico. Anche questi pazienti sono consigliati riposo a letto, una dieta speciale e un sacco di bevande.

Il trattamento della forma cronica è più difficile, non si può fare a meno di fisioterapia e instillazioni antisettiche locali. In questo caso, la terapia ha lo scopo di migliorare il passaggio delle urine e prevenire il reflusso.

antibiotici

Il principale farmaco è un antibiotico, perché nella maggior parte dei casi la cistite è causata dalla flora batterica. I gruppi antibiotici che penetrano nella mucosa della vescica sono fluorochinoloni e cefalosporine.

Antibiotici fluorochinolonici:

  • lomefloksatsin;
  • gatifloxacina;
  • ofloxacina;
  • ciprofloxacina.

Farmaci a base di erbe:

È anche importante seguire una dieta che prevenga un ambiente urinario aggressivo.

Nutrizione per la cistite

Svolge un ruolo estremamente importante nella bevanda abbondante (circa 2-2,5 litri al giorno).

La dieta per questa malattia dovrebbe essere benigna e includere alimenti che hanno principalmente un effetto diuretico: anguria, melone, zucca, cetrioli, mirtilli e altri alimenti vegetali. È inoltre consentito consumare latte, fiocchi di latte, formaggio non salato, crusca, pane integrale, cereali.

È severamente vietato durante il periodo di malattia alcol, cibi salati, grassi, piccanti, fritti, fast food, così come frutta acida e bacche (eccetto i mirtilli).

Cistite negli uomini

La cistite negli uomini è un processo infiammatorio delle vie urinarie che colpisce la mucosa della vescica e porta a una violazione delle sue funzioni. Le manifestazioni della cistite negli uomini sono frequenti minzione dolorosa, dolore nella zona sovrapubica, comparsa di impurità patologiche nelle urine. Il complesso diagnostico per la cistite comprende l'esame delle urine (microscopico, batteriologico), ecografia della vescica, cistoscopia, cistografia, MSCT. Il trattamento della cistite negli uomini richiede la nomina di terapia antimicrobica, fitoterapia, fisioterapia, trattamento sintomatico.

Cistite negli uomini

La prevalenza della cistite tra gli uomini è molto inferiore rispetto alle donne. In urologia, la cistite viene diagnosticata nello 0,5% degli uomini, per lo più di età superiore ai 40 anni. La natura atipica della cistite per gli uomini è spiegata dalle peculiarità dell'uretra maschile: l'uretra lunga, stretta e curva nella maggior parte dei casi trattiene l'infezione e gli impedisce di salire nella vescica. Allo stesso tempo, lo sviluppo della cistite negli uomini è più spesso causato da ostruzione infra-vescicolare, una compressione sub-vescicale del tratto urinario (a livello dell'uretra o del collo della vescica), che impedisce il libero flusso di urina.

Classificazione della cistite

Secondo questi fattori, la cistite primaria e secondaria sono secrete. La cistite primaria negli uomini include lesioni acute e croniche della vescica. A sua volta, la cistite acuta può essere una genesi infettiva (non specifica e specifica), causata da fattori termici, chimici, medicinali, tossici e nutrizionali. La cistite cronica primitiva può avere un'eziologia infettiva, post-traumatica e parassitaria. Più spesso, la cistite negli uomini è di natura cronica secondaria e si sviluppa sullo sfondo di una concomitante patologia urologica della localizzazione cistica o extravagica.

Cistite cervicale, focale e diffusa si distinguono per la prevalenza di infiammazione nella vescica. Data la natura dei cambiamenti clinici e morfologici e la cistite con immagini endoscopiche negli uomini, possono essere indossate forme catarrali, granulose, emorragiche, fibrinose, ulcerative, flemmonose, cancrenose, necrotiche, cistiche, polifere, incrostanti, interstiziali.

