azotemia

Infertilità

L'aumento del contenuto di prodotti metabolici azotati nel sangue di una persona, prevalentemente di origine proteica, con conseguente compromissione della funzione escretoria renale, è chiamato azotemia.

Esistono tre tipi di azotemia - prerenale, renale e postrenale, che differiscono nelle loro cause di origine, ma con caratteristiche simili, vale a dire:

  • Aumento dell'azoto ureico nel sangue;
  • Diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare dei reni;
  • Aumento della concentrazione di creatinina sierica.

Per determinare il tipo di azotemia in laboratorio, sulla base di un esame del sangue, viene determinato il rapporto tra azoto ureico e creatinina. Quindi, se l'indicatore è inferiore a 15, il paziente ha un tipo di malattia renale, più di 15 è prerenale, significativamente più di 15 è un tipo postrenale.

Cause di azotemia

Come accennato in precedenza, in medicina ci sono tre tipi di malattie che differiscono l'una dall'altra per la causa. Quindi l'azotemia prenenale è una conseguenza dell'erogazione di sangue ai reni a causa di:

  • Sviluppo di insufficienza cardiaca;
  • emorragia;
  • scossa;
  • Diminuzione del volume di sangue circolante.

Le principali cause di azotemia renale sono:

  • Insufficienza renale acuta;
  • Parenchima renale (glomerulonefrite);
  • Necrosi tubulare acuta

La conseguenza di questo tipo di malattia è l'uremia.

Le principali cause di azotemia postrenale sono qualsiasi ostruzione meccanica del deflusso delle urine - calcoli nell'uretere, nella vescica o nel tumore della prostata, compressione dell'uretere da parte dell'utero di dimensioni maggiori (durante la gravidanza).

Sintomi di azotemia

Le condizioni del paziente con l'azotemia peggiorano con lo sviluppo di altri sintomi della malattia di base, nonché un aumento del numero di prodotti metabolici azotati nel sangue. I principali sintomi di azotemia sono:

  • Oliguria (forte diminuzione della diuresi);
  • Anuria (cessazione delle urine);
  • Bocca secca;
  • Tendenza a sanguinare;
  • Sete costante;
  • Gonfiore (l'anasarca non è escluso);
  • Fluttuazioni della pressione sanguigna;
  • uremia;
  • Tachicardia.

La malattia causa anche una serie di sintomi da vari sistemi del corpo, vale a dire:

  • Nausea, alito acido-ammoniacale, vomito, diarrea abbondante, dispepsia e anemia (apparato digerente);
  • Spasmi muscolari delle braccia e delle gambe, tremore, cambiamento di eccitazione acuta da oppressione e viceversa, sonnolenza, depressione generale e respiro alterato (sistema nervoso);
  • Prurito e secchezza della pelle, che causano disagio e sofferenza al paziente, fino al graffio e allo strappo di alcune parti della pelle durante il sonno (la pelle).

Anche tra i sintomi dell'azotemia emana apatia, letargia e grave debolezza del paziente.

Diagnosi della malattia

Per la corretta diagnosi e il successivo trattamento del paziente dovrebbe chiedere il parere di un nefrologo o urologo. I medici daranno indicazioni per condurre un'analisi generale del sangue e delle urine, oltre a determinare l'indice del rapporto tra la quantità di azoto ureico e la creatinina, che consentirà di sapere quale tipo di azotemia il paziente è malato.

Trattamento con azotemia

Con una diagnosi tempestiva e l'uso di un adeguato trattamento dell'azotemia, la probabilità di un completo recupero è massima. Nei casi in cui il paziente richiede un'assistenza medica con un ritardo significativo, il recupero completo è molto più difficile da raggiungere, anche con trattamento intensivo e correzione, la minaccia di insufficienza renale cronica è elevata.

Il trattamento per l'azotemia di solito include:

  • Terapia sintomatica;
  • emodialisi;
  • Eliminazione della causa;
  • L'uso di farmaci la cui azione è volta a normalizzare la pressione sanguigna e migliorare il lavoro del sistema cardiovascolare.

Prevenzione delle malattie

Quindi, l'azotemia si verifica a seguito di una violazione dei reni, che porta all'accumulo di prodotti metabolici azotati nel sangue. Esistono tre tipi di malattia, ognuno dei quali ha caratteristiche simili agli altri due tipi, ma differisce nelle sue cause.

Per la prevenzione della malattia, si raccomanda di evitare l'ipotermia e trattare tempestivamente le malattie renali e del sistema urinario. La diagnosi e il trattamento indipendenti dell'azotemia possono portare a insufficienza renale cronica, pertanto, quando compaiono i primi sintomi, è necessario rivolgersi ad uno specialista.

L'informazione è generalizzata e viene fornita solo a scopo informativo. Ai primi segni di malattia, consultare un medico. L'autotrattamento è pericoloso per la salute!

Una persona che assume antidepressivi nella maggior parte dei casi soffrirà ancora di depressione. Se una persona ha affrontato la depressione con le proprie forze, ha tutte le possibilità di dimenticare per sempre questo stato.

Se il fegato ha smesso di funzionare, la morte si sarebbe verificata entro 24 ore.

L'aspettativa di vita media dei mancini è inferiore alla destra.

Le persone che sono abituate a fare colazione regolarmente hanno meno probabilità di essere obese.

Quando gli innamorati si baciano, ognuno di loro perde 6.4 calorie al minuto, ma allo stesso tempo scambiano quasi 300 tipi di batteri diversi.

Con visite regolari al lettino abbronzante, la possibilità di ottenere il cancro della pelle aumenta del 60%.

Tutti hanno non solo impronte digitali uniche, ma anche linguaggio.

Molti farmaci inizialmente commercializzati come farmaci. L'eroina, ad esempio, era originariamente commercializzata come rimedio per la tosse infantile. La cocaina era raccomandata dai medici come anestesia e come mezzo per aumentare la resistenza.

Cadendo da un asino, hai più probabilità di romperti il ​​collo che cadere da un cavallo. Basta non provare a confutare questa affermazione.

La malattia più rara è la malattia di Kourou. Solo i rappresentanti della tribù della pelliccia in Nuova Guinea sono malati. Il paziente muore dalle risate. Si ritiene che la causa della malattia sia il consumo del cervello umano.

I nostri reni sono in grado di pulire tre litri di sangue in un minuto.

Il primo vibratore è stato inventato nel 19 ° secolo. Lavorava su un motore a vapore e intendeva trattare l'isteria femminile.

Le ossa umane sono quattro volte più forti del cemento.

Il farmaco per la tosse "Terpinkod" è uno dei leader delle vendite, non per le sue proprietà medicinali.

Il fegato è l'organo più pesante del nostro corpo. Il suo peso medio è di 1,5 kg.

Sembrerebbe, beh, che cosa potrebbe essere nuovo in un argomento così banale come il trattamento e la prevenzione di influenza e ARVI? Tutti sono stati a lungo conosciuti come i vecchi metodi delle "nonne", quello.

L'azoto di urea è la norma (tabella). L'azoto di urea è aumentato o diminuito - cosa significa

Su entrambi i lati della colonna vertebrale è un organo associato che assomiglia a un legume. Questi sono i reni. Sono responsabili del filtraggio di prodotti di scarto, acqua in eccesso e altre impurità dai prodotti sanguigni. Inoltre, i reni controllano il livello di equilibrio acido-base nel corpo, il livello di elettroliti e il livello di potassio. Infine, i reni producono ormoni che controllano la produzione di globuli rossi e regolano la pressione sanguigna.

L'azoto di urea è un rifiuto che si forma nel fegato durante la scissione delle proteine. I reni filtrano e, insieme all'urina, vengono rimossi dal corpo. Il tasso di azoto ureico nel sangue è un indicatore di quanto bene i reni fanno il loro lavoro. Quando si verifica un danno renale o epatico, il livello di azoto ureico nel sangue tende ad aumentare.

Il tasso di azoto ureico nel sangue. Interpretazione del risultato (tabella)

Un esame del sangue per l'azoto ureico è un test rapido ed estremamente semplice che viene spesso utilizzato per valutare la funzionalità renale. Viene spesso eseguito insieme ad altri test, ad esempio con la misurazione del livello di creatinina, per chiarire la diagnosi prevista. La creatinina è un altro composto che viene filtrato dai reni e, se i reni non funzionano correttamente, si accumula anche nel corpo.

Un esame del sangue per l'azoto ureico aiuta a stabilire la diagnosi corretta nel caso di:

  • danno al fegato,
  • la malnutrizione,
  • disturbi circolatori
  • disidratazione, disidratazione,
  • ostruzione del tratto urinario,
  • insufficienza cardiaca cronica
  • sanguinamento gastrointestinale.

Inoltre, questa analisi dovrebbe essere effettuata con emodialisi e controllare l'efficacia del trattamento.

Il prelievo di sangue per l'analisi viene eseguito da una vena, al mattino, a stomaco vuoto.

Il tasso di azoto ureico nel sangue della gente comune e delle donne in gravidanza:

Se l'azoto ureico è elevato, cosa significa?

Un aumento dei livelli ematici di azoto ureico può indicare:

  • insufficienza cardiaca congestizia o un recente infarto,
  • sanguinamento gastrointestinale,
  • aumento dei livelli proteici nel corpo
  • malattia renale
  • insufficienza renale
  • disidratazione, disidratazione,
  • ostruzione urinaria,
  • condizioni di shock.

Un aumento del livello di azoto ureico nel sangue può essere associato all'assunzione dei seguenti farmaci:

  • amfotericina,
  • carbamazepina,
  • cefalosporine,
  • furosemide,
  • metotressato,
  • metildopa,
  • rifampicina,
  • spironolattone,
  • tetraciclina,
  • diuretici tiazidici:
  • vancomicina.

Se l'azoto ureico si abbassa, cosa significa?

Le seguenti patologie possono servire come motivo per ridurre il livello di azoto ureico nel sangue:

  • insufficienza epatica o sua malattia grave,
  • digiuno prolungato
  • carenza proteica acuta nella dieta,
  • celiachia - assorbimento alterato
  • intossicazione da farmaci,
  • nutrizione parenterale.

Il tasso di azoto ureico nel sangue può diminuire durante la gravidanza. Ciò è dovuto al maggiore consumo di proteine ​​in questo periodo.

Azotemia - il pericolo di rilevare l'azoto nel sangue?

I reni sono un organo vitale del corpo umano, in quanto è un filtro detergente che regola l'equilibrio di acqua e alcali nel nostro corpo, rimuovendo sostanze tossiche. Questo organo appaiato è particolarmente suscettibile a varie infiammazioni, lesioni e malattie infettive, poiché ha una ricca rete di vasi sanguigni, canali escretori e terminazioni nervose, elabora varie sostanze durante il giorno. I reni sono coinvolti nella fase finale del metabolismo delle proteine ​​e degli acidi nucleici nel corpo - la rimozione dei rifiuti metabolici, sostanze estranee, che in particolare sono componenti contenenti azoto. L'azotemia è un alto contenuto di prodotti contenenti azoto di trasformazione delle proteine ​​nel sangue umano, che indica lo sviluppo di insufficienza renale.

Letteralmente dal latino, il termine "azotemia" si traduce come "azoto nel sangue", si può trovare come "uremia" - l'urina nel sangue. Ciò è dovuto al fatto che i prodotti di degradazione delle proteine ​​contenenti azoto sono creatinina, indican, acido urico, urea, ammoniaca e inclusioni purine.

Esistono questi tipi di azotemia:

  • tipo di ritenzione - quando la filtrazione glomerulare è compromessa;
  • tipo di produzione: il filtraggio è normale.

L'azotemia di ritenzione è accompagnata da un'insufficiente eliminazione di sostanze contenenti azoto e urine. Si manifesta durante vari processi infiammatori nei reni: glomerulonefrite, pielonefrite, danno alla tubercolosi renale; insufficienza circolatoria nei reni, processi ostruttivi (spremitura, blocco) nei canali urinari.

L'azotemia di produzione si verifica quando la rottura delle proteine ​​nei tessuti del corpo, nel caso di processi infiammatori in diversi organi, gravi ustioni, malattie del sangue, impoverimento del corpo. Allo stesso tempo, la funzione escretoria dei reni è preservata.

Esistono altri tipi di alterazioni della rimozione dell'azoto. Pertanto, i sintomi azotemici possono manifestarsi con un tipo simile al cloro - quando il corpo perde il cloro necessario per il funzionamento - con abbondante diarrea e vomito.

La presenza di questa diagnosi può avere altre ragioni o una combinazione di quanto sopra, pertanto la diagnosi differenziale è molto importante.

Segni di elevata produzione di azoto nel sangue

Il normale contenuto di azoto nel siero del sangue varia da 18 a 40 mg / l. Il superamento di questo livello segnala una patologia che, oltre ai cambiamenti biochimici nel sangue, ha un certo numero di segni.

Ci sono tali gruppi di sintomi di azotemia:

  1. da parte dell'apparato digerente: alito acido-ammoniacale, dispepsia, nausea, vomito, diarrea abbondante (sangue striato con lesioni ulcerative dell'intestino), anemia dovuta a ridotta nutrizione;
  2. da parte del sistema nervoso: tremore e spasmi dei muscoli delle estremità, il cambiamento di oppressione con eccitazione acuta (a stati violenti), depressione, sonnolenza, disturbi del processo respiratorio;
  3. altri sintomi che accompagnano l'azotemia: una tendenza al sanguinamento, secchezza e prurito della pelle, causando tormento al paziente, persino lacrimazione della pelle in un sogno.

La combinazione di questi segni suggerisce processi irreversibili di insufficienza renale, aggrava il quadro generale del decorso della malattia e riduce le possibilità di una prognosi positiva.

Il complesso di misure terapeutiche per superare il processo patologico

A seconda del tipo e della combinazione dei sintomi dell'azotemia, determinare la presenza e l'estensione dell'insufficienza renale, la causa delle violazioni. In assenza di patologia renale, viene applicato il trattamento della malattia di base.

L'insufficienza renale, sia acuta (reversibile) che cronica, è caratterizzata dalla presenza di azotemia acuta, insufficienza dell'emostasi, deterioramento dei segni vitali del corpo.

Oltre alla sintomatologia nefrologica, con PN, si aggiunge una massa che è un segno di malattie di altri sistemi corporei, che complica il trattamento.

Se l'azotemia si verifica durante l'insufficienza renale acuta, viene eseguito un complesso di terapia patogenetica: conduzione della plasmaferesi, sostituzione del plasma sanguigno filtrato con albumina fresca congelata mediante trasfusioni endovenose. La terapia sintomatica è aggiunta a loro (spesso l'OPN è accompagnato da shock batterico, alterata funzione emodinamica del corpo, oliguria).

Nel caso dell'azotemia sullo sfondo dell'insufficienza renale cronica, la terapia inizia con l'eliminazione della patologia renale, che porta al fallimento. Applicare eziologico (nel caso di infezioni renali), trattamento patogenetico, aggiunta di terapia mirata ai sintomi (con CRF ci sono segni che indicano il coinvolgimento del sistema cardiovascolare nel processo patologico, malattie della pelle, encefalopatia).

Le prognosi positive danno corsi regolari di plasmaferesi ed emodialisi ("spazza-sangue" attraverso il dispositivo che svolge le funzioni di reni falliti e il ritorno di sangue purificato nel corpo), così come i trapianti di rene. Il trattamento dell'insufficienza renale cronica e l'ARF fornisce

Sintomi di alti livelli di prodotti di degradazione delle proteine ​​nel sangue, una storia di azotemia dovrebbero essere segnalati e urgenti per consultare un medico per un esame completo. Dopotutto, agendo sull'avanzata di gravi malattie, semplifichiamo le cure, prolunghiamo la nostra vita!

azotemia

L'azotemia è la presenza nel sangue di un alto contenuto di prodotti azotati di elaborazione proteica, indicando lo sviluppo di insufficienza renale.

Caratteristiche e tipi della malattia

Una diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare dei reni, una maggiore concentrazione di azoto residuo nel sangue o le sue frazioni (amminoacidi, urea, acido urico, indican, ecc.), Un aumento dell'indice del rapporto di azoto di urea e creatinina è caratteristico dell'azotemia. Con il normale funzionamento del sistema escretore dei reni, questo indice non supera i 15, e i prodotti azotati vengono escreti dai reni insieme all'urina, ma quando l'organo si rompe e il catabolismo proteico intenso fallisce, il sistema fallisce.

Cause di azotemia

L'azotemia può essere distinta per le sue cause: renale, postrenale e prenenale. Considerare i principali fattori dell'aspetto dei vari tipi:

  • Renale - si sviluppa in necrosi tubulare acuta, glomerulonefrite acuta (danno al parenchima renale), insufficienza renale acuta, a causa di intossicazione da sostanze chimiche, tossine, veleni nefrotossici, ecc. Con questo tipo di azotemia può verificarsi uremia;
  • Prerenale - si verifica a causa di una diminuzione del livello di sangue circolante (con disidratazione, grave perdita di sangue, ecc.), Shock, sviluppo di insufficienza cardiaca, emorragia;
  • Postrenal - le cause dell'azotemia di questo tipo sono tutte le barriere meccaniche che impediscono il deflusso delle urine: calcoli nell'uretere, tumori che ostruiscono l'uretra, iperplasia prostatica, gravidanza (utero allargato esercita pressione sull'uretere).

A causa dell'impossibilità del flusso regolare di urina, l'azotemia postrenale può portare a idronefrosi.

Sintomi di azotemia

I principali sintomi di azotemia, progredendo con il progredire della malattia e lo sviluppo della malattia principale che ha provocato patologia, includono:

  • Diminuzione della diuresi (oliguria) con successiva possibile completa assenza di escrezione urinaria (anuria);
  • Salti di pressione sanguigna;
  • Pallore della pelle;
  • uremia;
  • Debolezza generale;
  • Sete persistente e bocca secca;
  • gonfiore;
  • Tachicardia.

Anche durante il corso dell'azotemia, possono verificarsi le seguenti manifestazioni:

  • Da parte del tratto gastrointestinale - mancanza di appetito, vomito, dispepsia, nausea, anemia, diarrea abbondante, lingua secca e con pelo, alito di ammoniaca, possono sviluppare stomatite, gengivite e enterocolite;
  • Dal lato del sistema nervoso centrale: sonnolenza, depressione, tremore, alternanza di irrequietezza e grave apatia, crampi ai muscoli del polpaccio.