Cause di cistite negli uomini

Le cause principali della cistite negli uomini sono i problemi urologici, accompagnati da ostruzione infravesicolare e ristagno urinario. Ostacoli meccanici al deflusso di urina possono essere creati da corpi estranei e calcoli alla vescica, tumori, diverticoli, adenoma prostatico, stenosi uretrale. Nei ragazzi, la cistite accompagna molto spesso la fimosi - il restringimento del prepuzio, disfunzione della vescica neurogena.

Cistite infettiva negli uomini, di regola, si sviluppa sullo sfondo di uretrite, prostatite, orchite, vescicolite, epididimite. Gli agenti causativi della cistite negli uomini, così come la cistite nelle donne, sono principalmente batteri non specifici - E.coli (80%), St. saprophyticus, Klebsiella, Proteus (15%), Pseudomonas aeruginosa, funghi simili a lieviti Candida e altri.. La cistite specifica negli uomini è causata da micoplasmi, clamidia, trichomonas, micobatteri tubercolari e gonococchi. Le forme rare di cistite negli uomini includono actinomicosi, porpora, schistosomiasi, ecc.

Cistite infettiva negli uomini può svilupparsi in modo ascendente, discendente, linfogena, ematogena, diretta. Nel percorso ascendente della penetrazione, i patogeni entrano nella vescica dall'uretra, dalla ghiandola prostatica, dal testicolo o dalla sua appendice, dalle vescicole seminali. Il meccanismo discendente è più spesso osservato con tubercolosi renale, pielonefrite, pyonephrosis. La deriva ematogena di microrganismi patogeni nella vescica avviene da lontano focolai purulenti con tonsillite, sinusite, foruncolosi, pulpite, ecc. Esistenti. L'infezione diretta è solitamente associata a manipolazioni endourologiche - cateterizzazione della vescica, cistoscopia. Inoltre, un colpo diretto di patogeni nella vescica può verificarsi in presenza di una fistola della vescica, un infiltrato appendicolare e un ascesso della ghiandola prostatica che si apre nella cavità della vescica.

Tra gli altri fattori che aumentano la probabilità di sviluppare cistite negli uomini, va notato diabete, lesioni spinali, chirurgia transuretrale (resezione della prostata, tumori dell'uretra, vescica), stress, ipotermia, abuso di alcool, cibo piccante.

I sintomi della cistite negli uomini

Le principali manifestazioni di cistite acuta negli uomini sono la minzione frequente (compresa la nicturia), gli stimoli imperativi, la difficoltà e la minzione dolorosa (stranguria), l'ematuria terminale, la torbidità delle urine. I sintomi che accompagnano possono essere febbre e brividi, disabilità.

Il dolore nel processo di minzione, soprattutto nella sua fase iniziale e finale, è accompagnato da una sensazione acuta e bruciore nell'uretra. Fuori dalla miccia, c'è dolore nella zona sovrapubica, inguine, scroto, pene. Il volume di una singola porzione di urina è ridotto a 10-20 ml, in alcuni casi è possibile lo sviluppo dell'incontinenza urinaria. I tipici segni di cistite negli uomini sono leucocituria e piuria, ematuria microscopica o macroscopica.

Nelle forme gravi di cistite negli uomini (emorragica, flemmonica, cancrena), l'intossicazione si sviluppa, a causa dell'elevata temperatura corporea, dell'oliguria. L'urina ha un colore torbido, odore putrido, contiene impurità di sangue, fibrina, strati della mucosa staccata.

La cistite cronica negli uomini è caratterizzata da una sintomatologia più scarsa, può avere un andamento ondulatorio o continuamente stabile. Nella cistite cronica negli uomini, la minzione non è così frequente e dolorosamente dolorosa; si conservano leucocituria, proteinuria, microembruria periodica e muco nelle urine. Le complicazioni della cistite negli uomini possono essere paracetite (infiammazione del tessuto parapsirale), pielonefrite, sclerosi delle pareti della vescica con una forte diminuzione della sua capacità.