Il sintomo di azotemia è anche pelle secca e prurito, e con l'uremia c'è una diminuzione della vista e dell'udito.

Diagnosi di azotemia

Per il trattamento efficace dell'azotemia, l'esatta diagnosi della malattia e l'individuazione della patologia che lo ha causato sono di particolare importanza. Per diagnosticare la malattia, le consultazioni sono condotte da un urologo e da un nefrologo, vengono nominati test di laboratorio - esami delle urine e del sangue e viene misurato l'indice del rapporto tra la quantità di azoto ureico e la creatinina.

Trattamento con azotemia

L'esito favorevole del trattamento dell'azotemia dipende principalmente dall'accesso tempestivo agli specialisti e dalla terapia adeguatamente condotta. Il ritardo nel fornire assistenza medica può essere la causa dell'insufficienza renale cronica, nonostante tutti gli sforzi dei medici durante la correzione intensiva. In primo luogo, il trattamento dell'azotemia dovrebbe essere diretto alla malattia di base. La terapia sintomatica comprende l'aderenza a una dieta terapeutica con un apporto limitato di alimenti proteici, l'uso di diuretici, steroidi anabolizzanti, mezzi per normalizzare la pressione sanguigna e migliorare l'attività cardiaca, se necessario, è prescritta l'emodialisi.

Prevenzione delle malattie

Per la prevenzione dell'azotemia, si raccomanda di rafforzare il sistema immunitario, trattare tempestivamente e trattare completamente le malattie del rene e delle vie urinarie, facendo attenzione all'ipotermia.

Non rischiare la tua salute, non automedicare l'azotemia, ai primi sintomi della malattia, contatta gli esperti per un aiuto qualificato.

Insufficienza renale cronica, cause, sintomi, segni diagnostici

Nella glomerulonefrite cronica, lo stadio di compensazione è sostituito da uno stadio di scompenso. In questa fase, in un modo o nell'altro, tutte le principali funzioni dei reni vengono interrotte: azoto, omeostatico, endocrino (produzione di renina e sostanze depresse), ematopoietico (produzione di ematopoietine). Pertanto, il termine "insufficienza renale cronica" ha più successo del vecchio termine "uremia". La glomerulonefrite cronica è la causa più comune dello sviluppo dell'insufficienza renale, che può svilupparsi in pielonefrite, amiloidosi, rene policistico, tubercolosi renale, nefropatia congenita ed ereditaria, ecc., ipertensione (rene rugoso primario), ostruzione delle vie urinarie (carcinoma della vescica, adenoma o tumore della prostata ghiandola).

Va sottolineato che il quadro clinico dell'insufficienza renale cronica causato da varie cause è simile. I sintomi iniziali sono: perdita di appetito, affaticamento, sete, aumento della diuresi. Il significato di questi sintomi è più spesso valutato retrospettivamente, quando compaiono altri sintomi più pronunciati, principalmente dal lato del sistema cardiovascolare, digestivo, nervoso, ecc.

L'aumento della pressione sanguigna è un sintomo comune (75% dei casi e nella fase terminale dell'insufficienza renale cronica - 90%). Come risultato dell'ipertensione, oltre alle violazioni del metabolismo degli elettroliti (soprattutto ipokaliemia), dell'anemia e dell'intossicazione endogena, si sviluppano la distrofia miocardica e l'insufficienza cardiaca.

La pericardite di solito compare nella fase avanzata quando il livello di urea non è inferiore a 250-300 mg%. La pericardite è quasi sempre secca (fibrinosa). Apparentemente, il processo infiammatorio è causato da sostanze tossiche che non vengono escreti dai reni. Ciò è confermato dal fatto che sotto l'influenza del trattamento (in particolare l'emodialisi extracorporea), il rumore di frizione pericardica può scomparire.

I cambiamenti nel fondo sono principalmente dovuti all'ipertensione arteriosa e non sono significativamente diversi da quelli dell'ipertensione.

Da parte del sistema digestivo, a seguito di una diminuzione dell'appetito, si verifica vomito e, molto meno spesso, diarrea, che può portare a disidratazione e ipopotassiemia, e questo a sua volta aumenta l'insufficienza renale. Ci può essere sanguinamento gastrointestinale, che di solito è causato da ulcerazione della mucosa gastrica e ulcera duodenale causata da danni ai capillari, così come compromissione della capacità dei reni di deporre ed elaborare la gastrina (il livello di quest'ultimo nel sangue aumenta). In alcuni pazienti, la distensione addominale e il dolore sono così pronunciati che si può pensare all'ostruzione o alla peritonite intestinale paralitica (locale o comune).

La concentrazione di urea, azoto residuo è spesso aumentata nella saliva e nei contenuti gastrici prima che nel sangue. Pertanto, la definizione di questi ingredienti nei succhi digestivi aiuta una diagnosi precoce dell'insufficienza renale cronica. L'acidità del succo gastrico e in particolare la velocità di flusso dell'acido cloridrico sono talvolta ridotte, ma la frequenza e il grado di questa diminuzione non possono essere correlati sia al grado di azotemia che alla concentrazione di urea, azoto residuo ed elettroliti nei contenuti gastrici.

La parotite, un sintomo prognosticamente sfavorevole, è stata meno comune negli ultimi anni.

La stomatite è un sintomo relativamente tardivo dell'insufficienza renale cronica. A volte è preceduto dall'odore dell'ammoniaca durante l'espirazione profonda. L'apparente letargia, la stanchezza, la mancanza di una sensazione di allegria dopo una notte di sonno, viene in seguito sostituita dalla sonnolenza, che può trasformarsi in una fessura e a chi. Frequenti contrazioni convulsive dei singoli muscoli, in particolare del polpaccio. Attualmente, il prurito e la polineuropatia uremica sono più comuni, specialmente con l'uso prolungato dell'emodialisi cronica. Principali lamentele con polineuropatia: intorpidimento degli arti, dolore, parestesie. Obiettivamente - una violazione di vibrazione, dolore, sensibilità alla temperatura, diminuzione dei riflessi tendinei (prima di tutto, Achille) e alla fine lo sviluppo della paresi e dell'atrofia muscolare.

L'immagine del cosiddetto polmone uremico è specifica. I pazienti lamentano mancanza di respiro, tosse con la separazione di escrementi di muco scarsi. Con le percussioni e l'auscultazione, di solito non ci sono cambiamenti marcati.

Le ombre basali a forma di ventaglio, radianti, simili a nubi, radiologiche sono spesso a forma di farfalla. L'edema alla base del polmone uremico è principalmente il risultato della ritenzione di sali e acqua. Meno importante è l'insufficienza ventricolare sinistra. Spesso c'è broncopolmonite, che può svilupparsi sia sullo sfondo del polmone uremico, sia da solo. Nelle ultime fasi dell'insufficienza renale cronica, può comparire la respirazione di Kussmaule o Ceinstoke. Istologicamente, i cambiamenti nelle ossa (alterazioni osteoide e osteoclasiche in combinazione con fibrosi del midollo osseo) nell'insufficienza renale cronica spesso determinano le manifestazioni cliniche dei cambiamenti ossei nelle prime fasi dell'insufficienza renale cronica sono relativamente rari, diventando più frequenti nei pazienti in fase terminale con emodialisi programmata. Le principali lamentele sono dolore alle ossa, che a volte i medici assumono reumatismi (i cosiddetti reumatismi renali), sensazione di "affaticamento" negli arti, a volte ci sono deformità delle ossa (specialmente le vertebre), meno spesso - fratture patologiche.

Osteoporosi radiografica diffusa, a volte in combinazione con osteosclerosi e calcificazioni metastatiche dei tessuti molli, meno spesso - un quadro di osteite fibrocistica con chiarimenti ovali. Le vertebre più comunemente colpite, ileo, scapola. Allo stesso tempo, c'è solitamente ipocalcemia (9 mg% e inferiore) e iperfosfatemia (superiore al 4 mg%). In alcuni casi, la causa dei cambiamenti ossei è l'iperparatiroidismo secondario, causato da un aumento del fosforo inorganico e una diminuzione del calcio nel sangue nell'insufficienza renale cronica. L'ipocalcemia è principalmente causata da una violazione dell'assorbimento del calcio nell'intestino tenue (nell'insufficienza renale cronica nel rene, nella conversione della vitamina D nel suo metabolita attivo, 1,25-diidro-chiclecalciferolo, che è necessario per il trasporto del calcio attraverso la membrana mucosa dell'intestino tenue). Meno importante per il verificarsi dell'ipocalcemia è l'acidosi.

L'anemia (normocromica o ipocromica) è uno dei sintomi più persistenti e pronunciati dell'insufficienza renale cronica. Molto poco curabile. L'anemia aumenta l'ipossiemia, altera la funzionalità cardiaca e renale. Ci sono tre principali cause di anemia nell'insufficienza renale cronica: indebolimento dell'eritropoiesi, aumento dell'emolisi degli eritrociti, sanguinamento. L'eritropoiesi è indebolita, principalmente a causa della insufficiente produzione di rene di eritropoietina, cioè sostanze in grado di aumentare la produzione di cellule di eritrociti nel midollo osseo.

Nell'insufficienza renale cronica, non vi è solo una carenza di eritropoietina renale, ma gli inibitori dell'eritropoiesi appaiono nel sangue (A.Ya. Yaroshevsky, Sasheti). È anche impossibile escludere l'effetto inibitorio diretto dei prodotti tossici che si accumulano nel sangue durante l'insufficienza renale cronica, sul midollo osseo, il deficit proteico (specialmente la siderofilina) sia limitandolo nella dieta sia interrompendo il metabolismo delle proteine. La carenza di ferro è anche importante a causa di una violazione dell'assorbimento di quest'ultimo e una diminuzione del suo uso nella costruzione della molecola di emoglobina.

Recentemente, usando metodi di radioinduzione, è stata stabilita una diminuzione della durata della vita degli eritrociti nell'insufficienza renale cronica. La diatesi emorragica (nasale, uterina, emorragie gastrointestinali, emorragie sulla pelle e sulle mucose) è associata principalmente a una maggiore fragilità vascolare. Tuttavia, una violazione della coagulazione e del sistema anticoagulativo del sangue svolge anche un ruolo noto: una diminuzione del livello di proaccelerina, un'anomalia della forma e delle proprietà delle piastrine, meno frequentemente trombocitopenia. Una diminuzione dell'attività fibrinolitica delle urine (dovuta ad una diminuzione della quantità di urochinasi, un enzima che attiva il plasminogeno) è molto caratteristica dell'insufficienza renale cronica (GA Belitskaya).

Talvolta vi è una leucocitosi moderata, che non è sempre possibile spiegare la presenza di un'infezione secondaria. Solitamente la VES è aumentata.

Il test delle urine non fornisce nuovi dati rispetto alla fase di compensazione. La proteinuria spesso rimane allo stesso livello, con l'esacerbazione del processo - aumenta, qualche volta diminuisce. La scarsità di urina nell'insufficienza renale cronica è spesso dovuta alla poliuria. Quando si conta il numero di eritrociti, i cilindri, i leucociti escreti nelle urine al giorno (secondo il metodo Kakovsky-Addis) o 1 minuto (secondo il metodo Amburge), si ottengono spesso cifre piuttosto elevate. Usando i campioni Zimnitsky e la concentrazione determinano l'ipo-e isostenuriya, unito a poliuria. Una quantità normale di urina con monotono e bassa densità relativa è osservata in caso di grave insufficienza renale o aderenza di insufficienza cardiaca ad esso. Va ricordato che quando il sospetto di test cronico di insufficienza renale è controindicato. In tali casi, si dovrebbe ricorrere a un campione più fisiologico di Zimnitsky, nella cui valutazione è necessario prendere in considerazione non solo le fluttuazioni della densità relativa, ma anche la quantità di liquido consumato, la quantità giornaliera di urina, il rapporto tra diuresi diurne e notturne.

L'aumento del livello di azoto residuo (normalmente 20-40 mg%) e dei suoi singoli componenti (principalmente creatinina e urea) è stato considerato uno dei segni più significativi di insufficienza renale cronica. Inoltre, era la ritenzione di urea che tendeva a spiegare la maggior parte delle manifestazioni cliniche osservate nell'insufficienza renale cronica: dispepsia, vomito, diarrea, prurito, anemia; cambiamenti nel fondo dell'occhio, danni al sistema nervoso, organi respiratori, circolazione del sangue, ecc. È stato inoltre notato che non esiste una stretta corrispondenza tra il livello di azotemia e il grado delle violazioni di cui sopra.

Allo stato attuale, quando l'emodialisi extracorporea è diventata ampiamente utilizzata nell'insufficienza renale cronica, è stata dimostrata tossicità insignificante dell'urea. Casi sono stati descritti quando si utilizza questo metodo è stato possibile ridurre il livello di urea alla normalità, mentre la condizione dei pazienti non migliorava significativamente e, al contrario, il miglioramento clinico è stato accertato quando la concentrazione di urea nel sangue non è cambiata significativamente durante l'emodialisi, ma l'acidosi è stata eliminata e violazioni del metabolismo dell'acqua e degli elettroliti. Tuttavia, sarebbe sbagliato considerare l'urea completamente non tossica. È noto che quando il livello di urea nel sangue è pari o superiore a 300 mg%, si verifica il danno più grave agli organi e ai sistemi corporei.

Attualmente, si ritiene che i componenti principali del "veleno uremico" siano guanidina, ammine aromatiche, ammoniaca, polipeptidi ed eventualmente altre sostanze. Sono state determinate 94 sostanze azotate, la cui concentrazione nel sangue nell'insufficienza renale cronica è aumentata. Indipendentemente dal punto di vista sul grado di tossicità dell'urea, un aumento del suo livello nel sangue deve essere considerato un segno di insufficienza renale cronica e il grado di questo aumento può, in una certa misura, giudicare la gravità delle condizioni del paziente. Tuttavia, va ricordato che la quantità di urea nel sangue, anche nelle persone sane, è significativamente influenzata dalla dieta, dalla diuresi, dall'attività muscolare, ecc. Pertanto, un lieve aumento del livello di urea (50-60 mg%) nelle malattie renali può essere considerato un segno di disfunzione dei loro solo quando il paziente seguiva una dieta standard in un periodo di riposo relativo per diversi giorni prima dello studio. L'azoto dell'urea rappresenta normalmente il 40-50% di tutto l'azoto residuo. Quando l'insufficienza renale, la percentuale di azoto ureico aumenta fino all'80-95%.

Tra gli altri componenti dell'azoto residuo, la creatinina e l'acido urico sono i più importanti. La concentrazione di creatinina nel plasma sanguigno è normalmente di 0,75-1,5 mg% (A.P. Peleshchuk), secondo altri autori, fino al 2 mg%. In contrasto con la concentrazione di urea, la concentrazione di creatinina dipende poco dalla natura della nutrizione, della diuresi e della gravità del catabolismo proteico. Ciò lo rende un valido indicatore dello stato della funzionalità renale, soprattutto nelle prime fasi dell'insufficienza cronica, soprattutto perché esiste una connessione abbastanza stretta tra il livello di creatinina nel sangue, se non supera il 7 mg% e la filtrazione glomerulare calcolata dalla clearance della creatinina endogena.

La concentrazione di acido urico nel plasma sanguigno è normalmente pari a 2-6 mg%. In caso di insufficienza renale, la sua quantità può aumentare in modo significativo e talvolta molto presto. Tuttavia, la determinazione del grado di insufficienza renale da parte di questo indicatore incontra notevoli difficoltà, principalmente a causa dell'influenza sulla dimensione del suo numero di fattori extrarenali, e anche perché l'uricemia riflette solo approssimativamente il contenuto totale di acido urico nel corpo.

L'escrezione acuta di acido urico da parte dei reni durante insufficienza renale cronica a lungo termine può portare allo sviluppo di "gotta renale", caratterizzata da artralgia, a volte deformità articolare, comparsa di tipici noduli gottosi, ecc. Tuttavia, questo tipo di complicanze è relativamente raro. Pertanto, è naturale assumere che si pone sullo sfondo della diatesi gottosa subclinica.

Determinare il livello di azoto residuo nel sangue e le sue singole componenti non consente di riconoscere lo stadio iniziale dell'insufficienza renale cronica. Un test molto più sensibile è la velocità di filtrazione glomerulare. Determinarlo dalla clearance della creatinina endogena è un metodo semplice e abbastanza preciso. Una diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare (normalmente in media 130 ml / min) del 65% e inferiore è accompagnata da un aumento del livello di azoto residuo e dei suoi singoli ingredienti nel plasma sanguigno.

La clearance nettamente ridotta della creatinina endogena (filtrazione glomerulare 10-15 ml / min. E oltre) varia poco (in particolare sotto l'influenza del trattamento), e in questo caso, in caso di grave insufficienza renale, variazioni della concentrazione di azoto residuo, creatinina e urea riflettono più accuratamente la dinamica processo patologico.

Nell'insufficienza renale cronica, si osservano iponatriemia, ipocloremia e ipocalcemia più pronunciata e ipermagnemia. La quantità di potassio nel sangue con grave insufficienza renale cronica è spesso ridotta, mentre è più probabile che l'iperkaliemia sia caratteristica delle forme gravi (terminali). L'ipocalcemia associata a iperfosfatemia è molto caratteristica dell'insufficienza renale cronica e il loro grado è uno degli indicatori della gravità delle condizioni del paziente. L'ipermagnesemia è determinata relativamente presto. In caso di grave insufficienza renale, la riserva alcalina è ridotta. Nel periodo iniziale, potrebbe essere normale. In tali casi, la presenza di alterazioni acidotiche caratteristiche dell'insufficienza renale cronica può essere identificata da una diminuzione dell'escrezione totale di ioni idrogeno nelle urine in 24 ore. Quest'ultimo valore è la somma dell'acidità titolata dell'urina giornaliera (titolazione con alcali decinormali in presenza di fenolo-bocca) la sua ammoniaca. I cambiamenti acidotici compaiono prima e sono più pronunciati con pielonefrite che con glomerulonefrite.

Pertanto, la diagnosi precoce dell'insufficienza renale nella glomerulonefrite cronica e in altre malattie che portano al suo sviluppo richiede una serie di studi. Il test più sensibile, che consente di rilevare i disturbi iniziali, è la determinazione del livello di filtrazione glomerulare, così come il contenuto di creatinina, urea, calcio e magnesio nel plasma sanguigno. Successivamente, il livello di azoto residuo negli aumenti plasmatici e l'anemia si sviluppa. La gravità di quest'ultimo non è meno importante per valutare la gravità della disfunzione renale rispetto agli indicatori di azotemia.