Diagnosi di cistite negli uomini

Gli uomini con sospetta cistite dovrebbero sottoporsi ad un esame completo da parte di un urologo. Negli uomini con cistite, l'esame dei genitali, la palpazione dello scroto e l'esame della ghiandola prostatica attraverso il retto sono obbligatori. Questi studi ci permettono di confermare o escludere la connessione della cistite con fimosi, orchitoididimite e prostatite.

Per determinare la flora patologica che causa la cistite negli uomini, viene effettuata la coltura batteriologica di urina e striscio uretrale e viene eseguito l'esame PCR della raschiatura per le infezioni genitali. Nell'analisi generale di urina, globuli rossi, globuli bianchi, muco ed epitelio si trovano in grandi quantità; L'urina acida è caratteristica della cistite tubercolare. Per escludere l'ostruzione organica, che spesso accompagna la cistite negli uomini, viene eseguita l'uroflussimetria; al fine di confermare o escludere la dissinzia detrusore-sfintere - esame urodinamico.

L'esame ecografico della vescica nella cistite acuta negli uomini è difficile, perché i pazienti non possono accumulare l'urina, che consente la visualizzazione delle pareti della vescica in uno stato dispiegato. Pertanto, l'ecografia della prostata è di fondamentale importanza con la determinazione della quantità residua di urina e di ultrasuoni dei reni, consentendo di identificare i cambiamenti patologici nelle vie urinarie, le complicanze della cistite negli uomini.

Con ematuria macroscopica, così come cistite cronica negli uomini mostrati cistoscopia. Durante l'esame endoscopico, è possibile riconoscere la natura e la forma dell'infiammazione, identificare pietre, tumori, corpi estranei della vescica, effettuare una biopsia. In situazioni di dubbio, oltre che per scopi diagnostici, vengono eseguite cistografia e cistouretrografia multispirale.

Trattamento della cistite negli uomini

Nella fase acuta della cistite negli uomini, è necessario mantenere il riposo a letto, bere molti liquidi (almeno 2-2,5 litri di liquidi al giorno), escludere cibi piccanti, speziati, salati, acidi, alcool e astenersi dai rapporti sessuali. In caso di ritenzione urinaria acuta o dolore intrattabile, può essere necessario il ricovero in ospedale.

Il trattamento etiotropo della cistite negli uomini richiede agenti antimicrobici: il più delle volte fluorochinoloni, cefalosporine, nitrofurani; meno spesso - penicilline, entro 5-7 giorni. Nel trattamento della cistite negli uomini mostra la nomina di erboristeria, pianta uroseptikov. Per alleviare la sindrome del dolore, vengono utilizzate forme di FANS per iniezione e compresse e antispastici.

In alcuni casi, la vescica urinaria viene lavata con antisettici per condurre i blocchi della novocaina pre-vescica, intra-vescica, presacrale. Dopo il sollievo dell'infiammazione acuta, il trattamento della cistite negli uomini è completato dalla fisioterapia: sedute di induttoterapia, elettroforesi, terapia UHF, ultrasuoni, terapia magnetica e laser terapia magnetica, applicazioni di fango. antispastici.

Se in un uomo vengono rilevate malattie urinarie associate a cistina, è necessaria la loro eliminazione - terapia di pielonefrite, prostatite, epididimo-orchite, urolitiasi, adenoma prostatico, adenomectomia. Con le deformità del collo della vescica, è indicata la TUR della vescica; con le stenosi dell'uretra, è dilatato. La sclerosi cicatriziale della vescica può richiedere nefrostomia unilaterale, imposizione di ureteroureteroanastomosi, ureterosigmoanastomosi e ileocistoplastica.

Prevenzione della cistite negli uomini

Prevenire lo sviluppo della cistite negli uomini permette l'igiene intima, la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, l'eliminazione degli stressanti e dell'ipotermia, il trattamento tempestivo delle malattie dei genitali maschili, la pielonefrite, l'igiene dei foci purulenti. Quando si eseguono studi e manipolazioni endoscopiche, è necessaria un'attenta osservanza dell'asepsi e della profilassi antibiotica avanzata.