Prof. GI Burchinsky

"Insufficienza renale cronica, cause, sintomi, segni diagnostici" ?? articolo della sezione Malattie renali

Azoto nel trattamento dei reni

La soda terapia e la prevenzione di varie malattie stanno guadagnando popolarità, in considerazione delle proprietà uniche di questa sostanza naturale.

Effetto positivo sulla malattia renale

Soda attiva i processi di pulizia in organi e sistemi, aiutando così a recuperare.

L'effetto benefico del bicarbonato di sodio sui reni viene rilevato quando gli anioni carbonici entrano nel corpo. Aumentano la riserva di alcali nel corpo umano. A livello cellulare, vengono attivate interazioni biochimiche ed energetiche, che accelerano il movimento del sangue nei vasi e l'assorbimento di ossigeno nel tessuto. Per questo motivo, la filtrazione glomerulare aumenta nei reni. Rimuove anche l'azoto dal sangue. La pressione sanguigna di una persona diminuisce e si sente molto meglio.

Come bere la soda durante la pulizia e il trattamento dei reni?

La soda può anche essere usata per prevenire le malattie renali. All'inizio del corso devi prendere 1/5 cucchiaini di soda e aumentare la quantità ogni giorno fino a quando non raggiunge? cucchiaino. La polvere viene versata in un bicchiere e versata con una piccola quantità di acqua bollente. È necessario ripagarlo. Successivamente, il bicchiere viene riempito con acqua calda. Utilizzare questo strumento 2 o 3 volte al giorno a stomaco vuoto o due ore dopo aver mangiato. La prevenzione dura 1 mese.

Controindicazioni

La regola base che non può essere infranta non è quella di bere soda durante il processo digestivo. Ciò significa che non può essere bevuto immediatamente prima di mangiare o subito dopo. Dopo che lo stomaco inizia a digerire il cibo, si forma un mezzo acido. La composizione alcalina della soda reagisce con essa, come risultato del rilascio di anidride carbonica. Può causare danni agli organi del tratto gastrointestinale, portando allo sviluppo di gravi malattie.

azotemia

L'aumento del contenuto di prodotti metabolici azotati nel sangue di una persona, prevalentemente di origine proteica, con conseguente compromissione della funzione escretoria renale, è chiamato azotemia.

Esistono tre tipi di azotemia - prerenale, renale e postrenale, che differiscono nelle loro cause di origine, ma con caratteristiche simili, vale a dire:

  • Aumento dell'azoto ureico nel sangue;
  • Diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare dei reni;
  • Aumento della concentrazione di creatinina sierica.

Per determinare il tipo di azotemia in laboratorio, sulla base di un esame del sangue, viene determinato il rapporto tra azoto ureico e creatinina. Quindi, se l'indicatore è inferiore a 15, il paziente ha un tipo di malattia renale, più di 15 è prerenale, significativamente più di 15 è un tipo postrenale.

Cause di azotemia

Come accennato in precedenza, in medicina ci sono tre tipi di malattie che differiscono l'una dall'altra per la causa. Quindi l'azotemia prenenale è una conseguenza dell'erogazione di sangue ai reni a causa di:

  • Sviluppo di insufficienza cardiaca;
  • emorragia;
  • scossa;
  • Diminuzione del volume di sangue circolante.

    Le principali cause di azotemia renale sono:

  • Insufficienza renale acuta;
  • Parenchima renale (glomerulonefrite);
  • Necrosi tubulare acuta

    La conseguenza di questo tipo di malattia è l'uremia.

    Le principali cause di azotemia postrenale sono qualsiasi ostruzione meccanica del deflusso delle urine - calcoli nell'uretere, nella vescica o nel tumore della prostata, compressione dell'uretere da parte dell'utero di dimensioni maggiori (durante la gravidanza).

    Sintomi di azotemia

    Le condizioni del paziente con l'azotemia peggiorano con lo sviluppo di altri sintomi della malattia di base, nonché un aumento del numero di prodotti metabolici azotati nel sangue. I principali sintomi di azotemia sono:

  • Oliguria (forte diminuzione della diuresi);
  • Anuria (cessazione delle urine);
  • Bocca secca;
  • Tendenza a sanguinare;
  • Sete costante;
  • Gonfiore (l'anasarca non è escluso);
  • Fluttuazioni della pressione sanguigna;
  • uremia;
  • Tachicardia.

    La malattia causa anche una serie di sintomi da vari sistemi del corpo, vale a dire:

  • Nausea, alito acido-ammoniacale, vomito, diarrea abbondante, dispepsia e anemia (apparato digerente);
  • Spasmi muscolari delle braccia e delle gambe, tremore, cambiamento di eccitazione acuta da oppressione e viceversa, sonnolenza, depressione generale e respiro alterato (sistema nervoso);
  • Prurito e secchezza della pelle, che causano disagio e sofferenza al paziente, fino al graffio e allo strappo di alcune parti della pelle durante il sonno (la pelle).

    Anche tra i sintomi dell'azotemia emana apatia, letargia e grave debolezza del paziente.

    Diagnosi della malattia

    Per la corretta diagnosi e il successivo trattamento del paziente dovrebbe chiedere il parere di un nefrologo o urologo. I medici daranno indicazioni per condurre un'analisi generale del sangue e delle urine, oltre a determinare l'indice del rapporto tra la quantità di azoto ureico e la creatinina, che consentirà di sapere quale tipo di azotemia il paziente è malato.

    Trattamento con azotemia

    Con una diagnosi tempestiva e l'uso di un adeguato trattamento dell'azotemia, la probabilità di un completo recupero è massima. Nei casi in cui il paziente richiede un'assistenza medica con un ritardo significativo, il recupero completo è molto più difficile da raggiungere, anche con trattamento intensivo e correzione, la minaccia di insufficienza renale cronica è elevata.

    Il trattamento per l'azotemia di solito include:

  • Terapia sintomatica;
  • emodialisi;
  • Eliminazione della causa;
  • L'uso di farmaci la cui azione è volta a normalizzare la pressione sanguigna e migliorare il lavoro del sistema cardiovascolare.
  • Prevenzione delle malattie

    Quindi, l'azotemia si verifica a seguito di una violazione dei reni, che porta all'accumulo di prodotti metabolici azotati nel sangue. Esistono tre tipi di malattia, ognuno dei quali ha caratteristiche simili agli altri due tipi, ma differisce nelle sue cause.

    Per la prevenzione della malattia, si raccomanda di evitare l'ipotermia e trattare tempestivamente le malattie renali e del sistema urinario. La diagnosi e il trattamento indipendenti dell'azotemia possono portare a insufficienza renale cronica, pertanto, quando compaiono i primi sintomi, è necessario rivolgersi ad uno specialista.

    Trattamento del rene a casa

    Affinché i reni funzionino normalmente, è necessario bere liquidi ad una determinata ora del giorno. Gli urologi raccomandano di consumare grandi quantità di liquidi per rimuovere le tossine dall'urina e dal sangue. La maggior parte delle urine si accumula nella vescica durante la notte. Per liberarti delle tossine, devi bere uno o due bicchieri di succo di pomodoro, carota o cetriolo prima di andare a letto. Dopo esserti svegliato, devi bere un bicchiere di acqua fredda pura. Si raccomanda un consumo maggiore di calcoli renali.

    È possibile eliminare intestino e reni da tossine e altri prodotti chimici dannosi con una sonda. Il lavaggio della sonda viene eseguito per l'adenoma della prostata e altre malattie. È inoltre possibile utilizzare diuretici a base di erbe e farmaci, che aumentano l'apporto di sangue nei glomeruli renali. Il modo più semplice per pulire il corpo, attivando l'abilità naturale di una persona di autopulizia.

    Diclofenac eliminerà il dolore e ridurrà l'infiammazione. Il farmaco blocca i recettori degli enzimi cicloossigenasi nel tratto gastrointestinale e nel tratto urinario. Lo svantaggio di Diclofenac è ​​che anche la secrezione di muco nelle pareti del tratto gastrointestinale viene bloccata, il che, a sua volta, porta a ulcere ed erosione.

    Quando la malattia renale non è raccomandata per usare cibi che contengono fosforo. Cioè, è necessario escludere il pesce e la carne dalla dieta. Se non ci sono proteine ​​nella dieta, la concentrazione di azoto nel siero diminuirà. Il carico sui reni diminuirà se si consuma sale, che attira il liquido su se stesso.

    Trattamento del rene di sabbia a casa

    I reni sono un filtro naturale del corpo. Se il filtro non funziona bene, iniziano tutti i tipi di problemi, come la sabbia e calcoli renali, nonché l'infiammazione.

    Se l'infiammazione è iniziata nel sistema escretore, l'urina diventa torbida, a volte appare sangue, la temperatura e la pressione sanguigna sale, gli arti si gonfiano, e nell'inguine e nella parte bassa della schiena c'è un forte dolore. Tutti questi sintomi potrebbero non apparire immediatamente. A volte le persone non prestano attenzione a un lieve disagio, ricorrendo all'aiuto di antidolorifici. Il meno degli antidolorifici è che rimuovono il dolore, ma non influenzano la fonte di questo dolore e l'infiammazione progredisce. Spesso l'urolitiasi avviene inosservata, pertanto, nella fase iniziale non viene trattata.

    All'inizio la sabbia si forma nei reni, poi compaiono le pietre. Quando il metabolismo è disturbato, il sistema endocrino non funziona come dovrebbe, l'equilibrio sale-acqua nel corpo cambia, a seguito del quale appaiono i sali, trasformandosi in cristalli. La sabbia nei reni appare dovuta a malnutrizione, acqua povera, clima secco, mancanza di calcio, stile di vita sedentario e malattie croniche del sistema escretore, che sono spesso ereditate.

    Il dolore durante la minzione indica la presenza di cristalli di sabbia o infezioni che cadono nell'uretra. Se c'è la sensazione che la vescica non si sia svuotata, anche se il processo di minzione è completo, allora ci sono pietre nell'uretere.

    Sabbia nel trattamento dei reni a casa è aumentare la quantità di acqua consumata. Inoltre, caffè e tè non sono considerati una bevanda, quindici minuti dopo il loro uso, è necessario bere un bicchiere d'acqua. Se l'acqua è bassa, significa che l'urina è bassa. Se l'acqua nel corpo non circola per tutto il tempo, i sali iniziano ad accumularsi, formando cristalli che causano dolore durante la minzione.

    Pulire i reni hanno bisogno di due settimane. Puoi farlo in vacanza, quando non hai bisogno di trascorrere molto tempo nel trasporto pubblico o sul posto di lavoro.

    Pulire il corpo aiuterà un decotto di avena o equiseto. Per fare questo, prendere due cucchiai di materie prime frantumate, versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare per mezz'ora. Il giorno hai bisogno di bere due bicchieri di brodo.

    Trattamento domiciliare ai calcoli renali

    Al fine di sbarazzarsi di calcoli renali è necessario fare un decotto della radice dei fianchi. È necessario prendere la radice di una rosa canina, lavarla, asciugarla e macinarla. Quindi, prendere due cucchiai di polvere, versare con due bicchieri di acqua bollente e cuocere per mezz'ora. Quindi, insistere, filtrare e raffreddare. Prendi mezza tazza tre volte al giorno.

    È necessario liberarsi correttamente di calcoli renali, dopo averli schiacciati in sabbia. Affinché i reni funzionino normalmente, devi bere decotti di avena, ortiche, ciliegie essiccate e tigli durante la notte, e non dimenticare i succhi di cetriolo, zucca e zucca.

    La lotta contro la urolitiasi dovrebbe iniziare il più presto possibile. Dopotutto, a prima vista, una malattia completamente innocua può causare gravi danni al corpo.

    Oggi, le pietre vengono schiacciate e rimosse dal corpo con l'aiuto di ultrasuoni e un laser. Non è necessario ricorrere alla chirurgia e andare sotto i ferri.

    La distruzione laser della pietra viene effettuata utilizzando un endoscopio, che viene introdotto nell'apertura esterna dell'uretra e porta ai reni dove si trova la pietra. L'endoscopio ha una guida di luce laser che distrugge la pietra.

    La medicina di erbe è usata in combinazione con altri metodi di trattamento. Le piante più utili a questo proposito sono la zucca, l'anguria, il sedano, il prezzemolo, le fragole e i mirtilli rossi.

    Come rimuovere le pietre dai reni a casa? Per preparare il brodo, devi prendere prezzemolo, fiori di sambuco nero, foglie di fragola e foglie di betulla, corteccia di salice, rosa canina e semi di lino in parti uguali. Versare il composto con acqua bollente, insistere 5 ore, filtrare e bere quattro volte al giorno, 50 ml.

    Il succo di carota va bene con i calcoli renali, che devono essere presi un cucchiaio quattro volte al giorno per un mese.

    Oggi, le pietre vengono rimosse con l'aiuto della fisioterapia, vale a dire la terapia dinamica con l'amplifulse, la terapia magnetica pulsata ad alta intensità, la induttoterapia, la stimolazione elettrica e così via.

    È importante seguire una dieta in cui una grande quantità di fibre dovrebbe essere inclusa nella dieta. L'acqua può essere bevuta in bottiglia o passata attraverso un filtro. Oltre all'acqua, si consiglia di bere succo di mirtillo o di mirtillo rosso, composta di mele o di frutta secca. I cibi integrali, frutta e verdura sono buoni per i reni.

    Il dolore ai reni non può essere ignorato, sono così insopportabili che prendere antidolorifici e pensare che tutto andrà bene, diventa impossibile. Prima di iniziare a trattare il brodo. Devi visitare un dottore. I medici di solito non hanno nulla contro la fitoterapia, ma solo se la medicina tradizionale va di pari passo con quella tradizionale e non contraria ad essa. Naturalmente, il dottore rimprovererà un paziente che deve essere operato per un lungo periodo, mentre si siede a casa e beve un tè al mirtillo. Il decotto di Cowberry è, ovviamente, utile, ma solo come misura preventiva.

    Per iniziare a trattare i reni, è necessario assicurarsi che il rene sia davvero il caso. Malattie della colonna vertebrale, PMS e affaticamento muscolare possono dare sintomi simili.

    Il trattamento domiciliare del dolore ai reni è possibile solo sotto la supervisione di un medico, cioè dopo l'esame. Il dolore può essere causato da un'infezione che colpisce il tessuto renale e provoca infiammazione. Questo può accadere dopo l'ipotermia.

    Se la malattia renale è in una fase tranquilla, è possibile iniziare un trattamento di sauna. Se il bilancio idrico si normalizza regolarmente e bene nel corpo, il carico sui reni diminuirà e l'organo malato si scalderà.

    Infiammazione del trattamento renale a casa

    L'infiammazione dei reni può essere curata a casa solo dopo un esame completo e una prescrizione medica da parte di un medico che possa essere curato fuori dall'ospedale.

    Trattamento dei rimedi popolari dei reni a casa

    Per curare i reni, non è sufficiente leggere l'enciclopedia medica e scrivere alcune prescrizioni da Internet. Ai primi segni di una malattia, devi andare dal medico e fare il test. Il trattamento di rimedi di gente renale a casa è possibile solo nel complesso. I reni sono un potente filtro che consente il normale funzionamento di tutti gli organi e sistemi del corpo. Se questo corpo fallisce, tutti ne soffriranno.

    Dieta per pazienti con elevati livelli di azoto ureico nel sangue (BUN)

    In questo test, ti parleremo un po 'di una dieta per i pazienti con elevati livelli di azoto ureico nel sangue (BUN). Speriamo di aiutarti nel trattamento della malattia renale.

    L'urea è il prodotto finale del metabolismo delle proteine ​​nel corpo. Viene rimosso dal corpo attraverso la filtrazione glomerulare, il 40-50% di esso viene riassorbito dall'epitelio tubulare renale ed è attivamente secreto dalle cellule tubulari. In patologia, i cambiamenti nella concentrazione di urea nel sangue dipendono dal rapporto tra i processi della sua formazione e dell'escrezione.

    Livelli elevati di urea sono osservati con: diminuzione della funzionalità renale, malattia renale acuta e cronica, shock, digiuno prolungato, blocco delle vie urinarie, una dieta ricca di proteine, perdita di liquidi (diarrea, vomito).

    Molte ragioni influiscono sul livello di AMK e su quale dieta assumere i pazienti con livelli elevati?

    1. Assumere cibi proteici a bassa percentuale proteica o di alta qualità. Ad esempio, carne magra, pesce e uova.

    2. Più consumo di cibi ricchi di carboidrati. riso, farina e cereali.

    3. Non tenere lezioni che interferiscano con la rimozione di urea, ad esempio alcuni farmaci antipertensivi. diuretici, salicilati e altri

    4. limitare il consumo di purine, meno sottoprodotti di origine animale, frutti di mare. carne, lenticchie arachidi, spinaci, ecc.

    5. Ridurre le calorie. Assumere una dieta sana e prevenire l'obesità.

    6. Fornire un'adeguata assunzione di vitamina B e vitamina C, più verde. arance. mele.

    7. evitare il superlavoro. stress, freddezza. umidità e danni alle articolazioni, ecc.

    8. più alimenti alcalini, come cavoli, ravanelli, carote, patate, banane. mele. meloni, biscotti di soda. cereali integrali, tuberi, nespolo. ciliegia, fragola. zucca di melograno. carote ecc

    9. rinunciare ai liquori, specialmente alla birra.

    10. Meno cibi ricchi di grassi, in particolare animali vivi.

    Quanto sopra è solo un po 'di una dieta sana, non di tutto, e ogni paziente ha una condizione personale e specifica da cui dipendono il trattamento e la dieta. Per avere offerte dettagliate, inviaci una e-mail:[email protected]

    Alla fine, anche se per trovare ulteriori informazioni, è possibile inviare e lasciare un messaggio sulla tua condizione, quindi daremo una risposta dettagliata.

    Il nostro sito web: http: //www.kidney-cure.org Questo sito è dedicato a varie malattie renali, che forniscono molte informazioni sulle malattie renali, pubblicano articoli sulla conoscenza della nefropatia, incluse le loro cause, sintomi, test, trattamento, prevenzione e dieta sana Benvenuto per visitare il nostro sito !!

    Test dell'azoto di sangue (AMK)

    1. Che cos'è "azoto ureico nel sangue"?

    BUN è il nome abbreviato "azoto ureico nel sangue" e l'azoto ureico si forma quando la proteina si decompone.Questo è un esame emocromocitometrico completo, utilizzato per indicare come funzionano i reni e il fegato indeboliti. Il rene è un organo vitale per l'eliminazione dell'azoto dell'urea. Pertanto, BUN viene spesso utilizzato per controllare la funzionalità renale.

    2. Quali sono i normali valori di azoto ureico nel sangue?

    Sebbene non vi sia alcun cambiamento nella dieta e nello stile di vita. I reni sani sono in grado di mantenere il livello AMK entro i limiti normali.Il test AMC è misurato in milligrammi per decilitro (mg / dL) in America e in mmol per litro (mmol / l) a livello internazionale.

    Il livello normale di AMK varia da 7 a 20 mg / dL (da 2,5 a 7,1 mmol / l).

    Ma il livello normale di AMK varia con la gamma di riferimenti in laboratorio e l'età delle persone.Il livello di AMK aumenta con l'aumentare dell'età.In solito, il livello di AMK è inferiore in un bambino rispetto ad altri, e negli anziani è leggermente superiore rispetto agli adulti.

    Questa gamma varia da questo bambino a un altro.

    Il livello normale di AMC è: questo valore è per gli adulti 12-20 mg / dl, per i bambini 5-18 e 3-12 per i neonati, con un limite massimo di -25 mg / dl.

    3. Cosa causa AMK elevato?

    Sebbene l'eccesso di BUN sia solitamente associato alla malattia renale, ma questo non è l'unico fattore, e alcuni altri fattori sono anche causa di alti livelli di BUN:

    1.preparaty. molti farmaci possono causare aABA elevati, inclusi alcuni antibiotici. farmaci anti-infiammatori e farmaci per la gotta. Informi il medico di tutti i farmaci OTC e di prescrizione usati e il medico scoprirà quali farmaci causano un livello elevato di BUN.

    2. grande apporto proteico: una dieta con un'alta assunzione provoca un alto livello di AMK, perché l'urea deriva dal processo di decomposizione delle proteine.

    3. Disidratazione: la disidratazione è causata da una carenza di assunzione di acqua e altri.

    4. Un infarto o insufficienza cardiaca può causare un aumento di AMK in rari casi.

    5. Pietre nei reni e sanguinamento nel tratto gastrointestinale

    6. Malattia renale: un alto livello di AMK significa che la funzione renale è già danneggiata e che i reni non sono tempestivamente ed efficacemente rimuovono i rifiuti dal corpo.

    4. Quali sono i sintomi che portano ad un alto livello di BUN?

    Il sangue normalmente contiene 7-20 mg / dl di urea. Con un livello di AMK superiore a 20 mg / dL, i reni non funzionano completamente. Quindi hai i seguenti sintomi:

    ?ipertensione (alta pressione sanguigna)

    ? gonfiore o gonfiore

    ? urina in rilievo urina nel sangue, diminuzione della diuresi e persino anuria

    ? problemi di pelle. come prurito della pelle e pelle secca

    ? sintomi del tratto gastrointestinale, come scarso appetito, nausea, vomito e cattivo gusto in bocca

    ? malattie ossee. come il dolore osseo e la frattura ossea

    5. Come abbassare l'azoto ureico nel sangue alto?

    Se il livello di AMK è leggermente più alto del solito, i farmaci e una dieta regolata possono aiutare a controllarlo, ma i pazienti devono preparare la dialisi o il trapianto di rene se i farmaci e una dieta regolata non funzionano. l'immunoterapia è un trattamento efficace per alti livelli di BUN. perché può aiutare non solo a rimuovere i rifiuti. ma anche per ripristinare le cellule interne renali danneggiate e migliorare la funzionalità renale. Con una migliore funzionalità renale. dialisi o trapianto di rene può essere evitato.

    6. Una dieta sana è buona per ridurre BUN!

    La dieta nella vita di tutti i giorni influenza in larga misura lo stato di salute e il livello di AMK. Una dieta sana deve essere scelta.

    1. Mangia cibi con proteine ​​di alta qualità.

    2. Consuma meno grassi animali e più verdure fresche, frutta e cereali.

    3. Bere la giusta quantità di acqua

    4. Rifiutate i prodotti con un contenuto di purina più elevato. Quanto sopra sono solo alcuni suggerimenti dietetici generali. ma non adatto a tutti, quindi un piano dietetico dettagliato può essere fatto in base al tuo stato di malattia. Puoi inviarci un'email all'indirizzo [email protected] quindi aiutiamo a fare un piano di dieta dettagliato.

    Caro paziente! Puoi chiedere una domanda online per un consiglio. Cercheremo in breve tempo di darti una risposta esauriente.

    Malattia renale

    I disturbi circolatori nei reni possono essere causati da cause sia locali che generali. La trombosi dell'arteria renale si verifica nell'aterosclerosi, nell'endocardite. provoca la cessazione o la riduzione dell'afflusso di sangue ai reni. Segni di trombosi - dolore acuto nella parte bassa della schiena e nell'addome, febbre, oliguria e nei casi gravi - anuria.

    L'insufficienza renale acuta si sviluppa in seguito ad avvelenamento da parte di sostanze tossiche che agiscono sul tessuto renale.

    Durante l'insufficienza renale acuta, ci sono quattro fasi. Il primo - iniziale, o shock, è caratterizzato da una diminuzione della formazione di urina a causa di una diminuzione della pressione sanguigna e un forte deterioramento della circolazione sanguigna nei reni. Il secondo stadio è l'oligoanuria, in cui le condizioni del paziente rimangono gravi, si manifestano mal di testa e nausea. vomito. lingua secca, con pelo. Impulso frequente, riempimento debole, mancanza di respiro. La quantità di urina giornaliera è significativamente ridotta, la percentuale di urina è ridotta. I pazienti si lamentano del dolore lombare; la quantità di emoglobina diminuisce, l'anemia aumenta e l'azoto residuo del sangue aumenta rapidamente. Se la morte non si verifica nel secondo stadio dall'uremia (vedi), l'insufficienza renale acuta entra nel terzo stadio - il ripristino della diuresi, durante il quale aumenta la quantità di urina, appare poliuria. accompagnato da un peso specifico basso di urina. L'azoto ematico residuo rimane alto, ma diminuisce lentamente. In questa fase, le complicanze infettive sono particolarmente pericolose. Quando la funzione renale si ripristina, l'insufficienza renale acuta procede al quarto stadio - recupero completo, in cui viene ripristinata la funzione renale, l'azoto residuo del sangue ritorna normale, la quantità e il peso specifico dell'urina sono normalizzati.

    Il trattamento dell'insufficienza renale acuta viene eseguito utilizzando una macchina renale artificiale (vedi), dialisi peritoneale (vedi), scambio di trasfusioni di sangue (vedi). Nel trattamento dell'insufficienza renale acuta, l'adeguata cura del paziente è di grande importanza: cura per la pelle, la cavità orale e il regime idrico e alimentare (vedere Nefrite).

    Il lavaggio del tratto gastrointestinale è ampiamente usato nell'insufficienza renale cronica. che si sviluppa con nefrosclerosi (vedi), nefrite, pielonefrite (vedi).

    Malattie infiammatorie suppurative acute dei reni. apostematozny giada, ascesso e reni carbonizzati. si sviluppa a causa di alterazioni del flusso di urina e infezione dei reni con stafilococchi. E. coli, streptococchi. Nello strato corticale del rene si formano piccole pustole circondate da edema ed emorragie. La capsula grassa che circonda il rene è gonfia, infiltrata.

    Il corso della giada apostematica è grave. L'insorgenza della malattia è acuta - temperatura fino a 40 °, brividi mozzafiato con sudore colante, aumento del dolore nella regione lombare del rene interessato, un sintomo nettamente positivo di Pasternack. L'intossicazione aumenta con il vomito, il mal di testa e la debolezza, le caratteristiche del viso diventano più acute. Lingua secca, densamente ricoperta di fiore. L'addome è spesso teso nella regione del corrispondente rene malato. All'atto di un esame del sangue la leucocitosi viene alla luce, l'aumento di azoto residuo è annotato. Quando apostematoznom nefrite non può essere piuria o è poco espressa.

    Nella diagnosi di apostematosi nefrite, l'esame a raggi X è di grande importanza - un rene ingrandito viene rilevato su una radiografia, che è circondata da un tipo di aura di rarefazione a causa di edema della capsula grassa. Sull'urogramma escretore, la funzione del rene malato è significativamente compromessa. Con pielografia retrograda. prodotto durante la respirazione del paziente, sul lato del paziente - una chiara ombra del bacino e delle coppe a causa dell'immobilità del rene influenzato dal processo purulento.

    Il trattamento della nefrite apostematica nella maggior parte dei pazienti è operativo. La natura dell'operazione dipende dal grado di cambiamento nel rene e sulla causa della malattia. Il più spesso produce decapsulazione del rene, drenaggio del letto renale e pelvi renale. Operativamente anche trattano la paranfrite (vedi) - un processo infiammatorio purulento acuto nel tessuto renale.

    Durante il trattamento, i pazienti vengono iniettati con soluzione salina per via endovenosa, soluzione di glucosio al 5%, producono una trasfusione di sangue e conducono una terapia intensiva con antibiotici.

    Soda e reni

    Lascia un commento 7.865

    Bicarbonato di sodio o più semplice - soda, c'è nella casa di ogni persona. Ha molte proprietà benefiche, motivo per cui la soda può anche essere trattata con i reni. Questa polvere familiare aiuterà ad eliminare le tossine e fungerà da prevenzione delle malattie. Ma come con qualsiasi mezzo di medicina tradizionale, anche per l'uso della soda, c'è una lista di controindicazioni e avvertenze. È importante tenerlo a mente quando si prendono decisioni terapeutiche.

    Proprietà utili

    L'effetto principale sul bicarbonato del corpo è dovuto a cambiamenti nell'equilibrio acido-base del sangue. Ad esempio, se una persona è malnutrita, conduce uno stile di vita malsano, abusa di alcol o è in uno stato costante di stress, l'equilibrio alcalino è ridotto. Il bicarbonato di sodio è in grado di riportarlo alla normalità. Inoltre, si occupa in modo efficace di parassiti e vermi nel corpo, rimuove i metalli pesanti accumulati e le tossine. Con l'aiuto della soda puoi liberarti delle placche di colesterolo nei vasi. Per quanto riguarda i reni, poiché il bicarbonato di sodio arricchisce l'urina con alcali, il loro lavoro è migliorato e la formazione di calcoli è prevenuta.

    Il trattamento dei reni è che il bicarbonato di sodio neutralizza e rimuove le tossine, i batteri dal corpo. Prima di iniziare un ciclo di trattamento, consultare il proprio medico per le raccomandazioni e superare un esame medico. Questo è necessario per non aggravare la condizione. La ricetta per un rimedio ai reni è questa: mescolare 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio con 200 ml di acqua o 150 ml di latte. Bisogno di bere prima di mangiare. Il trattamento dura 1-2 settimane. Il metodo di pulizia dei reni con soda comporta l'adempimento di determinate condizioni. Queste sono le regole standard per mantenere il corpo in un tono, un'alimentazione razionale, che è la chiave per il recupero nel trattamento di eventuali malattie:

    La soda del rene viene pulita consumando la sostanza diluita con acqua.

    1. attenersi alla dieta;
    2. bere almeno 1,5 litri di acqua non gassata al giorno;
    3. mangiare tre volte al giorno in piccole porzioni.

    Ci sono casi di sovradosaggio di sodio, contenuto nella soda. Si verifica quando l'assunzione incontrollata di grandi quantità di bicarbonato di sodio. Ciò può causare conseguenze spiacevoli come:

    Pertanto, osservare la reazione del corpo all'uso dei fondi di soda. Inoltre, può causare intolleranza individuale. In questo caso, è necessario smettere immediatamente di berlo e completare tale trattamento. Se necessario, o il peggioramento della salute nel più breve tempo possibile, consultare un medico. È meglio scegliere autonomamente altri mezzi di medicina tradizionale.

    Trattamento domiciliare: Rene: come trattare a casa?

    Per l'urolitiasi, la pielonefrite e la glomerulonefrite, sono prescritti Fitolysin, Canephron e Cystine. La composizione di questi farmaci comprende erbe medicinali che hanno un'azione antinfiammatoria e diuretica. Per intossicazione acuta intestinale, vengono utilizzati enterosorbenti, che sono anche in grado di purificare i reni. Il "carbone attivo" non viene assorbito nel sangue e pulisce perfettamente la cavità dell'intestino da composti tossici e detriti alimentari.

    In caso di filtrazione renale compromessa, l'enterosorbazione viene utilizzata per disintossicare il sangue. Una grande quantità di urea e creatina si accumula nel siero, è pericolosa non solo per il fegato, ma anche per il cervello. A causa della violazione dell'assorbimento di microelementi durante l'assunzione di enterosorben, vengono prescritti complessi vitaminici. I medici raccomandano di bere molta acqua. Se ci sono problemi con i reni, un adulto ha bisogno di bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno. Al fine di aumentare la contrazione riflessa della muscolatura liscia del tratto gastrointestinale e del sistema urinario, il liquido dovrebbe fluire in piccole porzioni. Per evitare la trombosi, se l'edema è iniziato, l'assunzione di liquidi deve essere ridotta.

    Trattamento domiciliare: Rene: come trattare a casa? La tisana può essere bevuta non solo quando iniziano problemi ai reni. Questo può essere fatto al di fuori della patologia. Per pulire il tessuto renale aiuterà i semi di prezzemolo, che hanno un effetto diuretico. Un cucchiaio di semi deve versare acqua bollente (0,5 litri). Mantieni un po 'di tempo in un thermos e bevi 100 ml due volte al giorno.

    Pulisce i reni ben decotto di rosa canina, si consiglia di bere con calcoli renali e pielonefrite. La rosa canina rimuove le tossine e dissolve la sabbia. Per preparare il brodo, devi prendere due cucchiai di rizoma di rosa canina, versare acqua bollente, bollire per un po 'di tempo, insistere e bere mezza tazza tre volte al giorno.

    Per pulire i reni, devi seguire una dieta a base di cocomeri. Il giorno, è necessario mangiare 2,5 kg di anguria, non meno, ma si può mangiare di più, mentre è necessario incepparlo con pane nero. Si consiglia di dormire prima di coricarsi in un bagno caldo. Questa dieta ti permette di espandere le vie urinarie e di eliminare indolore la sabbia nei reni.

    Dalla radice di sedano, prezzemolo e carote possono essere preparati succo di verdura fresca. È necessario prendere 100 ml di succo di carota, 60 ml di succo di sedano e 30 ml di succo di prezzemolo. Tutti i componenti sono mescolati, diluiti con un bicchiere di acqua bollita. Bevi fresca bisogno di digiuno giornaliero.

    I calcoli renali sono trattati a casa con infusi a base di erbe. Per cucinare il brodo occorre salvia, melissa, rosa canina, poligono, erba di San Giovanni e origano. Tutte le erbe dovrebbero essere prese nelle stesse proporzioni. infornare e lasciare in infusione durante la notte. Prendere due settimane a 100 ml venti minuti prima dei pasti, dopo aver aggiunto al brodo, cinque gocce di olio di abete. Per evitare di danneggiare lo smalto dei denti, è necessario bere un decotto attraverso una cannuccia.

    Per dieci giorni, è possibile rimuovere non solo sabbia dai reni, ma anche pietre, usando glicerina e limone. I limoni (10 pezzi) devono essere lavati e asciugati, quindi tritati finemente insieme alla buccia. Successivamente, il frutto viene macinato in un tritacarne e versato con acqua, portando il peso totale della bevanda a due litri. Dopo di ciò, vengono aggiunti tre cucchiai di glicerina. Tutto ciò è richiesto per 30 minuti. Il farmaco viene assunto ogni dieci minuti, è necessario bere 200 ml. Dopodiché, devi attaccare una piastra elettrica ai reni e andare a letto. Al mattino sono necessarie due ore per correre all'aria aperta, è vietato sedersi e sostare. E così dieci giorni.

    Come rimuovere le pietre dai reni a casa?

    I medici raccomandano a stomaco vuoto di bere un bicchiere di linfa di betulla. Il corso del trattamento è di un mese. È quasi impossibile ottenere la linfa di betulla per un mese intero, ma durante il periodo di flusso attivo della linfa, non si dovrebbe ignorare questa bevanda naturale utile.

    Puoi aggiungere un po 'di miele al succo di prezzemolo e prendere due cucchiai prima dei pasti tre volte al giorno.

    Di grande importanza è uno stile di vita attivo. L'esercizio fisico può migliorare la motilità dell'uretere e causare cadute di pressione addominali.

    Dopo aver rimosso i calcoli renali, non bere alcolici, cibi salati, fritti, affumicati e piccanti. In nessun caso non può essere trasferito, è preferibile mangiare cinque volte al giorno. Le porzioni dovrebbero essere piccole. Per determinare la dimensione della porzione, è necessario piegare il palmo della mano e vedere che tipo di tazza si è rivelato. Il volume della piastra non deve superare il palmo piegato.

    Trattamento domiciliare per il dolore ai reni

    Il primo segnale che qualcosa è sbagliato con i reni è il gonfiore del viso. Il paziente sta guadagnando massa a causa del fatto che non solo il suo guscio esterno, ma anche i suoi organi interni si gonfiano. Quasi tutte le malattie renali sono accompagnate da dolore.

    La glomerulonefrite causa l'infiammazione della nefrite. Cura questa malattia può essere solo in ospedale. Dopo essere stati dimessi a casa, è necessario seguire una dieta rigorosa, preparare il cibo solo per una coppia, non trasferire e abbandonare completamente il sale.

    La pielonefrite è una malattia infettiva che viene trattata per molto tempo. Anche dopo il recupero, un altro anno è necessario per prendere medicine e bere tè alle erbe.

    La medicina tradizionale nel trattamento dei reni raccomanda l'uso di limone, prezzemolo, mirtilli rossi, sedano, angurie, zucca e zucchine. Preparare brodi e succhi di verdura non è difficile, la cosa principale è impostare un obiettivo e iniziare a lavorare da soli, non contro. Solo la pazienza e il desiderio di essere sani aiuteranno in questa materia.